UniCa UniCa News Notizie Menzione speciale per i ricercatori del Cirem al Premio GoSlow Co.Mo.Do

Menzione speciale per i ricercatori del Cirem al Premio GoSlow Co.Mo.Do

Il team di Italo Meloni sul podio per "La Ciclovia del cammino minerario di santa Barbara". Il progetto, che associa in un protocollo d’intesa Università, la Fondazione operante nel Sulcis e la Regione, è basato sulla rigenerazione urbana sostenibile
22 ottobre 2019
Un Cammino indimenticabile in una Sardegna da favola

Itinerari verdi, viaggi consapevoli e promozione dei processi di trasformazione dei paesaggi

Mario Frongia


Il 15 novembre, nell'ambito di All Routes lead to Rome si tiene la premiazione dei vincitori del Premio GoSlow-Co.Mo.Do. il più importante e unico riconoscimento italiano rivolto ai migliori progetti dedicati alla realizzazione di itinerari verdi. La cerimonia si tiene nella capitale ed esalta le finalità dell’evento e dell’Associazione, nato con “l'obiettivo di far emergere il ruolo centrale dell'architettura nella tutela dei territori, nella promozione di viaggi consapevoli e nei processi positivi di trasformazione del paesaggio culturale”. Tra i riconoscimenti brilla la menzione speciale per "La ciclovia del cammino minerario di Santa Barbara" presentato dagli studiosi del Cirem (Centro interuniversitario ricerche e mobilità, Università di Cagliari) e dalla Fondazione omonima. 

La rete cicloviaria, tra salute e benessere, valorizzazione e tutela dell'ambiente
La rete cicloviaria, tra salute e benessere, valorizzazione e tutela dell'ambiente

Salvaguardia e rispetto del territorio. La menzione per il lavoro degli studiosi dell'ateneo cagliaritani premia una scuola da anni ai vertici nazionali ed europei

“Siamo particolarmente orgogliosi della menzione. L’alto profilo scientifico della giuria, impegnata su oltre sessanta progetti legati a itinerari, rende merito al nostro lavoro di studio e ricerca, alle amministrazioni locali e alla Fondazione cammino minerario di santa Barbara, presieduta da Giampiero Pinna. Diffondere la cultura di progetti come garanzia di qualità ambientale e civile è - spiega Italo Meloni, direttore del Cirem - basilare per consolidare i percorsi con la rigenerazione urbana più sostenibile. Ancora meglio se coniugano estetica e funzionalità e si distinguano per qualità e utilizzo appropriato delle strutture da rigenerare”. La giuria, composta da ingegneri, architetti e professionisti della mobilità dolce della Co.Mo.Do. della Simtur e della Dmo Mediterranean Pearls, ha scelto come vincitori i progetti delle regioni Piemonte e Veneto. Al concorso hanno partecipato oltre 60 itinerari e un centinaio di organizzazioni pubbliche, private, ecclesiali e del terzo settore.

 

Italo Meloni. Ordinario di Pianificazione dei trasporti e direttore del Cirem,
Italo Meloni. Ordinario di Pianificazione dei trasporti e direttore del Cirem,

Da Buggerru a Villacidro, angolo di eccellente pregio naturalistico connesso alla rete cicloviaria della Sardegna.

La Fondazione cammino minerario di santa Barbara (Cmsb) mette assieme le comunità e i territori di Villacidro, Montevecchio, Buggerru, Iglesias, Villamassargia, Cortoghiana, Nuxis, Sant’Antioco, Piscinas e Sant’Anna Arresi. Il percorso del Sulcis si snoda su luoghi di incomparabile bellezza. Presentato lo scorso febbraio al Centro sociale del comune di Masainas - il progetto della ciclovia ha da subito riscosso consensi unanimi da sportivi, appassionati, cultori del verde e della valorizzazione e sostenibilità ambientale. “Parliamo di un percorso tematico collegato alla grande rete cicloviaria della Sardegna, voluta dalla Regione Sarda e da noi progettata” aggiunge il professor Meloni.

 


 

La ciclovia esalta un'area di inestimabile potenzialità turistiche e di sviluppo dell'economia
La ciclovia esalta un'area di inestimabile potenzialità turistiche e di sviluppo dell'economia

Ultime notizie

05 giugno 2020

Lauree magistrali, open day in viale Sant'Ignazio

La Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche guidata da Stefano Usai presenta venerdì 5 giugno l'offerta formativa dopo i corsi triennali, fino alla Scuola di Specializzazione e al Dottorato di Ricerca. Una giornata di orientamento che consentirà di ottenere informazioni chiare, entrare in contatto, virtualmente, con i docenti, conoscerli e scoprire se il corso di studi che si ha in mente sia in linea con le proprie aspettative personali e ambizioni professionali

04 giugno 2020

CORONAVIRUS, la ricerca a portata di mano. Dalle pagine di unica.it alle testate giornalistiche locali e nazionali

LA PRIMA, PUNTUALE E SEGUITA RISPOSTA ALLA PANDEMIA, SCIENTIFICA E ACCREDITATA: DECINE DI SPECIALISTI INTERVISTATI, TRA LE ALTRE, DA RAI, VIDEOLINA, SARDEGNA 1, TCS, SULLE PAGINE ANSA, AGI, UNIONE SARDA, NUOVA SARDEGNA, SITI, RADIO E BLOG . Dai primi giorni di lockdown il portale web dell'Università di Cagliari, tra articoli e pubblicazioni su riviste internazionali, rilanciati con informazioni corrette dai ricercatori dell'ateneo. Il coordinamento del prorettore Micaela Morelli su ripartenza, farmaci, vaccini, cure, quarantena, stress, impatto su economia e sociale, risposte biomediche e cliniche, pediatria e psichiatria, valutazioni epidemiologiche e virologiche, percorsi e prospettive di riapertura e ripartenza in sicurezza. AFFIANCATO AL TITOLO, CON LA DICITURA "RICERCA BY UniCa" GLI APPROFONDIMENTI PRESENTATI, STUDIATI E MATURATI IN ATENEO. CONSULTA LA SEZIONE

04 giugno 2020

Divulgazione scientifica, UniCa c’è

CORONAVIRUS. Prosegue senza sosta e con grande disponibilità il supporto di docenti e ricercatori dell’Università di Cagliari a tutto il mondo dell’informazione non solo sarda: nessun aspetto della crisi sanitaria è lasciato fuori dai dialoghi con i giornalisti. Indicazioni scientificamente accurate, punti di vista importanti e dettagliati che accrescono la reputazione di tutto l’Ateneo. MULTIMEDIA

04 giugno 2020

Sviluppo sostenibile, si parla di erosione delle spiagge

L'intervento di Sandro Demuro conclude venerdì 5 giugno alle 16 il ciclo di seminari obbligatori organizzati all'interno del percorso-concorso su un tema delicatissimo, declinato secondo le indicazioni dell'Agenda ONU 2030: dopo le quattro relazioni di altrettanti docenti dell'Ateneo, si apre il contest tra gli studenti. Chi produrrà i migliori video ed elaborati giornalistici si aggiudicherà premi in denaro fino a mille euro. Ancora un'iniziativa UniCa di grande valore tesa a richiamare l'attenzione su un argomento importante per la nostra società

Questionario e social

Condividi su: