UniCa UniCa News Notizie Lezioni on line dal 18 marzo

Lezioni on line dal 18 marzo

Lettera e nuovo videomessaggio di Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari, alle studentesse e agli studenti: sono state acquisite le licenze per aule virtuali necessarie a coprire tutti gli 81 corsi di studio dell’Ateneo e gli oltre 1600 insegnamenti previsti nel secondo semestre. Già operativi e on line i corsi precedentemente fruibili in modalità e-learning / blended, da mercoledì prossimo si uniranno progressivamente tutti gli altri. La notizia rilanciata da tutta la stampa: rassegna con il servizio del TG della RAI #iorestoacasa #tuttoandràbene AGGIORNAMENTO: IL GOVERNO HA PROROGATO AL 15 GIUGNO 2020 L'ULTIMA SESSIONE DI LAUREA DELL’ANNO ACCADEMICO 2018/19 (E GLI ADEMPIMENTI CONNESSI), E HA PROROGATO AL 30 MAGGIO LA SCADENZA PER IL PAGAMENTO DELL'ULTIMA RATA DELLE TASSE UNIVERSITARIE
20 marzo 2020
GUARDA IL VIDEOMESSAGGIO DEL RETTORE

L’intenso lavoro fatto in questi giorni di emergenza ha consentito all’Ateneo di Cagliari di attrezzarsi per consentire da mercoledì 18 marzo l’erogazione della didattica attraverso mezzi telematici, cioè attraverso aule virtuali su una piattaforma unica

Sergio Nuvoli

Cagliari, 17 marzo 2020 - E’ stata disposta la proroga al 15 giugno 2020 dell’ultima sessione delle prove finali per il conseguimento del titolo di studio relative all’Anno accademico 2018/19: di conseguenza, sono stati prorogati tutti gli adempimenti connessi a scadenze didattiche o amministrative funzionali allo svolgimento delle prove. Lo ha comunicato ieri sera a tutti i Rettori il Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, a seguito della riunione del Consiglio dei Ministri che ha dato il via libera ad una serie di provvedimenti.

Nella stessa comunicazione l’esponente del Governo invita tutte le Università a prorogare al 30 maggio 2020 i termini di pagamento delle ultime rate delle tasse universitarie.

+++++++

Sergio Nuvoli

Cagliari, 13 marzo 2020 – La buona notizia è in una lettera del Rettore Maria Del Zompo, e nel videomessaggio che pubblichiamo, in cui viene fatto il punto della situazione: l’intenso lavoro fatto in questi giorni di emergenza ha consentito all’Ateneo di Cagliari di attrezzarsi per consentire da mercoledì 18 marzo l’erogazione della didattica attraverso mezzi telematici, cioè attraverso aule virtuali su una piattaforma unica. L’Università di Cagliari ha compiuto e sta compiendo un grosso sforzo economico e organizzativo in tempi ridottissimi.

L’attivazione dei corsi sarà progressiva: sono già operativi e on line per gli iscritti ai corsi in presenza i corrispondenti corsi di laurea che finora erano fruibili in modalità e-learning / blended: si tratta di Scienze della Comunicazione, Economia e Gestione Aziendale, Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica, Beni Culturali, Amministrazione e Organizzazione.

In questi giorni questi corsi vengono resi disponibili anche a favore di altri corsi di laurea del resto dell’Ateneo, ove siano presenti insegnamenti con contenuti assimilabili.

Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, con il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu
Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, con il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu
GUARDA IL SERVIZIO DI GRAZIANO PINTUS ANDATO IN ONDA NELL'EDIZIONE DELLE 14 DEL 14 MARZO 2020 CONDOTTO DA INCORONATA BOCCIA

Dal 18 marzo via alla didattica on line: cominciano le Facoltà di Scienze e di Biologia e Farmacia, progressivamente si uniranno le altre. In corso una valutazione sugli esami di profitto, per quelli finali è in fase di attivazione la modalità telematica

A partire da mercoledì 18 marzo comincerà la terza fase, che sarà progressiva, con l’erogazione degli insegnamenti dei singoli corsi di studio calendarizzati nel secondo semestre, attraverso strumenti di erogazione Virtual Classroom. Si procederà con l’attivazione della didattica in modalità telematica a partire dalla Facoltà di Scienze e dalla Facoltà di Biologia e Farmacia. Successivamente, si proseguirà con la Facoltà di Ingegneria e Architettura e la Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche, Politiche; immediatamente dopo con la Facoltà di Medicina e la Facoltà di Studi Umanistici.

“L’Ateneo – spiega il Rettore Maria Del Zompo - ha deciso di intensificare gli sforzi per assicurare ai propri studenti il proseguimento delle attività didattiche e il raggiungimento degli adempimenti formativi. Con questo fine, l’Ateneo in tutte le sue componenti (personale docente, personale tecnico-amministrativo e bibliotecario) sta svolgendo uno sforzo ideativo e organizzativo straordinario per assicurare lo svolgimento della didattica e la continuità della formazione nei diversi ordini e livelli della propria offerta. Un apprezzamento va rivolto anche ai rappresentanti degli studenti, impegnati sia a collaborare nella ricerca di soluzioni sia nell’informare i colleghi”.

Ogni studente sta ricevendo una mail con le credenziali per accedere al sistema e le istruzioni d’uso.

Per gli esami di profitto, l’Ateneo sta valutando, di concerto con gli altri atenei italiani, le modalità telematiche che non lascino dubbi sul valore legale degli esiti conseguiti.

Per quel che attiene agli esami finali o di laurea, sono già in fase di attivazione modalità di svolgimento per telematica, conformemente alle disposizioni vigenti, come già avviene per i dottorati di ricerca e le scuole di specializzazione.

Nel caso in cui vengano mantenute le date fissate per le sessioni di laurea di aprile, sarà prevista una proroga per gli adempimenti necessari, compatibile con i tempi tecnici legati alla conclusione amministrativa della carriera dello studente ai fini dell’ammissione alla prova finale. D’altro canto, in caso di slittamento della sessione delle lauree di aprile, sarà previsto un adeguamento delle scadenze correlate. In ogni caso non saranno previste tasse aggiuntive.

#tuttoandràbene #iorestoincasa

LA NOTIZIA SU "L'UNIONE SARDA" DI SABATO 14 MARZO 2020 (il testo è disponibile nella sezione Rassegna stampa)
LA NOTIZIA SU "L'UNIONE SARDA" DI SABATO 14 MARZO 2020 (il testo è disponibile nella sezione Rassegna stampa)

Allegati

Link

Ultime notizie

06 ottobre 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

05 ottobre 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 ottobre 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

05 ottobre 2022

Archeologia, le scoperte di Nora

Una statuetta in maiolica di un babbuino del VII secolo avanti Cristo, proveniente probabilmente dall’Egitto. Tombe integre contenenti piccole statue e monili: sono queste i ritrovamenti emersi dagli scavi nella necropoli. Il lavoro dei ricercatori dell'ateneo, e delle Università di Padova, Genova e Milano, si è aperto nel 2013. Ieri, l'area archeologica è stata visitata dal rettore Francesco Mola e dal direttore del dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali, Ignazio Putzu. Alla visita hanno preso parte i docenti Marco Giuman, Rossana Martorelli, Romina Carboni ed Emiliano Cruccas

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie