Le strategie per la cooperazione internazionale di UniCa perseguono l’obiettivo di promuovere la libera circolazione di persone - studenti, docenti, staff - e idee per ampliare la diffusione della conoscenza.  

Considerato quest'obiettivo generale, le azioni da compiere puntano da un lato a valorizzare e implementare i programmi di mobilità bidirezionale internazionale, dall’altro a elaborare nuove strategie per la ricerca e la didattica, che sviluppino una crescente interazione e collaborazione con partner strategici internazionali.

Occorre potenziare la costruzione di reti con altre università europee, che permetta di progettare un nuovo modello integrato di formazione universitaria, sulla base di una visione a lungo termine.


Settore programmi di cooperazione territoriale internazionale e attività di project management del progetto Educ

Responsabile

Daniela Ghiani
Telefono: +39 070 6756509 - Fax: +39 070 6756525
Email: dghiani@unica.it


Settore Programmi internazionali di cooperazione e mobilità dei ricercatori

Responsabile

Tiziana Cubeddu
Telefono: +39 070 6758442 - Fax: +39 070 6756525
Email: 
tcubeddu@amm.unica.it 
bandi.internazionali@unica.it
euraxess@unica.it

Collaboratrice

Ester Maria Loi
Telefono: +39 070 6758547 - Fax: +39 070 6756525
Email: emloi@amm.unica.it


Programmi di cooperazione

Interreg Next Med è lo strumento dell’Unione europea per promuovere la cooperazione transnazionale tra i Paesi del Mediterraneo, rafforzando le iniziative congiunte in settori chiave come lo sviluppo economico, la sostenibilità ambientale, l'istruzione e l'inclusione sociale, la governance a più livelli. Per raggiungere questi obiettivi l’Unione europea ha stanziato 253 milioni di euro, di cui 230 milioni per il finanziamento di progetti e 23 milioni per l'assistenza tecnica.

Interreg Italia-Francia Marittimo 2021-2027 è un programma transfrontaliero attivato con l’obiettivo di sostenere la cooperazione tra le regioni partecipanti e fare di questo spazio un’area competitiva e sostenibile nel panorama europeo e mediterraneo. Può contare su una dotazione finanziaria di 193.296.077 euro per contribuire alla realizzazione dei progetti.

Il programma Interreg Euro-MED finanzia progetti sviluppati in cooperazione tra i Paesi del Mediterraneo e transfrontalieri, curati e gestiti da amministrazioni pubbliche, università, organizzazioni private e società civile. 
Al programma aderiscono partner di 69 Regioni di 14 Paesi della sponda nord del Mediterraneo con l’obiettivo di creare una società climaticamente neutra e resiliente e migliorare la governance tra le parti. Per il periodo 2021-2027 Interreg Euro-MED ha a disposizione un budget di circa 294 milioni di euro.

LIFE è il principale programma della Commissione europea dedicato alla salvaguardia dell’ambiente e alle azioni per il clima. 
È nato nel 1992 e da allora ha finanziato oltre 5.500 progetti in Ue per oltre 12 miliardi di euro di investimenti. 
Life sostiene lo sviluppo di politiche e progetti in materia di ambiente, comprese le problematiche più complesse quali la biodiversità, i cambiamenti climatici, la protezione della natura. 

Per il periodo 2021–2027 Life ha una dotazione finanziaria di 5.432 milioni di euro.

Il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale promuove la collaborazione transfrontaliera attraverso bandi, avvisi e inviti rivolti a soggetti pubblici e privati.

La Legge regionale n.19/1996 stabilisce le norme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale. Attraverso questo strumento legislativo la Regione Sardegna promuove e finanzia iniziative di cooperazione transnazionale volte al conseguimento di vari obiettivi quali, fra gli altri: la crescita socio economica sostenibile, la governance e la democratizzazione nei Paesi partner, il sostegno alle popolazioni più in difficoltà, promuovere l’educazione e l’istruzione, favorire le intese istituzionali.