Attraverso il Decreto Ministeriale n. 737 del 25 giugno 2021 il Ministero dell’Università e della Ricerca ha definito i criteri di riparto e di utilizzo delle risorse di cui al Fondo per la promozione e lo sviluppo delle politiche del Programma nazionale per la ricerca in favore di Università, Enti e Istituzioni pubbliche di ricerca.


L’Università di Cagliari ha ricevuto € 2.686.305,04 per l’anno 2021 e 2.795.925,00 per l’anno 2022, al fine di realizzare i seguenti interventi:

• attivazione di contratti a tempo determinato di cui alla lettera a) dell'articolo 24, comma 3, della Legge 240/2010;

• iniziative di ricerca propedeutiche alla presentazione di progetti di ricerca nell’ambito del primo pilastro del Programma Quadro per la Ricerca “Horizon Europe”;

• interventi volti al potenziamento delle infrastrutture di ricerca;

• ricerca collaborativa tra Atenei e/o Enti pubblici di ricerca nell’ambito di un progetto coerente con il PNR per conseguire un valore aggiunto più alto di quello conseguibile singolarmente;

• iniziative di ricerca interdisciplinare che esplorino temi di rilievo trasversale per il PNR, senza restrizioni basate sull'aderenza a settori scientifici di riferimento o ad aree tematiche prioritarie.


Di seguito le azioni avviate dall’Università di Cagliari:

- assunzione di 9 RTDa con contratti di durata triennale;

- costituzione del Gruppo di lavoro «Progetta Horizon»;

- rafforzamento del personale tecnico operante in Centri e Laboratori;

- progetto di ricerca  «Insediamenti, popolazione e migrazioni nella Sardinia antiqua e nel Mediterraneo. Prassi archeologica e disseminazione dei dati: open access, open data e open science»;

- progetto di ricerca «L’impatto economico e sociale dell’Università di Cagliari sul territorio»;

- progetto di ricerca «Istituzione, costituzione e attivazione del CEntro INterdisciplinare di ricerche e studi di Genere (CEING)»;

- Bando Start Up per il finanziamento di progetti di ricerca interdisciplinare riservati a giovani ricercatori.