UniCa UniCa News Notizie Internet delle cose, machine learning e cybersecurity: in ateneo un corso di formazione di alto profilo

Internet delle cose, machine learning e cybersecurity: in ateneo un corso di formazione di alto profilo

Riservato agli studenti dei dipartimenti di Matematica e informatica, Fisica e Ingegneria elettrica ed elettronica, è curato dai team di Massimo Barbaro e Salvatore Carta e nasce in collaborazione tra Università di Cagliari e Samsung Italia. Le iscrizioni scadono alle 17 di domenica 31 luglio. All’interno il link per partecipare
25 luglio 2022
Gli allievi e le allieve che hanno preso parte al corso UniCa-Samsung nel 2021

Gli oggetti intelligenti. Opzioni per gli studenti di Ingegneria elettrica ed elettronica, Fisica e Matematica e informatica

Mario Frongia

Si tiene a settembre la seconda edizione del corso intensivo riservato agli studenti dei dipartimenti di Matematica e informatica, Ingegneria elettrica ed elettronica e Fisica. L'iniziativa tratta i temi degli oggetti intelligenti con contenuti su IoT, Machine learning, Cybersecurity che prevede un progetto finale, seguito da esperti di Samsung, e una premiazione finale per i migliori classificati. Possono fare domanda, entro le 17 di domenica 31 luglio, gli studenti iscritti ai corsi di laurea di base di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica, Informatica, Ingegneria biomedica, Matematica, Fisica, Informatica applicata e Data analytics. I responsabili del corso sono i docenti Massimo Barbaro (dipartimento Ingegneria elletrica ed elettronica) e Salvatore Carta (dipartimento Matematica e Informatica). La supervisione è del prorettore vicario, Gianni Fenu.

 

Il team dei docenti. Da sinistra, Diego Reforgiato Recupero, Roberto Saia, Sebastian Podda, Michele Nitti, Daniele Riboni, Salvatore Carta, Luigi Atzori, Maurizio Atzori, Giorgio Giacinto e Massimo Barbaro
Il team dei docenti. Da sinistra, Diego Reforgiato Recupero, Roberto Saia, Sebastian Podda, Michele Nitti, Daniele Riboni, Salvatore Carta, Luigi Atzori, Maurizio Atzori, Giorgio Giacinto e Massimo Barbaro

Formazione avanzata e a numero chiuso, opportunità da non perdere

Le lezioni frontali si svolgeranno a settembre e le attività si concluderanno entro i primi giorni di ottobre. Le lezioni verranno tenute da docenti dell'ateneo ed esperti di Samsung e il progetto finale sarà seguito da tutor dell'azienda. Più della metà delle lezioni si svolgerà in presenza e le altre in forma telematica sulla piattaforma Teams di ateneo. I progetti migliori saranno premiati nell'evento finale. “Si tratta di un'opportunità molto interessante, che consente di approfondire tematiche e discipline universitarie in un contesto professionalizzante e con uno speciale focus sugli aspetti legati al mondo del lavoro” spiegano i professori Barbaro e Carta. Ai partecipanti - per un massimo di 25 allievi/e - vengono attribuiti Cfu formativi.

Competenze e saperi per un mondo in continua evoluzione
Competenze e saperi per un mondo in continua evoluzione

Da Iot al Problem solving. Un insieme di sfide competitive e motivanti

La seconda edizione del corso prevede ha una serie di obiettivi chiave: 1) trasferire agli studenti competenze di ideazione, gestione progettuale e di problem solving; 2) integrare le conoscenze acquisite durante il percorso universitario con un approfondimento sull’applicazione delle tecnologie in ambito Internet of things e Artificial intelligence nel mercato dei prodotti di Consumer electronics; 3) preparare gli studenti all’inserimento professionale in gruppi di lavoro e in contesti aziendali. Samsung Innovation Campus è un programma di formazione sviluppato da Samsung Electronics Italia con l’obiettivo di offrire agli studenti competenze digitali avanzate, necessarie per essere competitivi in un mercato del lavoro in continua evoluzione, facendo leva sui nuovi trend tecnologici, come Intelligenza artificiale, Cloud, Big data e Internet of things. Il progetto si sviluppa con i migliori atenei pubblici italiani. L’azienda mette a disposizione degli studenti competenza ed esperienza dei propri ingegneri. Sono previste 228 ore di formazione: cento ore di materiale didattico online, 27 ore frontali da parte di Samsung, 21 ore frontali curate dall’università e 80 ore di Project work.

Tecnologia digitale, l'Università di Cagliari è in prima fila
Tecnologia digitale, l'Università di Cagliari è in prima fila

Prova scritta, colloquio, crediti. Informazioni e iscrizioni

Per partecipare si deve compilare il modulo specifico. Sono necessarie per l’autenticazione le proprie credenziali di ateneo. La compilazione del form richiede l'inserimento della media pesata, del numero di crediti conseguiti e del numero di lodi. Questi indicatori contribuiranno a formare il punteggio della graduatoria finale insieme al risultato della prova scritta e del colloquio che si svolgeranno in forma telematica (Teams) ai primi di agosto.

Per accedere al bando per la selezione dei 25 partecipanti, il link è il seguente:

https://forms.office.com/r/Cr4yTq2WHw

Ulteriori informazioni

https://www.photoevent.cloud/samsung/InnovationCampus/Cagliari/index.html

 

Un'immagine tratta dalle attività del corso 2021
Un'immagine tratta dalle attività del corso 2021

Ultime notizie

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

27 settembre 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

27 settembre 2022

La Banca del Germoplasma compie 25 anni

La struttura ospitata all'interno del polmone verde del nostro Ateneo taglia un importante traguardo: giovedì 29 settembre iniziano le celebrazioni nell'Aula Eva Mameli Calvino. BG-SAR, con il suo scrigno di biodiversità a 25 gradi centigradi sotto zero, attualmente custodisce circa 3500 lotti di semi riferibili a circa 1500 taxa vegetali provenienti da numerosi territori del Mediterraneo, specialmente insulari. Una realtà importantissima per la nostra Isola, ma non solo, in cui si confrontano ogni giorno ricercatrici e ricercatori provenienti da tutto il mondo

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie