UniCa UniCa News Notizie Immigrazione, nessuna emergenza

Immigrazione, nessuna emergenza

Il Centro Studi di Relazioni Industriali ha ospitato in Aula Maria Lai la presentazione del Rapporto IDOS 2019: da sempre il tema è connesso al problema della ricerca del lavoro. La direttrice Piera Loi: “Compito dell’Università è fare chiarezza sui fenomeni, eliminando fake news attraverso i dati reali”. Resoconto con IMMAGINI e il servizio nel TG della RAI
25 ottobre 2019
GUARDA IL SERVIZIO DI ELENA LAUDANTE NEL TGR RAI DELLE 19.35 DEL 24 OTTOBRE 2019, INTRODOTTO DA ELISABETTA ATZENI

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 ottobre 2019 - “Il tema dell’immigrazione è da sempre strettamente connesso al problema del lavoro, che gli immigrati cercano negli Stati di destinazione. Questi, a loro volta, devono adottare politiche di integrazione e di inserimento per le persone che arrivano: in questo modo, anziché essere considerati un problema, gli immigrati diventano una risorsa”. Lo ha detto Piera Loi, direttrice del Centro Studi Relazioni Industriali, introducendo la presentazione del Rapporto IDOS 2019 sull’immigrazione, ieri nell’Aula Maria Lai della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche. L’iniziativa si è svolta in contemporanea in tutte le regioni italiane.

A Cagliari a ospitare i lavori è stata l’Università: “Rispetto al modo in cui l’immigrazione viene rappresentata, la verità sta sempre nei numeri – ha proseguito la docente di Diritto del Lavoro - Compito dell’Università è fare chiarezza, eliminando fake news sul fenomeno attraverso i dati reali: ecco perché ormai da una decina d’anni il Centro Studi di Relazioni Industriali ospita la presentazione del Rapporto IDOS”.

Piera Loi intervistata da Elena Laudante per il TG della RAI
Piera Loi intervistata da Elena Laudante per il TG della RAI

D’accordo Gianni Loy, fino ad un recente passato docente di Diritto del Lavoro: “Si tratta di un fenomeno complesso – ha argomentato nel suo intervento - Oggi è indubbio che si viaggi di più rispetto al passato, in tutto il mondo: le migrazioni sono un fenomeno planetario. Non ci sono dati che giustificano apprensione, i dati mostrano un fenomeno fisiologico. La crescita della presenza straniera spesso è rappresentata dai nati: non c’è dunque alcuna emergenza”.

Quindi la presentazione del Rapporto, illustrato oggi dalla curatrice della parte sarda e consigliera di Parità della Regione Sardegna, Maria Tiziana Putzolu. Presente ai lavori la direttrice regionale dell'INPS, Cristina Deidda.

“Il numero degli stranieri in Sardegna aumenta, ma di pochissimo – come riporta l’ANSA - Nel 2018 l'incremento dei residenti è stato del +3,1%, decisamente inferiore rispetto a quello dell'anno precedente che aveva toccato +7,7%. Una percentuale esigua, tanto da non essere in grado di interrompere la fase di recessione della popolazione sarda. Il peso della componente immigrata sul totale è infatti del 3,4% nel 2018, valore molto al di sotto di quello medio nazionale (8,7%). Alla fine del 2018 gli stranieri residenti in Sardegna sono risultati 55.900, di cui 28.651 donne: sono aumentati di 1.676 unità rispetto al 2017”.

Di grande spessore anche i commenti ai dati: “In 22mila sbarchi abbiamo sperimentato che nei 4-5 minuti in cui si accoglie una persona si lavora con lo sguardo, con il tatto, con la relazione per sapere come sta davvero la persona - ha spiegato Silvana Tilocca, medico ATS che ha coordinato l'assistenza sanitaria durante gli sbarchi dei migranti a Cagliari - Solo 10 persone hanno manifestato successivamente problemi sanitari non rilevati in quei primi momenti: evidentemente il personale che ha incontrato i migranti allo sbarco ha lavorato bene, con una capacità tecnica altissima. No all’appiattimento: il fenomeno migratorio è un fascio di luce bianca che entra in un prisma ed esce con mille colori”.

L'intervento ai lavori di Silvana Tilocca, medico ASL che ha coordinato l'assistenza sanitaria agli sbarchi dei migranti
L'intervento ai lavori di Silvana Tilocca, medico ASL che ha coordinato l'assistenza sanitaria agli sbarchi dei migranti

Ultime notizie

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

28 giugno 2022

College Sant'Efisio e Università, si rafforza l'intesa

Il Rettore alla conferenza stampa di presentazione dell'obiettivo raggiunto dalla struttura della diocesi alle pendici del Colle di San Michele, inserita dal MUR nel ristretto novero dei collegi universitari di merito (appena 54 in tutta Italia). Le parole del Magnifico: "Per noi non esiste solo un problema di quantità di posti letto intorno al nostro Ateneo: con voi abbiamo più qualità per poter accogliere le persone. Complimenti, so bene quanto costa raggiungere una certificazione di questo tipo"

28 giugno 2022

Premio “Donna di scienza in Sardegna”, le candidature entro il 10 luglio

La quarta edizione raddoppia con l’aggiunta dell’award “Donna di scienza giovani”. I riconoscimenti saranno consegnati a novembre, nel corso del FestivalScienza 2022. L’Università di Cagliari nel pool di enti che collaborano all’organizzazione e promozione della quindicesima edizione, in programma all’ExMa di Cagliari dal 10 al 13 novembre con una serie di attività ed eventi mirati alla diffusione della cultura scientifica sul tema “Scienza & Tecnologia”

Questionario e social

Condividi su: