UniCa UniCa News Notizie “Scuola Plastic Free”: l’associazionismo con UniCa contro le plastiche monouso

“Scuola Plastic Free”: l’associazionismo con UniCa contro le plastiche monouso

Valeria M. Nurchi, Antonio Pusceddu e Sebastiano Banni incontrano venerdì 29 novembre alle 17 nella sala consiliare del comune di Selargius studenti, docenti e genitori degli alunni delle scuole di vario ordine e grado di Quartu S. Elena, Pirri e Selargius per l’avvio di un percorso didattico condiviso
26 novembre 2019
Piero Piasotti, Anny Guttuso e Mariella Setzu dell'Associazione Give him a chance, responsabili e coordinatori del progetto " Scuola Plastic Free" e i Professori Guido Crisponi, Valeria Nurchi dell'Università di Cagliari

Sergio Nuvoli

Cagliari, 21 novembre 2019 - L’associazione “Give Him a Chance Onlus”, organizza il 29 novembre alle 17 nella sala consiliare del comune di Selargius un incontro-conferenza dal titolo “Scuola Plastic Free”, sull’omonimo progetto.

L’iniziativa prevede la partecipazione di ricercatori dell’Università di Cagliari e di docenti e genitori degli alunni delle scuole di vario ordine e grado di Quartu S. Elena, Pirri e Selargius, e si propone di promuovere il progetto che ha come obiettivo la sensibilizzazione degli studenti e delle loro famiglie all’uso responsabile delle plastiche monouso. Gli studenti coinvolti seguiranno un percorso didattico che li porterà a condividere la scelta di sostituire le bottiglie in plastica per l’acqua con una borraccia donata dall’associazione.

Il convegno avrà come relatori Valeria M. Nurchi, docente di Chimica Analitica, che parlerà delle caratteristiche delle acque destinate al consumo umano e presenterà i dati delle analisi delle acque potabili prelevate direttamente nelle scuole aderenti al progetto poste a confronto con le acque minerali commerciali, Antonio Pusceddu, docente di Ecologia, che interverrà sulle microplastiche presenti negli organismi marini, Sebastiano Banni, docente di Fisiologia della nutrizione, che parlerà del ruolo dell’alimentazione dall’infanzia all’adolescenza.

I prelievi per le determinazioni chimico analitiche delle acque nelle scuole sono stati curati dal team della prof.ssa Nurchi con il prof. Guido Crisponi, il dott. Daniele Maxia e gli studenti Denise Monfredini e Alessio Angioni del corso di Chimica dell’Università di Cagliari. Per conto dell’Associazione “Give him a chance” hanno partecipato all’organizzazione e ai prelievi, come coordinatori del progetto, Mariella Setzu, ricercatrice dell’Università di Cagliari, Anny Guttuso, vicepresidente della Associazione e Piero Piasotti, docente responsabile del progetto e relatore all’incontro.

L’associazione Give Him A Chance (https://www.givehimachance.org/), con sede a Quartu S.E., non è nuova a iniziative che coinvolgono le scuole dell’area metropolitana di Cagliari su temi riguardanti i problemi dell’infanzia nel mondo, in particolare l’inclusione sociale e l’ambiente.

Ultime notizie

22 gennaio 2021

L’Università per il recupero sociale

Il valore della cultura e della conoscenza per il riscatto delle persone private della libertà: in Sardegna il 5,4% dei detenuti e delle detenute frequenta corsi universitari, contro l’1,4% registrato a livello nazionale. La frequenza alle attività di formazione riduce sensibilmente la recidiva. I dati sono emersi durante la tavola rotonda on line organizzata dalla Facoltà di Studi umanistici per celebrare i 400 anni dell’Ateneo cagliaritano. Il plauso per UniCa da parte dell'amministrazione penitenziaria

22 gennaio 2021

Defibrillatore in Cittadella nel ricordo di Alberto Nori

Venerdì 21 gennaio, un defibrillatore è stato installato nella Cittadella di Monserrato alla presenza del Rettore Maria Del Zompo, dei famigliari di Alberto Nori (docente scomparso un anno fa) e di una rappresentanza degli studenti. Il dispositivo è stato donato dalla DAB in collaborazione con le associazioni studentesche Reset UniCa e Farmacia politica. GUARDA I VIDEO DELLA CERIMONIA

21 gennaio 2021

GramsciLab, premiazione delle tesi di laurea

Lunedì 25 gennaio alle 11 il GramsciLab e l'Istituto Gramsci della Sardegna premieranno le migliori tesi di laurea sul tema delle possibili letture analitiche gramsciane di contesti sociopolitici internazionali e sulla traducibilità delle categorie gramsciane in differenti ambiti disciplinari. La cerimonia si svolgerà sulla piattaforma Teams

Questionario e social

Condividi su: