UniCa UniCa News Notizie UniCApress, al via l'editoria accademica "open access" dell'Ateneo di Cagliari

UniCApress, al via l'editoria accademica "open access" dell'Ateneo di Cagliari

La casa editrice ad accesso aperto dell'Università di Cagliari, diretta dalla professoressa Elisabetta Marini, è stata presentata nell'Aula magna del Rettorato. Alla giornata inaugurale sono intervenuti il giornalista scientifico Pietro Greco con il professor Michele Ciliberto e Maria Vittoria Benelli, rispettivamente coordinatore e responsabile editoriale delle Edizioni della Normale. Introduzione ai lavori a cura di Micaela Morelli, Prorettore alla Ricerca, e conclusioni di Maria Del Zompo, Rettore di UniCa. SERVIZIO, FOTO E VIDEO
29 novembre 2019
L'introduzione del Prorettore alla Ricerca, Micaela Morelli. Alla sua destra, nell'ordine: Elisabetta Marini, Michele Ciliberto, Pietro Greco e Maria Vittoria Benelli

Ivo Cabiddu
  
Si è svolta questa mattina nell'Aula magna del Rettorato (via Università 40) la conferenza inaugurale di "UNICApress", casa editrice dell'Università degli Studi di Cagliari, istituita con DR n. 800 del 5 ottobre 2018.. UNICApress "pubblica, distribuisce e promuove prodotti editoriali di qualità derivanti dalla ricerca e dalla didattica condotte nell'ateneo, oppure che abbiano attinenza con tematiche di interesse per l’Università cagliaritana o per la Sardegna. La diffusione delle opere, a livello nazionale e internazionale, è coerente con i princìpi della comunicazione della scienza ad accesso aperto".
  
Nella pagina una serie di immagini dell'incontro e brevi sintesi degli interventi.

 

 

A fondo pagina il link per scaricare la locandina dell'evento
A fondo pagina il link per scaricare la locandina dell'evento

Micaela Morelli, prorettore alla Ricerca dell'Università degli Studi di Cagliari

CONTRIBUTI PER CHI PUBBLICA. Il Prorettore alla Ricerca ha aperto l’incontro spiegando che la casa editrice dell’Università di Cagliari - che fa capo alla Direzione per il Servizi Bibliotecari - si prefigge la divulgazione scientifica, in modo moderno, aperto a tutti. “Ci crediamo fermamente e siamo stati bravi a coinvolgere nel progetto anche la Regione Sardegna, che ha stanziato finanziamenti per la realizzazione di UNICApress e anche per chi vuole pubblicare in modalità open access”.

Micaela Morelli
Micaela Morelli

Preannunciando l'arrivo imminente della professoressa Maria Del Zompo, impegnata per un altro evento e attesa in Aula magna in tempo per la chiusura dell'incontro inaugurale di UNICApress, Micaela Morelli, ordinaria di Scienze biologiche, ha concluso la sua introduzione con i ringraziamenti a tutto il gruppo di lavoro guidato dalla professoressa Elisabetta Marini e con la presentazione degli ospiti, il giornalista Pietro Greco, il professor Michele Ciliberto e la dottoressa Maria Vittoria Benelli.

AL centro della foto la dottoressa Donatella Tore, dirigente dell'Università di Cagliari a capo dei Servizi Bibliotecari
AL centro della foto la dottoressa Donatella Tore, dirigente dell'Università di Cagliari a capo dei Servizi Bibliotecari

Elisabetta Marini, direttore di UNICApress

"OPEN ACCESS". La professoressa Marini ha illustrato il progetto editoriale "UNICApress", che consente la pubblicazione online di letteratura scientifica grazie ad una piattaforma sviluppata a livello internazionale per diverse realtà accademiche, tra cui la Stanford University, ma anche la possibilità di richiedere on demand una copia cartacea dell'opera prescelta, direttamente a casa. La docente ha descritto nel dettaglio le quattro sezioni (Ateneo, Comunicazione, Didattica e Ricerca) del sistema online - raggiungibile all'indirizzo web https://unicapress.unica.it, nel cui catalogo sono già presenti alcune opere e nove riviste scientifiche digitali ad accesso aperto di UniCa - e le modalità di iscrizione, pubblicazione e revisione dei lavori.
Nel video registrato per Unica.it la Marini riassume brevemente le opportunità offerte da questa importante innovazione dell''Università di Cagliari, che fa capo alla Direzione dei Servizi Bibliotecari, guidata dalla dottoressa Donatella Tore.

La professoressa Elisabetta Marini, ordinario di Scienze biologiche (Dipartimento di Scienze della vita e dell'ambiente) è la direttrice di UNICApress

Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore

CONOSCENZA BENE DI TUTTI. Pietro Greco ha esordito sottolineando positivamente il peso indiscutibile della componente femminile nella governance dell’ateneo cagliaritano, pur con termini declinati al maschile, come rettore, prorettore, direttore. Entrando nel tema, 
“Il valore della comunicazione della scienza ad accesso aperto”, per il giornalista e scrittore “Esiste il rischio che la ricerca privata - circa i due terzi del totale degli investimenti, nell’ordine di 1100/1200 miliardi di dollari all’anno - non venga condivisa, costruendo un paradigma di segretezza in ragione del profitto, dell’utile pur legittimamente desiderato dalle aziende. Diversamente i risultati della scienza pubblica, che comunque produce l'80% delle scoperte, devono essere condivisi da tutti, in rispetto dei diritti di cittadinanza. L’accesso alla conoscenza è infatti un fondamento della democrazia ed è un bene assoluto, perché in generale la conoscenza, che non è un bene rivale, genera sempre altra conoscenza”.

Pietro Greco
Pietro Greco

UNICApress in rete anche con le Edizioni della Normale di Pisa

EDITORIA ISTITUZIONALE, è questa la strada per la divulgazione scientifica e culturale, grazie al contributo di varie amministrazioni, non solo universitarie. Ne hanno parlato Michele Ciliberto e Maria Vittoria Benelli, rispettivamente professore emerito e coordinatore scientifico delle Edizioni della Scuola Normale Superiore di Pisa, che si sono detti interessati ad una forte collaborazione con la casa editrice UNICApress dell'Università per la creazione e l'ampliamento di un network del settore che già coinvolge numerosi enti italiani.

Michele Ciliberto
Michele Ciliberto

L'esempio di editoria accademica, secondo standard e modalità internazionali, offerto dalla Normale, è utile per giocare un ruolo importante nell'affermazione, in Europa e nel mondo, della cultura e della scienza targata Italia. "Riallacciandosi ad un’antica storia, le Edizioni della Normale si sono affermate come uno dei principali centri di editoria accademica sia in Italia che nel mondo. Destinate in primo luogo alla valorizzazione di opere nate nella Scuola, si sono poi aperte in molteplici direzioni coinvolgendo nell'attività studiosi italiani e stranieri, autorevoli protagonisti nei loro ambiti di ricerca. Accanto all’editoria cartacea le Edizioni della Normale stanno sperimentando ora anche forme di editoria online con l’ambizione di trasformarle in uno dei nuclei centrali della loro attività".

Maria Vittoria Benelli
Maria Vittoria Benelli

Maria del Zompo, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Cagliari

"SI APRE UN MONDO”. Nel suo intervento a conclusione dei lavori, il Magnifico Rettore ha rimarcato l’intento e l’impegno dell’Ateneo per la diffusione della cultura e della conoscenza. “L’iniziativa di fondare UNICApress era parte del mio programma, fin dall’inizio del mandato, e la realizziamo grazie al lavoro della professoressa Marini e del suo staff, che ringrazio. L’obiettivo è di ampliare il livello della conoscenza e di renderla immediatamente fruibile per tutti, tramite gli strumenti digitali, in modo serio e, quindi, non solo tra i ricercatori ma anche per chi, ad esempio, non fa più parte dell’Università, come i laureati”.

Maria Del Zompo
Maria Del Zompo

Con un accenno finale a certe fake news e fandonie pseudoscientifiche che girano in Rete e che purtroppo trovano seguito, la professoressa Del Zompo ha voluto terminare chiarendo che “Diffondere la cultura non significa banalizzare la scienza e la ricerca: divulghiamo solo le verità dimostrate con metodo scientifico, questo è l’unico modo per alimentare altri filoni di studio e far crescere la conoscenza della società civile”.

La giornata inaugurale di UNICApress nell'Aula magna del Rettorato di Cagliari
La giornata inaugurale di UNICApress nell'Aula magna del Rettorato di Cagliari

Allegati

Link

Ultime notizie

29 novembre 2020

EDUC, la presentazione dell'Alleanza tra atenei europei

Martedì 1 dicembre dalle 14 si svolgerà l'evento annuale di presentazione della rete EDUC, l'alleanza europea di università di cui fa parte il nostro Ateneo. Sarà l'occasione per illustrare le iniziative e le opportunità di studio e ricerca per studenti, studentesse, docenti. UniCa sarà rappresentata da Alessandra Carucci, Prorettore all'Internazionalizzazione. Recentemente il Rettore Maria Del Zompo ha presentato il progetto EDUC, a nome di tutta l'Alleanza, al primo meeting dei network universitari europei. IL LINK PER SEGUIRE L'EVENTO

28 novembre 2020

Maria Del Zompo su D di Repubblica

L’inserto del quotidiano nazionale dedica un lungo e dettagliato servizio di Gloria Riva alle donne che attualmente ricoprono la carica di rettore negli Atenei italiani. L’articolo – che indaga la scarsa presenza femminile nei posti di più alta responsabilità - si apre e si chiude con il vertice dell’Ateneo di Cagliari. Oggi, sabato 28 novembre, in tutte le edicole italiane

27 novembre 2020

La Notte europea dei ricercatori tra territorio e società civile

Undici dipartimenti e oltre settanta specialisti dell’ateneo coinvolti nell'evento Sharper2020. Il rettore Maria Del Zompo ha aperto l’evento on line e sul web c "Vi auguro di divertirvi e soddisfare la vostra sete di conoscenza. Colgo l'occasione per sottolineare la nostra attenzione e il nostro lavoro contro le discriminazioni e le violenze di genere". Una proficua maratona sulla scienza avvicinante, coinvolgente e spiegata alle nuove generazioni

27 novembre 2020

I 400 anni di UniCa colorano le notti di Cagliari

Fino al 30 novembre dalle 17.30 alle 23 è possibile ammirare sulla Torre dell'Elefante il logo ideato da Stefano Asili e scelto dall’Ateneo per celebrare i quattro secoli di vita. Un altro modo, innovativo e di grande impatto visivo, per dimostrare la vicinanza dell’Università ai cagliaritani e ai sardi in generale: “Uniti nel sapere da 400 anni”. Un simbolo fortissimo per tutti i cagliaritani illuminato nella felice ricorrenza della Notte dei Ricercatori. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: