UniCa UniCa News Notizie UniCa esporta ricerca e didattica

UniCa esporta ricerca e didattica

Stefano Pisu, ricercatore in Storia contemporanea del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali, si trova a Oxford, ospite della Faculty of Medieval and Modern Languages, grazie al programma per la mobilità dei giovani ricercatori promosso dall’Università di Cagliari
20 gennaio 2020
Stefano Pisu, ricercatore in Storia contemporanea del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali

Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 gennaio 2020 - Stefano Pisu, ricercatore in Storia contemporanea del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali del nostro ateneo, ha appena iniziato un periodo di ricerca e didattica all’Università di Oxford dove starà fino al 7 marzo.

Beneficiario del programma per la mobilità dei giovani ricercatori promosso dall’Università di Cagliari con un progetto intitolato “Film Festivals and Co-Productions in the USSR as a Case of Cultural Co-operation in the Cold War”, il ricercatore cagliaritano del Dipartimento diretto da Ignazio Putzu è ospite della Faculty of Medieval and Modern Languages del prestigioso ateneo britannico.

Inoltre, il dottor Pisu è stato selezionato per lo stesso periodo come International Fellow dal TORCH (The Oxford Research Centre in the Humanities), presso il quale sta organizzando per inizio marzo un seminario internazionale dedicato al ruolo del cinema nella storia dell’Unione Sovietica durante la Guerra fredda. 

Il professor Ignazio Putzu: il Dipartimento da lui diretto continua a sfornare giovani di talento e ricerca scientifica di altissimo livello
Il professor Ignazio Putzu: il Dipartimento da lui diretto continua a sfornare giovani di talento e ricerca scientifica di altissimo livello

Link

Ultime notizie

15 maggio 2022

Un lunedì dai tratti speciali: anche l’Università di Cagliari in campo per la Giornata internazionale della luce

Dalle fibre ottiche all'Einstein telescope fino al fotovoltaico. Tra ricerca, tecnologie e conoscenza per un futuro dietro l’angolo. Quattro seminari curati dal corso di studi e dal dottorato in Fisica dell’ateneo per un evento di eccellente pregio accademico e scientifico. “Un'ottima occasione di confronto e approfondimento su scala mondiale. Il nostro ateneo è sempre più vicino alle dinamiche di sviluppo della disciplina" dice Luciano Colombo. All'interno il link per la diretta Zoom

13 maggio 2022

Salute mentale, ricerca e buone pratiche: l’Università di Cagliari è centrale in ambito mediterraneo

Si è chiuso con successo il confronto, curato dagli specialisti del dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica. “Abbiamo affrontato le conseguenze della pandemia, il problema dei diritti umani, il supporto a migranti e rifugiati, l’impiego delle nuove tecnologie in ambito biomedico" dice Mauro Carta. I lavori hanno avuto per oggetto anche la prevenzione del suicidio e i disturbi dell’umore

13 maggio 2022

ECCO IL BUCO NERO AL CENTRO DELLA NOSTRA GALASSIA

Gli scienziati hanno svelato la prima immagine del buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia, la Via Lattea. Questo risultato è una prova schiacciante che questo oggetto è a tutti gli effetti un buco nero e fornisce indizi importanti per comprendere il comportamento di questi corpi che si ritiene risiedano al centro della maggior parte delle galassie. A ottenere questa immagine, grazie a una rete globale di radiotelescopi, la Collaborazione Event Horizon Telescope (EHT), un team internazionale di cui fa parte Ciriaco Goddi, ricercatore di Fisica all’Università di Cagliari con ricercatrici e ricercatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’Università Federico II di Napoli. IMMAGINI e VIDEO. RASSEGNA STAMPA

11 maggio 2022

Dal CLab di UniCa arriva il Contamination Plus+

Il percorso di Social innovation è gratuito e dedicato a quaranta partecipanti. Formazione ad hoc, tra mercato, competenze e confronto, per la creazione di impresa e per una visuale innovativa del futuro. Le iscrizioni scadono il 27 giugno

Questionario e social

Condividi su: