UniCa UniCa News Notizie Amazon Women in Innovation, nuova borsa di studio in collaborazione con UniCa

Amazon Women in Innovation, nuova borsa di studio in collaborazione con UniCa

Per il secondo anno consecutivo, Amazon supporterà il percorso di studio di una nuova studentessa meritevole iscritta al corso di Laurea in Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica dell'Università degli Studi di Cagliari, come parte del programma Amazon nella Comunità a sostegno della formazione in discipline STEM. "La collaborazione dell'Ateneo con Amazon è una preziosa occasione che permetterà all’Università di Cagliari di continuare a favorire e incentivare le studentesse meritevoli" ha dichiarato il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu. RASSEGNA STAMPA
20 novembre 2021
UniCa e Amazon per le borse di studio Women in innovation

Amazon Women in Innovation offrirà un finanziamento di 6.000 euro all'anno, per tre anni, a una studentessa che intenda conseguire una laurea in Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica all’Università degli Studi di Cagliari

Cagliari, 18 novembre 2021 - Per il secondo anno consecutivo, Amazon assegnerà ad una studentessa meritevole dell’Università degli Studi di Cagliari la borsa di studio “Amazon Women in Innovation”, parte del programma Amazon nella Comunità, creata per incentivare e aiutare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi e a soddisfare la propria ambizione di lavorare nel settore dell’innovazione e della tecnologia.

Da sempre, Amazon si impegna ad avvicinare i giovani alle materie STEM (acronimo inglese di Science, Technology, Engineering, Mathematics) e al Coding, in particolar modo le bambine e le ragazze che, ancora per via di stereotipi sociali e culturali, intraprendono poi altri percorsi. In particolare, Amazon Women in Innovation offrirà un finanziamento di 6.000 euro all'anno, per tre anni, a una studentessa che intenda conseguire una laurea in Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica all’Università degli Studi di Cagliari. L’Università sceglierà la vincitrice in base a parametri di merito e di reddito, come specificato nel bando di gara. Oltre a supportare economicamente le studentesse per tre anni, Amazon metterà a disposizione una mentor, una manager di Amazon, per aiutare a sviluppare competenze utili per il lavoro futuro, come, ad esempio, le tecniche per creare un curriculum efficace o affrontare un colloquio di lavoro in Amazon o in altre aziende.

“Quella realizzata dal nostro Ateneo con Amazon è una preziosa occasione che permetterà all’Università di Cagliari di continuare a favorire e incentivare le studentesse meritevoli – dichiara Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica - garantendo loro un valido supporto proseguire il percorso universitario. E’ un’iniziativa che si inserisce a pieno titolo nella strategia che il nostro Ateneo sta portando avanti negli ultimi anni”.

Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica
Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica

Amazon Women in Innovation supporta giovani ragazze meritevoli a sviluppare le proprie competenze in ambito tecnologico e digitale

“Le borse di studio Amazon Women in Innovation supporteranno giovani ragazze meritevoli a sviluppare le proprie competenze in ambito tecnologico e digitale. Tali competenze sono sempre più richieste nel mondo del lavoro e sono fondamentali per il futuro del Paese”, ha dichiarato Mariangela Marseglia, Vice Presidente e Country Manager di Amazon Italia e Spagna. “Siamo da sempre convinti che l’innovazione passi attraverso la diversità di prospettive e per questo siamo costantemente impegnati a costruire un ambiente sempre più inclusivo, non solo nella nostra azienda, ma anche nelle comunità in cui operiamo. Un passo fondamentale è quindi supportare l’accesso all’istruzione e, in particolare, a quei percorsi accademici più tecnici in cui c’è ancora grande disparità di genere”.

Il progetto di borse di studio Amazon Women in Innovation si estende anche al Politecnico di Milano, Politecnico di Torino e l'Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’, atenei situati in città in cui si trovano rispettivamente la sede corporate, il Centro di Sviluppo e diversi centri di distribuzione. A Cagliari, Amazon ha aperto nel 2012 il Centro di Assistenza clienti, con cui l’azienda può offrire supporto ai clienti di Amazon.it per tutte le categorie di prodotto. Inoltre, è stato inaugurato lo scorso anno un nuovo deposito di smistamento che così portato ad oltre 1200 le assunzioni a tempo indeterminato effettuate in Sardegna. Tutte le borse di studio saranno offerte per l'anno accademico 2021/2022. 

Claudia Fadda, studentessa di Ingegneria elettronica dell'Università degli Studi di Cagliari e vincitrice della scorsa edizione
Claudia Fadda, studentessa di Ingegneria elettronica dell'Università degli Studi di Cagliari e vincitrice della scorsa edizione

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 21 novembre 2021

Agenda - pagina 28

Borsa di studio

Nuovo bando "Amazon Women in Innovation" per una borsa di studio destinata a una studentessa che intenda conseguire la laurea in Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica all'Università degli Studi di Cagliari.Tutte le info sul sito dell'Ateneo.

La notizia su L'Unione Sarda del 21 novembre 2021 a pagina 28
La notizia su L'Unione Sarda del 21 novembre 2021 a pagina 28

Link

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: