UniCa UniCa News Notizie Geologia e ambiente, al via la Summer school

Geologia e ambiente, al via la Summer school

Si è aperta stamani a Posada la cinque giorni di alta formazione dedicata ai docenti delle secondarie. “Sostenibilità, tra modelli e strumenti, in laboratorio e sul terreno” è la cornice operativa e didattica della scuola curata dal dipartimento di Scienze chimiche e geologiche.
19 luglio 2021
Summer School, una fase delle esercitazioni della scorsa edizione

Al via, con competenza e passione per aggiornare e formare i formatori

Mario Frongia

La Summer School 2021 si è aperta oggi nella sede del Ceas, alla Casa delle dame a Posada. L’evento dedicato e studiato per gli insegnanti delle scuole secondarie ha per ambito tematico “Geologia e ambiente. Sostenibilità, tra modelli e strumenti, in laboratorio e sul terreno”. La cinque giorni si conclude venerdì 23 luglio ed è curata dai docenti del dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università di Cagliari, Stefania Da Pelo (coordinatrice), Antonio Funedda e Maria Teresa Melis. La tutor del corso è la specialista Maria Irene Marras. Ha preso parte all’avvio dell’evento il prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu.

Natura e ambiente nel cuore della formazione avanzata
Natura e ambiente nel cuore della formazione avanzata

Studi sul campo, escursioni e viste guidate per la Summer che fa parte dei pre-eventi Sharper-Notte europea dei ricercatori

“La Scuola di alta Formazione nasce dall’esigenza di formare e aggiornare in campo scientifico-didattico i docenti nei periodi di sospensione degli impegni scolastici curricolari. Il programma è bilanciato tra attività in didattica, studi sul campo, escursioni geologiche, tecniche di monitoraggio,  visite guidate e laboratori sperimentali” spiega la professoressa Da Pelo, referente per il Piano lauree specialistiche Geo. Organizzata dal corso di laurea in Geologia del dipartimento di Scienza chimiche e geologiche, la Summer school si svolge in collaborazione con Parco di Tepilora,  Riserva di biosfera, Ceas di Posada, è iscritta sul portale Sofia del ministero dell’Università e si  svolge nell’ambito dei Pre-eventi Sharper Cagliari - Notte europea dei ricercatori 2021.

Stefania Da Pelo è referente per il Pls Geo
Stefania Da Pelo è referente per il Pls Geo

Approcci, concetti e obiettivi: una sfida scientifica su e per il territorio

La Summer school conferisce ai docenti linee guida utili ai fini didattici, con esempi di lettura del territorio, considerate le valenze scientifico-didattiche del territorio della Sardegna. “Puntiamo a perfezionare un modello di insegnamento e un metodo di lavoro basato sulla investigazione/ricerca e non di semplice trasmettitore di conoscenze” aggiunge Stefania Da Pelo. La scuola è riservata a 21 docenti - nel rispetto delle norme di sicurezza antiCovid. Le attività assumono uno spessore di alta scientificità grazie a docenti ed esperti del mondo accademico che hanno effettuato approfondimenti e ricerche sui temi in esame. “L’impegno orario sarà di 40 ore, verrà rilasciata la certificazione ai partecipanti che avranno frequentato almeno l’80 per cento delle lezioni. La Scuola di alta formazione prevede una giornata di richiamo (tra febbraio - marzo 2022) per la revisione, approfondimento e discussione didattica delle competenze di attività hands on concordate tra i partecipanti e gli esperti del gruppo di progetto.

Informazioni. Il programma dettagliato è disponibile su

https://sites.unica.it/pls/

Gli atti, pubblicati in forma multimediale, saranno disponibili sul sito http://sites.unica.it/pls/summer-school-2021/

 

Una fase del lavoro in aula della scorsa edizione della Summer school
Una fase del lavoro in aula della scorsa edizione della Summer school

Ultime notizie

23 ottobre 2021

L’Università, gli Special Olympics, i campioni: al Cus per un compleanno che segna un pezzo di storia

L’emozione del rettore e dell’intera comunità accademica. A corredo delle sfide a calcetto, basket e tennis, la partecipazione di Joao Pedro, Suazo e i giganti dello scudetto del ’70. A Sa Duchessa, in un’atmosfera inclusiva e solidale, utile per ripartire in presenza e sostenere anche i percorsi di formazione, socializzazione e condivisione che le attività sportive, da sempre, rendono più semplici

23 ottobre 2021

TechLog, tre milioni e mezzo di euro per la formazione avanzata nei trasporti europei con l’Università di Cagliari capofila

Anche i simulatori per la conduzione di gru portainer, bus  e camion al centro della presentazione in rettorato del percorso curato dagli specialisti del Cirem alla guida di Egitto, Spagna, Libano e Tunisia. Logistica, ecologia, competitività ed efficientamento delle prestazioni di addetti portuali e autotrasporto. La conferenza viene aperta da Francesco Mola    

20 ottobre 2021

L’Università di Cagliari accoglie altri due studenti di origine eritrea

UNICORE 3.0. Tiegisti e Nahom sono arrivati dall’Etiopia per seguire i corsi di UniCA grazie al progetto «University Corridors for Refugees» promosso dall’Agenzia Onu UNHCR e sostenuto in città dalla Caritas diocesana e dal College universitario Sant’Efisio di Cagliari, che collaborano con il nostro ateneo. Ieri la conferenza stampa presieduta dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi, e dalla prorettrice all’internazionalizzazione, Alessandra Carucci

Questionario e social

Condividi su: