Il Fondo integrativo speciale per la ricerca (FISR) finanzia “specifici interventi di particolare rilevanza strategica, indicati nel Programma Nazionale delle Ricerche (PNR) e nei suoi aggiornamenti per il raggiungimento degli obiettivi generali”, (articolo 1, comma 3, Decreto legislativo 204 del 1998).

Il ministero dell'Università e della ricerca (Miur), ai sensi del Decreto Legislativo 204 del 1998, ha la titolarità della presentazione delle proposte di finanziamento su richiesta dei soggetti pubblici di ricerca, indirizzata al Ministero.

La valutazione della rilevanza strategica e dell’afferenza al PNR vigente compete alle strutture tecnico/scientifico di supporto al vertice politico del Miur e a quelle di supporto del Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE), quali il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE), la Ragioneria generale dello Stato coinvolte nell’esame del PNR e dei suoi aggiornamenti.


Annualità

Il Mur ha pubblicato un bando (decreto direttoriale n. 562 del 5 maggio 2020) finalizzato al finanziamento di proposte progettuali di ricerca di particolare rilevanza strategica, finalizzate ad affrontare le nuove esigenze e questioni sollevate dalla diffusione del virus Sars-Cov-2 e dell’infezione Covid-19.

Tematiche
Le proposte progettuali potranno riguardare una o più delle seguenti aree:
a. Life Sciences;
b. Physics and Engineering;
c. Social Sciences and Humanities.

Le proposte dovranno avere come obiettivo la definizione di soluzioni di prodotto, metodologiche o di processo, relative al contesto sanitario, sociale, istituzionale, della formazione, giuridico, economico, dell'inclusione, o produttivo, rispetto ad almeno uno dei seguenti ambiti:
- risposta all’emergenza, sviluppando soluzioni relative alla fase di espansione della pandemia;
- gestione della riorganizzazione delle attività e dei processi, sviluppando soluzioni relative alla fase di superamento della pandemia in condizioni di sicurezza;
- prevenzione del rischio, sviluppando soluzioni volte a contrastare e contenere gli effetti di eventuali future pandemie.

Risorse disponibili
21.900.000,00 euro.

Soggetti beneficiari
L’avviso è rivolto alle università statali e non statali italiane legalmente riconosciute e agli enti pubblici di ricerca vigilati da amministrazioni centrali di cui all’art. 1, comma 1, del d. lgs. 218/2016, anche in collaborazione tra loro.
Ciascuna idea progettuale può essere presentata da un minimo di uno fino a un massimo di tre soggetti e ogni singolo coordinatore (principal investigator) può presentare e/o partecipare a una sola idea progettuale di prima fase.

Fasi
L’intervento è articolato in due fasi.
Fase 1 - I soggetti ammissibili vengono invitati a presentare idee progettuali di durata non superiore a sei mesi e di costo non inferiore a 20.000,00 euro e non superiore a 80.000,00 euro. La disponibilità di risorse destinate alla prima fase è pari a 10.000.000,00 euro e le idee progettuali approvate saranno finanziate nella misura dell’80 per cento dei costi ritenuti ammissibili.
Fase 2 - All’esito della verifica conclusiva delle idee progettuali approvate nella prima fase, i relativi soggetti proponenti verranno invitati a presentare proposte progettuali di sviluppo, di durata non superiore a sei mesi e di costo non inferiore a 50.000,00 euro e non superiore a 150.000,00 euro, finalizzate alla sperimentazione del risultato prototipale finale e alla relativa dimostrazione di funzionalità. Per tale fase il Mur riserva una disponibilità di risorse pari a 11.000.000,00 euro e le proposte progettuali approvate saranno finanziate nella misura dell’80 per cento dei costi ritenuti ammissibili.

Modalità di partecipazione alla prima fase
Le proposte dovranno essere presentate, in lingua italiana e inglese, esclusivamente attraverso lo sportello telematico Sirio, entro le 12 del 26 giugno 2020.
La guida alla compilazione della domanda e la modulistica da utilizzare sono reperibili all’interno dello sportello telematico.

Contatti

Indirizzo: via san Giorgio 12 (ingresso 3 - primo piano) - 09124 Cagliari
Nicola Ruju
Vera Aru
Nives Bertarione


Il Miur ha emanato un bando, a valere sul fondo Fisr (Fondo integrativo speciale per la ricerca), per agevolazioni a favore di progetti di ricerca tematiche di particolare rilevanza strategica, coerenti con il vigente Programma nazionale per la ricerca 2015-2020.

Soggetti beneficiari
Tutti i soggetti con personalità giuridica di diritto pubblico attivi nel settore della ricerca scientifico-tecnologica, anche in collaborazione tra loro.

Risorse disponibili
27.820.690,00 euro.

Progetto
- contenuto: è necessario indicare con chiarezza gli ambiti tematici del Pnr 2015-2020 cui s'intende far riferimento, le competenze umane coinvolte, i risultati di ricerca originali e innovativi che si intendono conseguire, gli obiettivi e le attività di ricerca finalizzate al raggiungimento degli stessi;
- costo del singolo progetto: non inferiore a un milione di euro e non superiore a cinque milioni di euro;
- modalità di finanziamento: verrà finanziato l’80 per cento dei costi ritenuti congrui (con una anticipazione del 90 per cento); è ammissibile la valorizzazione dei costi del personale;
- durata del progetto: massimo biennale.

Scadenza
Entro le 12 dell’11 ottobre 2019.

Modalità di presentazione
Le proposte progettuali debbono essere presentate esclusivamente tramite i servizi dello sportello telematico Sirio utilizzando la modulistica ivi presente.

Contatti

Indirizzo: via San Giorgio, 12 - Ingresso 3, primo piano - 09124 Cagliari
Nicola Ruju
Vera Aru
Nives Bertarione



Contatti

Direzione per la Ricerca e il territorio
via san Giorgio 12 (ingresso 3 - primo piano) - 09124 Cagliari

Settore Programmi di ricerca nazionali, regionali e di ateneo
Nicola Ruju
Simona Labieni
Angelica Piras