UniCa UniCa News Notizie Nuraghi Patrimonio Unesco, in campo UniCa

Nuraghi Patrimonio Unesco, in campo UniCa

L'Ateneo di Cagliari aderisce al progetto che punta al riconoscimento dei Monumenti della Civiltà nuragica nel Patrimonio Culturale Universale dell’Unesco, presentato dall’associazione “La Sardegna verso l'Unesco”. Il Senato accademico ha concesso il nulla osta affinchè del Comitato scientifico dell'iniziativa facciano parte Riccardo Cicilloni, Carlo Lugliè, Rossana Martorelli del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali; Gianluigi Bacchetta e Susanna Salvadori del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente; Giorgio Massacci e Marco Cadinu del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura. RASSEGNA STAMPA
25 novembre 2020
Un nuraghe, immagine simbolo

L'Università punta a favorire una visione integrata della cultura nuragica, per la quale non si tutelano solo le singole evidenze monumentali, ma l’intero insieme come espressione di un sistema, indissolubilmente legato al territorio

Sergio Nuvoli

Cagliari, 24 novembre 2020 - L’Università degli Studi aderisce al progetto che punta al riconoscimento dei Monumenti della Civiltà nuragica nel Patrimonio Culturale Universale dell’Unesco, presentato dall’associazione “La Sardegna verso l'Unesco”. Lo ha deliberato questa mattina il Senato accademico dell’Ateneo, riunito in modalità da remoto.

“Credo sia importante la collaborazione attiva dell’Ateneo a questa bellissima iniziativa – ha sottolineato Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari – che sarà di sostegno e supporto per rafforzare la validità culturale, già di notevole portata, della richiesta di riconoscimento avanzata”.

Nella stessa seduta, l’organo collegiale ha concesso il nulla osta affinchè alcuni docenti facciano parte del Comitato scientifico del progetto, costituito dall’associazione per predisporre il progetto definitivo che sarà presentato per il riconoscimento. Affinchè sia rappresentativo delle migliori competenze di settore, saranno coinvolti vari docenti: Riccardo Cicilloni, Carlo Lugliè, Rossana Martorelli del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali; Gianluigi Bacchetta e Susanna Salvadori del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente; Giorgio Massacci e Marco Cadinu del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura. 

Il Palazzo del Rettorato
Il Palazzo del Rettorato

Il direttore del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali: "L'auspicio è che il progetto possa attualizzare le sue importanti potenzialità scientifico-culturali attraverso il pieno coinvolgimento e il contributo critico del Comitato Scientifico"

“Esprimo un duplice auspicio – è il commento di Ignazio Putzu, direttore del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali - Da un lato, che il progetto possa attualizzare le sue importanti potenzialità scientifico-culturali attraverso il pieno coinvolgimento e il contributo critico del Comitato Scientifico; dall’altro, che tale attualizzazione abbia come via maestra il presupposto culturale che giustamente fonda (e sul quale deve basarsi) l’intera idea: ossia una visione integrata della cultura nuragica, per la quale non si tutelano solo le singole evidenze monumentali, ma l’intero insieme come espressione di un sistema, indissolubilmente legato al territorio in quanto dimensione geografico-naturale e storico-antropica. In quest’ottica, il progetto dovrà farsi necessariamente e coerentemente portatore di una istanza di tutela di tutti i contesti ambientali che ospitano le rimanenze della civiltà nuragica, a partire dai delicati sistemi rurali”.

Ignazio Putzu con Maria Del Zompo, Rettore di UniCa
Ignazio Putzu con Maria Del Zompo, Rettore di UniCa

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 25 novembre 2020

Cagliari - pagina 19

Il progetto per il riconoscimento

Nuraghi patrimonio dell'Unesco I docenti dell'ateneo nel comitato

C'è anche l'Università nel progetto che punta al riconoscimento dei monumenti della civiltà nuragica come patrimonio dell'Unesco. L'adesione è stata deliberata all'unanimità dal Senato accademico dell'Ateneo, riunito in modalità da remoto.
«Credo sia importante la collaborazione attiva dell'Ateneo a questa bellissima iniziativa - ha sottolineato la rettrice Maria Del Zompo - che sarà di sostegno e supporto per rafforzare la validità culturale, già di notevole portata, della richiesta di riconoscimento avanzata». Alcuni docenti faranno parte del Comitato scientifico del progetto dell'associazione "La Sardegna verso l'Unesco" che punta a ottenere il riconoscimento. Sono stati scelti i docenti Riccardo Cicilloni, Carlo Lugliè, Rossana Martorelli del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali; Gianluigi Bacchetta e Susanna Salvadori del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente; Giorgio Massacci e Marco Cadinu del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura.
«In una visione integrata della cultura nuragica non si tutelano solo le singole evidenze monumentali ma l'intero insieme come espressione di un sistema indissolubilmente legato al territorio - dice Ignazio Putzu, direttore del Dipartimento di lettere e beni culturali -. In quest'ottica, il progetto dovrà farsi necessariamente e coerentemente portatore di una istanza di tutela di tutti i contesti ambientali che ospitano le rimanenze della civiltà nuragica, a partire dai delicati sistemi rurali».
Soddisfazione è stata espressa da Michele Cossa, presidente del Comitato Promotore: «È un'adesione significativa che fa fare al progetto un grande salto di qualità, anche per lo spessore scientifico».

L'articolo su L'Unione Sarda del 25 novembre 2020 a pagina 19
L'articolo su L'Unione Sarda del 25 novembre 2020 a pagina 19

Link

Ultime notizie

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

28 giugno 2022

College Sant'Efisio e Università, si rafforza l'intesa

Il Rettore alla conferenza stampa di presentazione dell'obiettivo raggiunto dalla struttura della diocesi alle pendici del Colle di San Michele, inserita dal MUR nel ristretto novero dei collegi universitari di merito (appena 54 in tutta Italia). Le parole del Magnifico: "Per noi non esiste solo un problema di quantità di posti letto intorno al nostro Ateneo: con voi abbiamo più qualità per poter accogliere le persone. Complimenti, so bene quanto costa raggiungere una certificazione di questo tipo"

28 giugno 2022

Premio “Donna di scienza in Sardegna”, le candidature entro il 10 luglio

La quarta edizione raddoppia con l’aggiunta dell’award “Donna di scienza giovani”. I riconoscimenti saranno consegnati a settembre, nel corso del FestivalScienza 2022. L’Università di Cagliari nel pool di enti che collaborano all’organizzazione e promozione della quindicesima edizione, in programma all’ExMa di Cagliari dal 10 al 13 novembre con una serie di attività ed eventi mirati alla diffusione della cultura scientifica sul tema “Scienza & Tecnologia”

Questionario e social

Condividi su: