Istituito con il decreto Sostegni bis (art.61, dl 73-2021), il Fis (Fondo italiano per la scienza) sostiene la ricerca fondamentale nel contesto dei programmi di ricerca di alta qualificazione.

Il FIS nasce sul modello dell’European Research Council (ERC), il prestigioso programma comunitario dedicato alla ricerca di base valutando i ricercatori per l’eccellenza della loro attività sui principali ambiti di ricerca: dall’ingegneria alle scienze della vita.

Il ministero dell’Università e della Ricerca, con appositi decreti, fissa il budget complessivo e le modalità di assegnazione.


Annualità

Il Mur, con decreto direttoriale n. 1236 del 01.08.2023, ha emanato un bando, a valere sul Fondo italiano per la scienza, per agevolazioni a favore di progetti di ricerca fondamentale condotti da ricercatori emergenti (Starting grant), ricercatori all’inizio della propria carriera (Consolidator grant) o da ricercatori affermati (Advanced grant).

Risorse disponibili
la disponibilità totale lorda comprende 150.000.000,00 di euro per il 2022 e 188.000.000,00 per il 2023 (338.000.000,00 per l’intero bando). Il totale del budget, al netto degli oneri di gestione, riservato al solo finanziamento dei progetti di ricerca, ammonta invece a 327.860.000,00 euro, di cui:
a) 163.930.000,00 euro destinati agli Starting grant (50 per cento del totale);
b) 81.965.000,00 euro destinati ai Consolidator grant (25 per cento del totale);
c) 81.965.000,00 euro destinati agli Advanced grant (25 per cento del totale).

Tematiche di ricerca
Tutti gli ambiti di ricerca afferenti ai macrosettori e ai settori scientifico-disciplinari Erc.

Soggetti beneficiari
I soggetti ammissibili a presentare la proposta progettuale, soggetti proponenti, sono i Principal Investigator di qualunque nazionalità, che abbiano scelto come Host Institution una delle istituzioni italiane incluse nelle categorie specificate all’articolo 1, comma 5, lettera h) del presente avviso.

Tipologie di finanziamento
- Starting grant: rientrano in questa tipologia i progetti di ricerca fondamentale coordinati da ricercatori all’inizio della propria carriera (cd. Pi Junior). I Pi Junior devono aver conseguito il primo dottorato o la specializzazione medica (quest’ultima solo per il macrosettore Ls) da almeno due anni e non più di sette alla data di scadenza del bando. Pur sommando eventuali deroghe (cfr. art. 3 comma 4 del presente avviso), il tempo trascorso dal conseguimento del primo dottorato o specializzazione nell’area medica non deve superare i dieci anni. Il Pi Junior deve mostrare di possedere il potenziale per raggiungere la piena indipendenza nell’attività di ricerca e deve dare evidenza della propria maturità scientifica, mostrando di aver prodotto almeno una pubblicazione di rilievo come autore principale o senza la partecipazione del tutor del dottorato. Il Pi Junior deve inoltre essere in grado di mostrare un promettente track record, ai sensi dell’art. 3, comma 8 del bando. Pena la revoca integrale del finanziamento ricevuto il Pi Junior deve garantire un impegno temporale non inferiore al 50 per cento dei mesi persona dedicati al progetto.
Consolidator grant: rientrano in questa tipologia i progetti di ricerca fondamentale coordinati da ricercatori in carriera (cd. Pi Consolidator). Pur sommando eventuali deroghe (cfr. art. 4 comma 5 del presente avviso), il tempo trascorso dal conseguimento del primo dottorato o specializzazione nell’area medica non deve superare i 15 anni. Il Pi Consolidator deve mostrare di possedere il potenziale per raggiungere la piena indipendenza nell’attività di ricerca e deve dare evidenza della propria maturità scientifica, mostrando di aver prodotto almeno due pubblicazioni di rilievo come autore principale o senza la partecipazione del tutor del dottorato. Il Pi Consolidator dev'essere in grado di mostrare un promettente track record, ai sensi dell’art. 4, comma 9 del bando. Pena la revoca integrale del finanziamento ricevuto il Pi Junior deve garantire un impegno temporale non inferiore al 40 per cento dei mesi persona dedicati al progetto.
- Advanced grant: rientrano in questa tipologia i progetti di ricerca fondamentale, anche ad alto rischio, potenzialmente in grado di aprire nuove prospettive anche in ambito interdisciplinare, coordinati da ricercatori affermati nel proprio campo (cd. Pi Senior). I Pi Senior, oltre ad essere scientificamente indipendenti, devono essere attivi nella ricerca da un periodo superiore a 12 anni e avere un profilo che li identifichi come leader nel settore di ricerca nel quale la proposta progettuale si colloca. Il Pi Senior deve dare evidenza di aver raggiunto risultati appropriati al settore di afferenza e corrispondenti ad almeno uno o più dei parametri di riferimento di cui all’art. 5 comma 3; possono essere considerati gli elementi di cui all’art. 5 commi 4 e 5 del presente avviso. Pena la revoca integrale del finanziamento ricevuto il Pi Senior deve garantire un impegno temporale non inferiore al 30 per cento dei mesi persona dedicati al progetto.

Progetto
Il contributo in conto capitale può essere concesso fino a un massimo del 100 per cento dei costi totali ammissibili.
Finanziamenti concedibili
- schema Starting Grant: non inferiore a 1,2 milioni e non superiore a 1,5 milioni di euro;
- schema Consolidator Grant: non inferiore a 1,5 milioni e non superiore a 2 milioni di euro;
- schema Advanced Grant: non inferiore a 2 milioni e non superiore a 2,5 milioni di euro.
Per il settore Pe, è possibile richiedere un contributo aggiuntivo in conto capitale, per il finanziamento (o cofinanziamento) dell’acquisto di attrezzature da utilizzare nella Host Institution, e tale contributo non può superare il limite massimo di 500.000,00 euro.
La durata massima dei progetti è di tre anni, a partire dalla data di avvio delle attività (fissata al 90° giorno successivo all’emanazione del decreto di ammissione al finanziamento).
Le Linee guida per la rendicontazione delle spese e la relativa modulistica verranno rese disponibili nella pagina dedicata del sito ministeriale (vedi link sotto).

Scadenza
Le domande di partecipazione possono essere presentate a partire dalle 12 del 10.10.2023 e tassativamente entro e non oltre le 12 del 09.11.2023.

Modalità di presentazione
Le domande di partecipazione devono essere presentate in lingua inglese, a pena di esclusione e irricevibilità, esclusivamente per via telematica, tramite la piattaforma dedicata alla procedura.
Si rimanda al sito ministeriale per tutta la modulistica (vedi link sotto).

Contatti

Indirizzo: via San Giorgio, 12 - Ingresso 3, primo piano - 09124 Cagliari
Nicola Ruju
Simona Labieni
Angelica Piras


Contatti

Indirizzo: via San Giorgio, 12 - Ingresso 3, primo piano - 09124 Cagliari
Nicola Ruju
Simona Labieni
Angelica Piras