UniCa UniCa News Notizie Tra scienza e sofferenza: la sclerosi laterale amiotrofica in Sardegna

Tra scienza e sofferenza: la sclerosi laterale amiotrofica in Sardegna

Stamani si è dibattuto dei principali attori nella gestione, le strategie, i bisogni clinici insoddisfatti dei pazienti affetti da una patologia crudele: confronto aperto in aula magna in Cittadella universitaria di Monserrato. Ai lavori hanno preso parte il rettore Francesco Mola, l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, il direttore generale dell’Aou di Cagliari, Chiara Seazzu
06 aprile 2022
Monserrato. Il tavolo dei lavori. Da sinistra, Giorgio La Nasa, Mario Nieddu, Francesco Mola e Chiara Seazzu

Dibattito aperto con e per i pazienti: l'accademia, la formazione e l'assistenza, un ponte proficuo

Mario Frongia

Oggi, mercoledì 6 aprile, dalle 9.30, l’aula magna “Alberto Boscolo” - Cittadella universitaria, Monserrato - ha ospitato l’incontro su “La sclerosi laterale amiotrofica in Sardegna: tra scienza e sofferenza”. I lavori -  tramessi in diretta streaming su Unica.it - si sono aperti con i saluti del rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola, dell’assessore regionale Igiene, sanità e assistenza sociale, Mario Nieddu e dalla direttrice generale dell’Azienda ospedaliera universitaria di Cagliari, Chiara Seazzu.

Notizia in aggiornamento

Monserrato. Pazienti, con assistenti e familiari,specialisti, esperti e studiosi hanno gremito l'aula magna "Alberto Boscolo"
Monserrato. Pazienti, con assistenti e familiari,specialisti, esperti e studiosi hanno gremito l'aula magna "Alberto Boscolo"

Dall’organizzazione e dalle esperienze dei centri Sla in Italia alle associazioni dei pazienti

L’evento coniuga risposte, visione, assistenza e alcuni dei passaggi cardine connessi alla patologia. Ma non solo. L’obiettivo dei lavori è nitido: mettere a confronto i principali attori coinvolti nella gestione della Sclerosi laterale amiotrofica nell’isola. “Sla, tra scienza e sofferenza” punta a focalizzare i bisogni clinici insoddisfatti legati alla malattia e discutere delle strategie da mettere in campo per rispondere agli stessi nell’immediato e in prospettiva. Una sorta di check up della patologia in Sardegna, indispensabile per rafforzare le buone pratiche e poter affrontare al meglio criticità, passaggi e performance da migliorare. 

Da sinistra, Giorgio La Nasa e Francesco Coghe
Da sinistra, Giorgio La Nasa e Francesco Coghe

Relazioni, approfondimenti e visione per il futuro: unità d'intenti per una battaglia di salvaguardia e civiltà

La sessione “Lo stato dell’arte della Sla in Sardegna ha per moderatori Giorgio La Nasa (prorettore Attività sanitarie) e Ferdinando Coghe (direttore sanitario Aou Cagliari), Giovanni Defazio (UniCa) interviene su “Qual è la diffusione della malattia”, Giuseppe Borghero (Aou Cagliari) su “I bisogni clinici insoddisfatti”, Anna Carta e Danilo Pani (UniCa) dibattono su “Il Centro universitario interdipartimentale Sclerosi laterale amiotrofica e malattie del Motoneurone”. La sessione successiva (dalle 11) ha per titolo “Finalità e organizzazione e dei centri Sla in Italia”. Moderano i lavori i docenti dell’ateneo del capoluogo, Marco Monticone e Luigi Atzori. Relazioni di Andrea Calvo (Università Torino) su “Il Centro Sla della Regione Piemonte”, Jessica Mandrioli (Università Modena/Reggio Emilia) su “Il Centro Sla nella Regione Emilia- Romagna”. In chiusura si dibatte di “Quale Futuro per la Sla in Sardegna?”. Moderato da Annalisa Bonfiglio e Giovanni Defazio, il capitolo che conclude la giornata prevede la  siscussione plenaria con la partecipazione delle Associazioni dei pazienti.

 

Un'immagine tratta dal sito pazienti.it
Un'immagine tratta dal sito pazienti.it

Allegati

Link

Ultime notizie

25 giugno 2022

Antonio Pigliaru, un pensiero ancora attuale che sfida il presente

Convegno internazionale di ampio respiro sull'opera dello studioso sardo, a 100 anni dalla nascita. In Aula Maria Lai si sono confrontati sui suoi studi docenti e ricercatori di tutto il mondo: in tutti gli interventi è emerso l'estremo rigore della sua ricerca, il metodo e la passione che costringono a confrontarsi senza retorica sui suoi scritti, a partire dalla nuova edizione del volume più noto

24 giugno 2022

International Smart City School 2022: the challenge of climate change

SUMMER SCHOOL EUROPEA A CAGLIARI. Dal 20 giugno sono iniziate le attività della scuola internazionale sulle smart cities e la sfida imposta dal cambiamento climatico. L’iniziativa dell’Università di Cagliari, curata dal docente Luigi Mundula e organizzata insieme agli altri atenei Ue dell’alleanza Educ - Paris Nanterre, Rennes 1, Potsdam, Masaryk, Pécs - impegnerà studenti e professori delle sei università fino al primo luglio. In programma un ricco calendario di lezioni in lingua inglese, eventi, aperiNET, lavori di gruppo, visite di studio e culturali, con ampio spazio all’interazione dei partecipanti internazionali

24 giugno 2022

Un percorso che punta sulle persone: inaugurato oggi il master in gestione delle risorse umane

“L’obiettivo è agire sul territorio per rilanciarlo attraverso la formazione di profili di alta professionalità”: così Gianni Fenu, prorettore vicario dell’Università di Cagliari, ha aperto l’incontro inaugurale del master di II livello in Gestione e sviluppo delle risorse umane, che formerà 36 professioniste e professionisti nel settore della gestione e valorizzazione del personale.

23 giugno 2022

Gestione e sviluppo delle risorse umane: il 24 giugno l’evento inaugurale del master

Nasce in collaborazione con l’ASPAL il nuovo master dell’Università di Cagliari dedicato a formare nuovi manager delle risorse umane. Si tratta di figure chiave per le imprese, sempre più impegnate non solo nel controllo, ma anche nella valorizzazione del personale. L’evento di inaugurazione si svolgerà alle 10 nell’Aula Magna del Rettorato, in via Università 40

Questionario e social

Condividi su: