UniCa UniCa News Notizie Radiazioni, rischi ancora poco conosciuti

Radiazioni, rischi ancora poco conosciuti

Uno studio multicentrico nazionale sulle radiazioni ionizzanti e tecniche di imaging usate in medicina realizzato con la partecipazione degli studenti del terzo anno di Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia, guidati da Matteo Ceccarelli e Luca Saba, mostra che anche in Sardegna tantissimi intervistati non hanno conoscenze sufficienti: servono adeguate campagne di informazione. RASSEGNA STAMPA con il servizio del TG della RAI
29 marzo 2021
Immagine tridimensionale del cranio con taglio saggitale dell’encefalo ottenuta con tecniche complementari, combinando radiazioni ionizzanti e campi magnetici, solo le prime presentano un rischio per il paziente

Coadiuvati dai docenti Matteo Ceccarelli e Luca Saba, gli studenti hanno intervistato quasi 400 pazienti del reparto di Radiologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari

Sergio Nuvoli

Cagliari, 29 marzo 2021 - Gli studenti del terzo anno di Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia hanno partecipato a uno studio multicentrico condotto su scala nazionale sulle radiazioni ionizzanti e tecniche di imaging usate in medicina.

 Coadiuvati dai docenti Matteo Ceccarelli e Luca Saba, hanno intervistato quasi 400 pazienti del reparto di Radiologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari con lo scopo di sondare le conoscenze della popolazione su questo importante argomento.

Matteo Ceccarelli
Matteo Ceccarelli
Servizio di Graziano Pintus andato in onda nell'edizione del TGR RAI Sardegna delle 19.35 del 29 marzo 2021 introdotto da Elisabetta Atzeni

Questi gli studenti coinvolti nello studio: Elisa Muntoni, Daniele Caoci, Carla Busonera, Alessia Spano, Andrea Tronci, Matteo Mura, Davide Giannoni

Anche in Sardegna i risultati mostrano che poco meno della metà degli intervistati non ha conoscenze sufficienti in merito ai rischi delle radiazioni. I dati raccolti dovranno portare all’elaborazione di adeguate campagne di informazione mirate, visto anche il recepimento della direttiva EURATOM 2013/59 in materia di esposizione alle radiazioni ionizzanti in ambito medico (DL n. 101 del 31 luglio 2020). 

Questi gli studenti coinvolti nello studio: Elisa Muntoni, Daniele Caoci, Carla Busonera, Alessia Spano, Andrea Tronci, Matteo Mura, Davide Giannoni.

Luca Saba
Luca Saba

Link

Ultime notizie

14 giugno 2021

Venerdì 18 giugno il 28mo Rapporto CRENoS sull'economia della Sardegna

Sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari, a presentare l'analisi condotta dai ricercatori dei due atenei sardi, autori di un documento riconosciuto come il punto di riferimento più autorevole e completo in materia. L'appuntamento è per le 10.30 nell'Aula A della Facoltà di Scienze economiche, politiche e giuridiche: i lavori saranno introdotti dalla neodirettrice del CRENoS Anna Maria Pinna e vedranno la partecipazione dei due rettori degli atenei sardi, Francesco Mola e Gavino Mariotti. Quindi la discussione dei dati con un panel di imprenditori. L'iniziativa sarà trasmessa in streaming sulla pagina facebook del CRENoS e sul canale YouTube di UniCa. Il link per la partecipazione in presenza e la RASSEGNA STAMPA

14 giugno 2021

Nasce il primo Dottorato Nazionale in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico

Aperto il bando di concorso per l’ammissione al primo Dottorato Nazionale in Sviluppo sostenibile e Cambiamento climatico, XXXVII ciclo, A.A. 2021-22. 3 anni di studi, 6 curricula, 93 borse cofinanziate al 50%, 12 borse finanziate interamente, 30 Università italiane pubbliche e private. UniCa aderisce al progetto sotto il coordinamento della Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia

Questionario e social

Condividi su: