Il Next Generation EU (NGEU) è il piano di ripresa dell’Unione Europea, lo strumento di sostentamento, predisposto al fine di mitigare gli ingenti danni economici e sociali, causati dalla pandemia di coronavirus.

La principale componente del programma NGEU è il Dispositivo per la Ripresa e Resilienza (Recovery and Resilience Facility), che ha una durata di sei anni, dal 2021 al 2026, e una dimensione totale di 672,5 miliardi di euro.

L’Italia, principale beneficiario di NGEU, opererà attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) con un importo totale di investimenti di circa 190 miliardi di euro, arricchito anche di investimenti complementari, con l’intento di rendere l’Italia un Paese più equo, verde e inclusivo, con un’economia più competitiva, dinamica e innovativa.


I progetti di investimento del PNRR prevedono di investire nelle seguenti sei missioni:

Image
M1_logo

Trasformare la Pubblica amministrazione rendendola più semplice per cittadini e imprese riducendo i tempi e i costi e contribuendo alla creazione di nuovi posti di lavoro.

Image
M2_logo

Un profondo cambiamento per realizzare la transizione verde, ecologica e inclusiva del Paese favorendo l’economia circolare, lo sviluppo di fonti di energia rinnovabile e un'agricoltura più sostenibile.

Image
M3_logo

 Un profondo cambiamento nell’offerta di trasporto per creare entro cinque anni strade, ferrovie, porti e aeroporti più moderni e sostenibili in tutto il Paese.

Image
M4_logo

Un nuovo sistema educativo più forte, con al centro i giovani, per garantire loro il diritto allo studio, le competenze digitali e le capacità necessarie a cogliere le sfide del futuro.

Image
M5_logo

Un nuovo futuro per tutti i cittadini da costruire attraverso l'innovazione del mercato del lavoro, facilitando la partecipazione, migliorando la formazione e le politiche attive, eliminando le disuguaglianze sociali, economiche e territoriali, sostenendo l'imprenditorialità femminile.

Image
M6_logo

Un efficace miglioramento del Sistema Sanitario Nazionale per rendere le strutture più moderne, digitali e inclusive, garantire equità di accesso alle cure, rafforzare la prevenzione e i servizi sul territorio promuovendo la ricerca.

L’obiettivo è innalzare il potenziale di crescita del sistema economico, favorendo la transizione verso un modello di sviluppo fondato sulla conoscenza, conferendo carattere di resilienza e sostenibilità alla crescita. 

È possibile prevedere pertanto un significativo aumento del volume della spesa in R&S e in un più efficace livello di collaborazione tra la ricerca pubblica e il mondo imprenditoriale.

UniCa partecipa alla:
 

  • Missione 4 - Componente 2 – “Dalla ricerca all’impresa” e ha ricevuto finanziamenti in quattro linee di investimento. 
  • Missione 6 – Componente 2 – “Innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale" e ha ricevuto finanziamenti attraverso il Piano nazionale per gli investimenti complementari.
Cards
Image
Bandi a cascata
Bandi a cascata
Le procedure competitive attivate dall'Università di Cagliari nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)
Image
innovazione
Ecosistemi dell’innovazione
Sono reti diffuse di università, enti pubblici di ricerca, istituzioni locali e soggetti pubblici e privati.
Image
centri
Centri nazionali
Sono strutture dedicate alla realizzazione e allo sviluppo di programmi e attività di ricerca di frontiera.
Image
infrastrutture
Infrastrutture di ricerca
Sono impianti, risorse e i relativi servizi per potenziare quelle esistenti e crearne di nuove più competitive.
Image
parternariati
Partenariati estesi
Sono partenariati estesi a università, enti pubblici di ricerca e soggetti pubblici e privati altamente qualificati.
Image
salute
Piano complementare per la salute
Mirato alla creazione di una Rete di Centri di Trasferimento Tecnologico e a tre progetti fondamentali.