UniCa UniCa News Notizie Transizione energetica, il master dell’Università di Cagliari con Terna: il futuro è già presente

Transizione energetica, il master dell’Università di Cagliari con Terna: il futuro è già presente

Oggi pomeriggio in aula magna si tiene la presentazione alle testate giornalistiche con i vertici dell’ateneo e della società che opera in Italia nelle reti di trasmissione dell’energia elettrica. Il "super" corso di formazione avanzata è a numero chiuso. Il bando è aperto da lunedì scorso e le iscrizioni scadono il 18 settembre. All'interno i link per l'evento e per candidarsi
10 luglio 2022
Il Master fa capo ai ricercatori dell'Università di Cagliari

Aperto il bando sul Tyrrhenian Lab, intesa tra le Università di Cagliari, Palermo e Salerno e Terna

Mario Frongia

Oggi, mercoledì 20 luglio, alle 14.30, l’aula magna del rettorato - via Università, n. 40, Cagliari - ospita la presentazione ai media del Master di II livello in “Digitalizzazione del sistema elettrico per la transizione energetica”. Curato dai docenti di vari dipartimenti con la supervisione del prorettore Innovazione e territorio, Fabrizio Pilo. il corso di formazione è organizzato nell’ambito del “Tyrrhenian Lab”, l’accordo di collaborazione tra Terna, società italiana che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale, e le università di Cagliari, Palermo e Salerno. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, comunicazioni e controllo avanzato saranno i capitoli chiave di un percorso che mira ad approfondire le sfide attuali e future del settore dell’energia. Ai lavori prendono parte il rettore Francesco Mola, il direttore Strategie di sviluppo rete e dispacciamento Terna e presidente Comitato scientifico del progetto, Francesco Del Pizzo, e il professor Pilo. Il bando è stato divulgato ieri, le iscrizioni scadono alle 12 del 18 settembre.
 

Per registrarsi all'evento di domani utilizzare il link:

https://ternasegreteria.it/form/unica

Fabrizio Pilo. Già direttore del Diee e attuale prorettore Innovazione e territorio, è l'interfaccia tra ateneo e Terna
Fabrizio Pilo. Già direttore del Diee e attuale prorettore Innovazione e territorio, è l'interfaccia tra ateneo e Terna
Presentation day

Attualità e futuro nel settore dell’energia. L'ateneo di Cagliari in sinergia con Terna

Il master sarà contraddistinto da una forte commistione tra studio in aula ed esperienza sul campo. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, comunicazioni e controllo avanzati saranno le parole chiave di un percorso che mira ad approfondire le sfide attuali e future del settore dell’energia. Durante l’evento di presentazione saranno illustrati i contenuti del master e le opportunità formative e di lavoro legate a questo percorso di specializzazione di alto livello. Formare risorse di eccellenza capaci di garantire un sistema elettrico sicuro, affidabile e all’avanguardia è l’obiettivo principale del master promosso da Terna in sinergia con gli atenei. Per iscriversi si deve utilizzare modulo presente in pagina. Il percorso è gemellato con altri due master analoghi, organizzati dalle università di Palermo e Salerno, sempre nell’ambito dell’accordo Tyrrhenian Lab, che unisce Terna assieme agli atenei.

Per consultare il bando e la documentazione indispensabile per partecipare al Master, il link è

https://www.unica.it/unica/page/it/master_di_ii_livello_in_digitalizzazione_del_sistema_elettrico_per_la_transizione_energetica_power_system_digitalization_for_energy_transition_aa_20222023

La transizione energetica, sfida del terzo millennio
La transizione energetica, sfida del terzo millennio

Ultime notizie

06 ottobre 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

05 ottobre 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 ottobre 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

05 ottobre 2022

Archeologia, le scoperte di Nora

Una statuetta in maiolica di un babbuino del VII secolo avanti Cristo, proveniente probabilmente dall’Egitto. Tombe integre contenenti piccole statue e monili: sono queste i ritrovamenti emersi dagli scavi nella necropoli. Il lavoro dei ricercatori dell'ateneo, e delle Università di Padova, Genova e Milano, si è aperto nel 2013. Ieri, l'area archeologica è stata visitata dal rettore Francesco Mola e dal direttore del dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali, Ignazio Putzu. Alla visita hanno preso parte i docenti Marco Giuman, Rossana Martorelli, Romina Carboni ed Emiliano Cruccas

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie