UniCa UniCa News Notizie UniCa premiata al ForumPA

UniCa premiata al ForumPA

Il nostro Ateneo ha ottenuto un riconoscimento nell'ambito della sezione "Comunicare la sostenibilità" del Premio "PA Sostenibile e Resiliente 2022": il progetto "Sistema di wellness aziendale sostenibile nell’università di Cagliari", che comprende la Tessera Baby, le Stanze Rosa e l'Asilo Nido ha colpito i giurati. La soddisfazione del Rettore Francesco Mola: “Un riconoscimento importante per la nostra comunità e la nostra amministrazione che valorizza il lavoro di tante e tanti. Risultati importanti si raggiungono con il contributo corale, dedizione e forte senso di appartenenza. Sono orgoglioso di appartenere a questa comunità”
17 giugno 2022
Chiara Degortes, Alessandra Orrù e Daniela Zedda con la targa consegnata al ForumPA 2022 per il nostro Ateneo

A ritirare il riconoscimento Alessandra Orrù, capo di gabinetto del Rettore Mola che ha seguito il progetto fin dall'inizio con l'allora Rettore Maria Del Zompo, a Roma con Daniela Zedda e Chiara Degortes

Sergio Nuvoli

Cagliari, 17 giugno 2022 – L’Università degli Studi d Cagliari ha ottenuto questo pomeriggio un prestigioso riconoscimento nell'ambito della sezione "Comunicare la sostenibilità" del Premio "PA Sostenibile e Resiliente 2022". La competizione era organizzata da ForumPA, in collaborazione con ASviS, 'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

Ad essere premiato è stato il progetto "Sistema di wellness aziendale sostenibile nell’Università di Cagliari", che comprende la Tessera Baby, le Stanze Rosa e l'Asilo Nido.

A ritirare la targa sul palco durante la serata moderata dalla giornalista Michela Stentella è stata Daniela Zedda, coordinatrice per l'attuazione delle politiche di sostenibilità dell'Ateneo della Direzione Acquisti e Appalti, con Alessandra Orrù, capo di gabinetto del Rettore Francesco Mola che ha seguito il progetto fin dall'inizio (con l'allora Rettore Maria Del Zompo), e Chiara Degortes, funzionaria della Direzione Opere Pubbliche ed Infrastrutture che ha seguito in particolare il progetto dell'Asilo nido che vedrà a breve la piena operatività.

“Un riconoscimento importante per la nostra comunità e la nostra amministrazione – commenta con soddisfazione il Rettore Francesco Mola - che valorizza il lavoro di tante e tanti. Risultati importanti si raggiungono con il contributo corale, dedizione e forte senso di appartenenza. Sono orgoglioso di appartenere a questa comunità”.

Il gruppo dei premiati sul palco di ForumPA
Il gruppo dei premiati sul palco di ForumPA

Il progetto premiato prevede un sistema di sviluppo, per fasi progressive, di servizi tesi a conciliare l’organizzazione del lavoro e dello studio con le esigenze familiari degli studenti universitari e del personale

Il progetto premiato prevede un sistema di sviluppo, per fasi progressive, di servizi tesi a conciliare l’organizzazione del lavoro e dello studio con le esigenze familiari degli studenti universitari e del personale dipendente dell’ateneo. Si articola nel Progetto “Tessera Baby” per studentesse in stato di gravidanza e/o studentesse e studenti genitori di figli fino a 10 anni di età, e mette a disposizione l’accesso gratuito al materiale dei corsi, parcheggi riservati in tutte le Facoltà, priorità nel disbrigo di pratiche amministrative, agevolazioni dell’orario per sostenere gli esami. Ma anche l’accesso alle “Stanze Rosa” dotate di fasciatoio, poltrona relax per le future mamme e per consentire l’allattamento alle neo mamme, servizio intrattenimento dei bambini mentre le mamme e i papà seguono una lezione o sostengono un esame all’università. Per finire con il progetto “Asilo Nido” per i bimbi di età da 3 e 36 mesi figli di studenti universitari regolarmente iscritti e, in quota residuale, dei dipendenti dell’Ateneo.

Del progetto ha parlato nel dettaglio il Rettore Francesco Mola, intervenendo ad una delle sessioni del ForumPA nei giorni scorsi: “Il nostro è un lavoro che viene da lontano – ha dettagliato il Magnifico - Abbiamo iniziato nel 2015/16 quando ero presidente del Comitato unico di Garanzia e Prorettore vicario e avevo la fortuna di avere una rettrice. Siamo partiti con un progetto ambizioso – “Tessera Baby” - stimolati dal bisogno di una studentessa che chiese un incontro a me e all’attuale capo di gabinetto. La domanda che ci pose fu ‘Sono incinta: cosa fa l’università per me?’ Ci si aprì un mondo, e partì così il progetto Tessera baby che subito chiamammo work in progress per sottolineare che non avrebbe mai avuto fine”.

L'intervento del Rettore alla tavola rotonda moderata da Claudia Onnis (Formez) nei giorni scorsi
L'intervento del Rettore alla tavola rotonda moderata da Claudia Onnis (Formez) nei giorni scorsi

Il Rettore Mola ha parlato del progetto durante una tavola rotonda nei giorni scorsi: "E’ un modo nuovo di considerare i problemi. E’ stata un’occasione per attestare il fatto che l’Università di Cagliari è per l’inclusione e per la parità"

“E’ un modo nuovo di considerare i problemi – ha proseguito – Grazie ad un progetto nato con le studentesse, ma poi allargato alle Stanze rosa, con locali dove accudire i bambini, e spazi per riposare per chi è in stato di gravidanza, agevolazioni per poter sostenere gli esami. Poi la ludoteca, e ora a settembre l’asilo nido. E’ stata un’occasione per attestare il fatto che l’Università di Cagliari è per l’inclusione e per la parità. Cosi abbiamo lavorato anche sulla violenza di genere, su cui nel nostro ambiente si sta per fortuna abbastanza bene. Abbiamo investito anche su un video dal titolo “Chi ama non taglia le ali”, che ha ottenuto un premio ed è stato presentato da Laura Pausini durante il recente concerto contro la violenza sulle donne”.

“Abbiamo vinto un progetto #Horizon2020, per poter implementare il Gender Equality Plan. Un progetto che è stato una straordinaria occasione di confronto con vari partner europei, per mettersi in discussione ed esaminare quante barriere ancora ci sono. Nel GEP poi era previsto l’impegno che una volta finito il Progetto SUPERA si passasse a un Centro di ateneo per la parità di genere, che ora sta prendendo piede”.

“Alla base di tutto c’è l’educazione – ha concluso il prof. Mola - Abbiamo studentesse e studenti in formazione, che già ora sentono parlare di parità dall’istituzione che li forma. Parole che non lasciano scampo, siamo intransigenti su alcune cose, come sull’attenzione al linguaggio, attenti anche ai piccoli segnali. Stiamo costruendo qualcosa su qualcuno che certamente ne farà tesoro. Questo è il nostro obiettivo, ma siamo agli inizi: è un work in progress che non bisogna mai mollare, perché appena si cede un po’ si incontrano resistenze”.

L'intervento del Rettore
L'intervento del Rettore

Link

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie