UniCa UniCa News Notizie «Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati
29 settembre 2022
Il personale di BG-SAR: dall'alto Marco Sarigu, Alba Cuena, Gianluigi Bacchetta, Lina Podda, Mauro Fois. In basso, Ludovica Dessì, Marco Porceddu, Francesca Meloni, Andrea Lallai, Maria Enrica Boi

Il prorettore Pilo: "Venticinque anni fa bisognava avere una visione e capire dove occorreva andare. Grazie al collega Gianluigi Bacchetta e a tutte le istituzioni che con lui hanno costruito una rete davvero importante in questi anni”

Sergio Nuvoli

Cagliari, 29 settembre 2022 – In 25 anni ha ricevuto quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati. E soprattutto 3500 lotti di semi riferibili a circa 1500 specie vegetali provenienti da numerosi territori del Mediterraneo, specialmente insulari, conservati con cura a 25 gradi sotto zero. E’ in estrema sintesi la fotografia della Banca del Germoplasma della Sardegna, che in questi giorni taglia il traguardo dei 25 anni: le celebrazioni sono cominciate questa mattina all’Università di Cagliari che la ospita nei locali dell’Orto Botanico.

“La Banca del Germoplasma e l’Orto sono un fiore all’occhiello del nostro Ateneo – ha detto il prorettore all’innovazione e territorio dell’ateneo sardo, Fabrizio Pilo - Venticinque anni fa bisognava avere una visione e capire dove occorreva andare. Grazie al collega Gianluigi Bacchetta e a tutte le istituzioni che con lui hanno costruito una rete davvero importante in questi anni”.

Il prorettore all'innovazione Fabrizio Pilo ha portato i saluti del Rettore Francesco Mola ai partecipanti
Il prorettore all'innovazione Fabrizio Pilo ha portato i saluti del Rettore Francesco Mola ai partecipanti

In questi anni hanno collaborato con la Banca 59 borsisti e ricercatori e sono state realizzate 25 tesi di laurea e 24 tesi di dottorato

“Ringrazio il personale dell’Orto Botanico e le tante istituzioni che fanno parte della rete che ha permesso in questi anni di far crescere la Banca – gli ha fatto eco il responsabile della Banca, Gianluigi Bacchetta - Da soli non saremmo stati in grado di raggiungere questi risultati”.

Dal 1997 la Banca – situata all’interno del polmone verde dell’ateneo cagliaritano - svolge un ruolo fondamentale in particolare per la raccolta, studio, moltiplicazione, conservazione e gestione del germoplasma delle specie vegetali autoctone, endemiche, rare, minacciate di estinzione o di particolare interesse conservazionistico della Sardegna ma non solo.

“Buona parte della flora autoctona della nostra isola, ma non solo – ha proseguito Bacchetta - è al sicuro nella Banca del Germoplasma della Sardegna: si tratta di materiali che vengono conservati per tanti anni, nelle attività sono coinvolti 16 Paesi del Mediterraneo più l’Iran in cui sono presenti molte piante molto simili alla nostra flora”. Marco Porceddu, curatore della Banca, ha quindi ripercorso i 25 anni di storia dell’importante struttura. La cerimonia è terminata con la consegna di una targa a ciascuno degli enti, regionali, nazionali e internazionali che in questi anni hanno collaborato per il raggiungimento degli obiettivi, grazie ad una squadra appassionata ed entusiasta di ricercatori e ricercatrici di altissimo livello.

La Banca del Germoplasma non si limita soltanto a conservare un patrimonio vegetale così prezioso, ma dalla sua nascita collabora con diverse reti e consorzi di banche del germoplasma, come la rete RIBES, ENSCONET e GENMEDA, e porta avanti diversi progetti legati alla conservazione della biodiversità vegetale. Inoltre, offre la possibilità a studenti, ricercatori e tecnici di svolgere i propri percorsi di tesi e formazione su tematiche legate alla conservazione e valorizzazione della flora sarda: in questi anni hanno collaborato con la Banca 59 borsisti e ricercatori e sono state realizzate 25 tesi di laurea e 24 tesi di dottorato.

Ricercatori e ricercatrici al lavoro nei locali della Banca
Ricercatori e ricercatrici al lavoro nei locali della Banca

Ultime notizie

28 novembre 2022

Viaggio di studio negli USA, tra New York, Filadelfia, Atantic City e Washington

Studentesse e studenti della laurea magistrale in Ingegneria civile dell'Università di Cagliari per nove giorni a contatto con la realtà dei grandi cantieri americani di infrastrutture stradali, in contesti urbani e logistici molto diversi da quello locale. Da questa esperienza didattica scaturiranno lavori di tesi e tirocini formativi negli Stati Uniti. La soddisfazione del gruppo di allievi/e del professor Mauro Coni nel report inviato dai giovani universitari alla nostra redazione

25 novembre 2022

25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Si rinnova l’appuntamento con la ricorrenza istituita dall’assemblea delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Numerose le iniziative che coinvolgono la nostra università. Ester Cois, delegata del Rettore per l’Uguaglianza di genere e presidente del Comitato unico di garanzia di UniCa, spiega: “Tenere viva l’attenzione di tutta la comunità d’ateneo - personale docente e ricercatore, personale tecnico amministrativo e bibliotecario, corpo studentesco - sul tema della diffusione di una cultura improntata sui principi dell’equità, dell’intersezionalità, dell’inclusione, della valorizzazione delle differenze”.

25 novembre 2022

CAREER DAY 2023

Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future

25 novembre 2022

L’Università di Cagliari verso l’award ''HR Excellence in Research''

Lunedì 5 dicembre 2022 nell’aula magna del rettorato il seminario istituzionale per presentare la strategia dell’ateneo e il lavoro della Struttura interna e della Cabina di regia che soprintendono a tutte le fasi di attuazione della Human Resources Strategy for Researchers (HRS4R) per ottenere il riconoscimento ufficiale dalla Commissione Europea. Ospiti e relatori dell'evento il professore emerito Fulvio Esposito (Università di Camerino) e la dottoressa Chiara Biglia (Politecnico di Torino)

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie