UniCa UniCa News Avvisi Guida alla scrittura degli ordinamenti didattici (A.A. 17/18) – CUN, 16 dicembre 2016

Guida alla scrittura degli ordinamenti didattici (A.A. 17/18) – CUN, 16 dicembre 2016

Autore dell'avviso: Ateneo

22 dicembre 2016
Il CUN ha reso disponibile la nuova Guida alla scrittura degli ordinamenti didattici (A.A. 17/18) del 16 dicembre 2016.

---

Il CUN ha reso disponibile la nuova Guida alla scrittura degli ordinamenti didattici (A.A. 17/18) del 16 dicembre 2016, raggiungibile anche dalla pagina Normativa alla voce “Altri Documenti”.

Scopo di questa guida è condividere con gli Atenei l’esperienza sviluppata all’interno del Consiglio Universitario Nazionale nell’esame degli ordinamenti didattici. In particolare, si è voluto riassumere il contesto normativo, chiarire i rapporti fra gli ordinamenti didattici e la scheda SUA–CdS, e fornire delle indicazioni per una efficace scrittura degli ordinamenti che porti all’elaborazione di un’offerta didattica valida e ben strutturata.

Nel testo sono anche descritte e spiegate alcune ulteriori modifiche implementate nella scheda SUA–CdS a partire dall’A.A. 17/18, in aggiunta a quelle dell’A.A. 16/17, elaborate a seguito di una riflessione comune effettuata da ANVUR, CRUI, CUN e MIUR con l’assistenza del CINECA.
Gli argomenti trattati sono stati suddivisi in capitoli dedicati a temi omogenei. Per ciascun argomento, dopo una breve descrizione del tema e di quanto previsto dalla normativa, sono date delle indicazioni di scrittura, richiamate le fonti normative, richiamato in quale quadro della scheda SUA–CdS si trova il relativo punto dell’ordinamento, e illustrate le eventuali modifiche implementate nella scheda SUA–CdS.

Ultimi avvisi

15 gennaio 2023

SYA2023

SARDINIA. Young Architects

13 dicembre 2022

FONDO ITALIANO PER LE SCIENZE APPLICATE (FISA). Bando ministeriale per l’assunzione da 2 a 5 anni di ricercatrici e ricercatori quali Principal investigator di progetti finanziati al 100% da 1 a 5 milioni di euro. SCADENZA DOMANDE: 13 DICEMBRE 2022

Pubblicato dal Segretariato generale della Direzione generale della ricerca il bando con finanziamento di 50 milioni di euro per l’assunzione a tempo determinato – da un minimo di due ad un massimo di cinque anni – di ricercatrici e ricercatori quali Principal investigator di progetti finanziati al 100% da 1 a 5 milioni di euro

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie