Image
Sella del diavolo

GEOLOGIA

Corso di Laurea
Accesso Libero
SCIENZE
L-34 Classe delle lauree in Scienze geologiche
180 crediti
Italiano

Presentazione del corso

Il corso di laurea triennale in Geologia si propone di garantire l’acquisizione dei metodi fondamentali delle geoscienze  attraverso un approccio teorico-pratico, partendo da solide basi di matematica, fisica e chimica. E’ concepito come la prima parte di un percorso unitario che, presso l’Ateneo di Cagliari, prosegue nei due curricula offerti nella laurea magistrale in Scienze e Tecnologie geologiche. 

Il corso conferisce la qualifica accademica di Dottore in Geologia, che consente anche l'immediato ingresso nel mondo del lavoro attraverso l’iscrizione all’Albo dei Geologi Junior previo superamento di un apposito esame. Per il conseguimento del titolo, lo studente dovrà acquisire 180 crediti formativi universitari (CFU) distribuiti su 3 anni di corso.

Il corso prevede oltre alle esercitazioni pratiche sul terreno e in laboratorio, tirocini formativi e la possibilità di soggiorno presso altre università europee nell’ambito del progetto Erasmus+.

Il periodo ordinario per lo svolgimento dell’attività didattica (lezioni, esercitazioni, seminari, attività di laboratorio e integrative) è stabilito per ciascun anno accademico ed è ripartito in due semestri.

Requisiti di accesso

Titoli obbligatori
  • [TSS] - Titolo di Scuola Superiore

Piano di studi

Anno di corso: 1
Obbligatori
  • FISICA
    8 crediti - 72 ore - Secondo Semestre
  • GEOLOGIA
    9 crediti - 80 ore - Primo Semestre
Anno di corso: 2
Obbligatori
ATTIVITA' FORMATIVE AFFINI E INTEGRATIVE II ANNO A SCELTA (12 CFU)
Anno di corso: 3
Obbligatori
ATTIVITA' FORMATIVE AFFINI E INTEGRATIVE III ANNO A SCELTA (6 CFU)
ATTIVITA' FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE (12 CFU)

Programma, testi e obiettivi

Status professionale conferito dal titolo
Geologo Junior - libera professione in qualità di geologo junior; - enti pubblici; - laboratori e centri di ricerca; - società e studi professionali
Caratteristiche prova finale
Il titolo di studio è conferito previo superamento di una prova finale, denominata esame di laurea, che consiste nella verifica della capacità del laureando di esporre e discutere con chiarezza e padronanza i risultati ottenuti durante il lavoro di tesi. La prova finale consiste nella presentazione, in seduta pubblica davanti ad una Commissione, di un elaborato redatto dallo studente. L'elaborato predisposto, con l'assistenza di almeno un docente che abbia un insegnamento attivo nel Corso di Laurea, deve utilizzare dati di terreno e/o di laboratorio, anche bibliografici, su tematiche inerenti le Scienze della Terra. La Tesi di laurea può essere redatta e discussa in lingua italiana o in inglese.
Conoscenze richieste per l'accesso
Per l'ammissione al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola media superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. È richiesta una adeguata conoscenza dell'algebra elementare, delle equazioni algebriche di primo e secondo grado, dei logaritmi e della trigonometria piana, nonché delle conoscenze di base della leggi fondamentali della fisica e della chimica. Lo studente deve inoltre avere conoscenze elementari di geografia fisica e di scienze della Terra. La verifica delle conoscenze di base richieste avverrà attraverso una o più prove valutative, organizzate dalla Facoltà di Scienze di Cagliari e/o dal Corso di Laurea, secondo modalità definite nel regolamento del Corso di Laurea. Se la verifica non è positiva è comunque possibile iscriversi al corso di laurea in Geologia, ma verranno indicati specifici obblighi formativi da soddisfare nel primo anno di corso, in particolare per la matematica.
Descrizione obiettivi formativi specifici
Il corso di Laurea in Geologia consente la formazione di laureati con una adeguata preparazione, nell'analisi dei diversi aspetti del Sistema Terra e della sua evoluzione nel tempo per ricostruire il passato e prevederne la tendenza evolutiva nell'immediato futuro. In particolare, il laureato in Geologia deve: - avere un'ampia conoscenza delle caratteristiche (processi, storia e materiali) del sistema Terra e delle interazioni tra le sue parti; - conoscere le applicazioni e le responsabilità delle Scienze della Terra e il loro ruolo nella società; - avere conoscenze adeguate delle altre discipline importanti per le Scienze della Terra e capacità d'aggiornamento; - saper operare in maniera autonoma e in gruppo sui materiali geologici sia sul terreno che in laboratorio, dandone la descrizione, la composizione analitica e il rapporto finale dell'insieme dei dati raccolti; - avere capacità di scrivere rapporti tecnici in italiano; - avere capacità di rappresentazione in tre dimensioni dei processi geologici e della loro evoluzione temporale. A tal fine il percorso formativo comprende: - attività finalizzate all'acquisizione di adeguate conoscenze di base di matematica e informatica, fisica, chimica, geografia e geologia, affiancate da un costante tutoraggio; - studio di tematiche geologiche e-paleontologiche, mineralogico-petrografico-geochimiche, geomorfologiche-geologico applicative e geofisiche tra le attività caratterizzanti finalizzate alla conoscenza dei fenomeni geologici, attraverso metodologie di indagine, sviluppate anche tramite esercitazioni in laboratorio e sul terreno, che costituiscono un avviamento per l'inserimento nel mondo del lavoro. In particolare, alla fine del III anno è previsto un modulo specifico di attività continua nel campo di rilevamento geologico; - tirocinio formativo presso enti pubblici o privati esterni all'Università per l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali al fine di agevolare l'inserimento nel mondo del lavoro. L'obiettivo è anche orientato ad assicurare agli studenti la possibilità di una prosecuzione degli studi. Il corso di laurea si sviluppa sui dodici settori scientifico-disciplinari appartenenti alle discipline geologiche distribuiti tra le attività di base e caratterizzanti.
Conoscenza e comprensione
Area Generica I laureati in Geologia devono: - avere conoscenza e comprensione dei concetti fondamentali delle discipline chimiche, fisiche, matematiche ed informatiche applicabili alle scienze geologiche; - avere conoscenza e comprensione della natura e composizione dei materiali geologici, della loro struttura e geometria, storia evolutiva e processi che l'hanno determinata; - avere conoscenza delle esigenze del mondo del lavoro, dei contesti occupazionali del geologo junior, e consapevolezza delle norme basilari di sicurezza professionale. I risultati di apprendimento attesi vengono facilitati attraverso attività didattiche proposte con differenti metodologie, tra cui: la lezione frontale, le esercitazioni nei laboratori didattici presenti in Ateneo e sul terreno, ed attività didattiche aggiuntive con tecniche miste per acquisire competenze trasversali. Le metodologie didattiche adottate sono quelle descritte per il quadro A4.b.1. La verifica dei risultati viene effettuata attraverso le prove orali, scritte e pratiche previste dai singoli corsi. I dettagli sulle modalità di esame sono pubblicati nelle pagine web di ciascun insegnamento. Area Chimica Lo studente deve conoscere le basi ed i principi fondamentali della Chimica inorganica Area Matematico-Fisica Lo studente dovrà acquisire le conoscenze di base della matematica e della fisica utili per la interpretazione dei fenomeni geologici nonché le conoscenze di base del Calcolo delle Probabilità, i concetti e gli strumenti di base della Statistica metodologica indispensabili per ogni tipo di indagine statistica. Area Scienze della Terra I laureati in Geologia devono: - conoscere le rocce e i loro componenti; - avere conoscenza e comprensione dei fenomeni geologici, in termini di materiali coinvolti, processi, geometria dei corpi e loro inquadramento in uno spazio tridimensionale e nella dimensione temporale; - distinguere tra processi geologici in atto, quelli avvenuti nel passato e quelli che si possono riprodurre nel breve-medo periodo; - conoscere le relazioni tra la morfologia di un’area, le formazioni geologiche che la costituiscono, ed i processi superficiali e profondi che possono averle causate - conoscere quali sono gli elementi e le conoscenze geologiche utili alla pianificazione del territorio; - avere conoscenza delle problematiche del mondo del lavoro e consapevolezza delle norme di sicurezza professionale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Area Generica I laureati in Geologia devono avere: - capacità di applicazione e di analisi dei principi e dei metodi utilizzati sul terreno ed in laboratorio dalle diverse discipline geologiche nei loro differenti campi di indagine; - capacità di applicare tecniche geognostiche di base e di monitoraggio ambientale; - capacità di effettuare indagini con tecniche analitiche sui materiali geologici; - capacità di redigere relazioni, carte geologiche di base e tematiche; - capacità di applicare e mettere in pratica le conoscenze apprese alla soluzione dei problemi geologici, con metodi rigorosi e con approccio di tipo professionale. Le capacità di applicare le conoscenze vengono conseguite principalmente attraverso le attività pratiche di laboratorio indoor e sul terreno, e di risoluzione di casi di studio durante l'attività di tirocinio e la preparazione e redazione della tesi. Area Chimica Lo studente deve essere in grado di utilizzare le sue conoscenze e competenze nel campo della Chimica sia in laboratorio sia per la comprensione della composizione e struttura dei minerali e delle rocce. Area Matematico-Fisica Lo studente deve essere in grado di utilizzare le sue conoscenze e competenze nel campo della matematica e della fisica per la comprensione dei fenomeni geologici. Area Scienze della Terra I laureati in scienze geologiche devono avere: - capacità di applicare e mettere in pratica le conoscenze apprese, alla soluzione dei problemi geologici, con metodi rigorosi e con approccio di tipo professionale (tramite il rilevamento e la elaborazione di carte geologiche di base e tematiche); - capacità di applicazione e di analisi dei principi e dei metodi utilizzati sul terreno ed in laboratorio dalle diverse discipline geologiche nei loro differenti campi di indagine; - conoscere gli ambiti tecnico-scientifici propri della Geologia nell’ambito dello studio di un territorio a fini pianificatori per la realizzazione di opere, valutazione e sfruttamento delle georisorse. Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
Autonomia di giudizio
I laureati in Geologia sono in grado di: - organizzare e pianificare le indagini, raccogliere e selezionare dati e riconoscerne la rilevanza, per giungere alla formulazione di giudizi scientifici; - lavorare con relativa autonomia; - adattarsi alle nuove situazioni e mettere in pratica le conoscenze; - comprendere l'impatto ambientale degli interventi che vengono progettati e realizzati anche grazie alle sue indagini tecniche. - valutare gli aspetti etici e sociali delle conoscenze acquisite e dell'attività svolta. Gli studenti acquisiscono tali capacità durante l'intero percorso formativo e in particolare, durante il tirocinio, i seminari di discussione e la preparazione della tesi di laurea. La verifica dell'apprendimento consiste: in verifiche orali talvolta precedute da verifiche scritte con quesiti a risposta aperta e/o a risposta multipla. In alcuni casi la verifica scritta prevede la risoluzione di casi di studio, che poi vengono discussi in sede di verifica orale. Sono previste anche verifiche intermedie dell'apprendimento, sia con prove scritte con quesiti a risposta multipla e/o aperta, sia con esercizi per la risoluzione di casi di studio. Interazioni durante l’attività d terreno e o di laboratorio; prova finale.
Abilità comunicative
I laureati in Geologia sono in grado di: - esporre in maniera compiuta il proprio pensiero su problemi, idee e soluzioni, ad un pubblico specializzato e non; - utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, l'italiano e l'inglese nell'ambito specifico delle scienze della terra; - dialogare con esperti di altri settori per la risoluzione di problemi a carattere interdisciplinare. Le abilità comunicative vengono stimolate nell'intero percorso formativo attraverso attività didattiche organizzate per gruppi di studenti, campus di lavoro sul terreno, durante lo svolgimento del tirocinio e della prova finale. La verifica dell'apprendimento consiste: in verifiche orali talvolta precedute da verifiche scritte con quesiti a risposta aperta e/o a risposta multipla. In alcuni casi la verifica scritta prevede la risoluzione di casi di studio, che poi vengono discussi in sede di verifica orale. Sono previste anche verifiche intermedie dell'apprendimento, sia con prove scritte con quesiti a risposta multipla e/o aperta, sia con esercizi per la risoluzione di casi di studio. Interazioni durante l’attività d terreno e o di laboratorio; prova finale.
Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione
ITALIANO
Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Geologo Junior - libera professione in qualità di geologo junior; - enti pubblici; - laboratori e centri di ricerca; - società e studi professionali
Capacità di apprendimento
I laureati in Geologia devono avere: - la capacità di apprendere con sicurezza ed autonomia, ad un livello tale da poter aggiornare le proprie conoscenze e intraprendere ulteriori studi; - una mentalità flessibile tale da facilitare l'inserimento nel mondo del lavoro. I laureati acquisiscono tali capacità in quanto vengono posti di fronte a problemi da risolvere, in particolare durante il tirocinio e le attività didattiche coordinate da più docenti. La verifica dell'apprendimento consiste: in verifiche orali talvolta precedute da verifiche scritte con quesiti a risposta aperta e/o a risposta multipla. In alcuni casi la verifica scritta prevede la risoluzione di casi di studio, che poi vengono discussi in sede di verifica orale. Sono previste anche verifiche intermedie dell'apprendimento, sia con prove scritte con quesiti a risposta multipla e/o aperta, sia con esercizi per la risoluzione di casi di studio. Interazioni durante l’attività d terreno e o di laboratorio; prova finale.
Competenze associate alla funzione
Geologo Junior - Capacità operative di tipo geologico tecnico nelle indagini geognostiche ed esplorazioni del sottosuolo - Capacità di analizzare e risolvere problematiche ambientali relative al reperimento, valutazione e gestione delle georisorse comprese quelle idriche - Conoscenza e comprensione dei processi geomorfologici ed abilità nei rilievi geomorfologici ed oceanografici - Conoscenza e capacità nel monitoraggio, valutazione e mitigazione dei rischi geologici ed ambientali - Conoscenza e Gestione del territorio e valutazione di impatto ambientale - Adeguata capacità di utilizzare la lingua inglese in forma scritta ed orale ed una conoscenza di base dei principali termini geologici - Sufficienti competenze e capacità di comunicare in modo logico e conciso, in varie forme e con diversi strumenti, concetti, dati ed informazioni scientifiche - Capacità di osservazione oggettiva, di raccolta e di interpretazioni dei dati in maniera tale da poter svolgere autonomamente un lavoro individuale o in gruppo - Conoscenza elementare della legislazione nazionale e regionale in materia di gestione territoriale - Comprensione dei metodi di indagine per l'analisi del sistema Terra e capacità di applicazione del metodo scientifico d'indagine, con particolare riguardo alla capacità di sviluppare ipotesi e di selezionare ed usare informazioni e dati - Conoscenza delle proprie responsabilità professionali ed etiche - Sensibilità alla responsabilità sociale, alle problematiche ambientali ed agli aspetti deontologici della professione
Funzione in contesto di lavoro
Geologo Junior I laureati in Geologia, svolgono nei vari contesti lavorativi, le seguneti funzioni: - organizzare e pianificare le indagini; - raccogliere e selezionare dati e riconoscerne la rilevanza, per giungere alla formulazione di giudizi scientifici;