Il Centro per la Conservazione della Biodiversità (CCB) è una struttura del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente dell'Università di Cagliari nata grazie ad un finanziamento del MIUR (18.IV.2002 – Prot. 977, Legge n. 6/2000), per lo studio, la gestione e la conservazione della diversità vegetale in Sardegna.

La strategia perseguita dal centro è di conservare il più elevato numero di taxa endemici e d'interesse fitogeografico della Sardegna e dei principali sistemi insulari del Mediterraneo occidentale. La conservazione è effettuata sia ex situ (raccolta di semi, spore, piante in vaso e nelle roccaglie) che in situ (censimento, monitoraggio, tutela e studio delle popolazioni). Oltre a ciò il CCB si prefigge di studiare dal punto di vista tassonomico, biosistematico ed ecologico le specie a rischio d'estinzione e di proporre le strategie più adeguate per la conservazione degli habitat in cui esse si trovano.

Il CCB si propone inoltre di portare avanti progetti comuni di ricerca e divulgazione scientifica attraverso apposite convenzioni e protocolli d'intesa. Negli ultimi anni, sono stati avviati numerosi progetti di ricerca, in collaborazione con altri enti e istituti pubblici di ricerca, con sede sia in Italia che all’estero.

Indirizzo: Via Sant'Ignazio da Laconi, 13 - 09123 Cagliari
Telefono: +39 0706753509 - Fax: +39 0706753509
Email: ccb@unica.it
Sito web: https://ccb-sardegna.it/