UniCa UniCa News Notizie Franca Sonnino al Museo universitario delle arti e delle culture contemporanee di Cagliari

Franca Sonnino al Museo universitario delle arti e delle culture contemporanee di Cagliari

Il filo, il segno, lo spazio. Il Museo universitario delle arti e delle culture contemporanee di Cagliari (MUACC) e la Galleria Gramma Epsilon di Atene, ospitano a partire dal 12 ottobre e fino al 12 gennaio 2023, due esposizioni complementari di Franca Sonnino, artista romana legatissima alla Sardegna per essere stata allieva di Maria Lai. A Cagliari una retrospettiva che si inaugura mercoledì 12 ottobre alle ore 18, ad Atene le opere degli ultimi anni. Il progetto inaugura la stagione delle mostre contemporanee al MUACC. La soddisfazione del rettore. Per Rita Pamela Ladogana e Simona Campus, rispettivamente referente scientifico e curatrice del MUACC, la mostra della Sonnino “è la prima di una serie di mostre dedicate ad artiste donne, vogliamo sottolineare l’identità di genere e il ruolo dell’arte al femminile”.
10 ottobre 2022
Franca Sonnino sulla copertina del catalogo della mostra

Il filo di Franca

Franca Sonnino ha novant’anni, è nata a Roma nel 1932 da una famiglia di origine ebraica, Coen è il suo cognome da nubile. Il filo è sempre stato lo strumento principale delle sue opere: fitti reticoli di fil di ferro coperti con il cotone, linee, oggetti tridimensionali. Racconta di sé sul catalogo della mostra, intervistata da Paolo Cortese, che il suo percorso artistico è nato da un’intuizione avuta da bambina, lavorando a maglia. “Mi affascinava la possibilità di creare oggetti partendo da un semplice gomitolo, in particolare mi piaceva realizzare scialli colorati di grande effetto. A un certo punto ho capito che questi lavori a maglia potevano diventare qualcosa di più importante. Non avevo le idee chiare, ma la sensazione era forte e non ho mai fatto fatica a seguire le emozioni più dei ragionamenti. La vera fortuna di quel momento è stata l’incontro con Maria Lai che abitava al piano di sotto, poter parlare con lei, osservare quello che faceva, diventare senza quasi accorgermene sua allieva. Maria era un’insegnante nata, straordinari i lavori dei suoi allievi. A me insegnava lavorando, parlando e spiegando altri artisti, mi aveva detto “Fa’ lavori inutili!” E questo è stato l’inizio”. Oltre al fondamentale incontro con l’artista di Ulassai, altrettanto importante è stato il sodalizio con la performer Mirella Bentivoglio che l’ha introdotta nelle più importanti gallerie nazionali e internazionali.

Un'opera di Franca Sonnino: Paese sulla collina, 1983
Un'opera di Franca Sonnino: Paese sulla collina, 1983

La mostra, il progetto

Il MUACC di Cagliari, in via Santa Croce 63, propone fino al 12 gennaio 2023 un’antologica dei lavori della Sonnino, mentre lo spazio espositivo di Atene è riservato alle sue opere dell’ultimo periodo. Spiegano i curatori della mostra Simona Campus e Paolo Cortese: “Il percorso espositivo allestito a Cagliari presenta un’ampia selezione di opere, che comprende sia le prime prove pittoriche sia i lavori che contraddistinguono la transizione verso l’utilizzo del filo come medium privilegiato d’espressione e come vasta riflessione sul segno. Uno dei nuclei centrali della mostra è costituito dai “libri”, databili a partire dagli anni Ottanta, che tra tutte le opere di Sonnino sono quelle che maggiormente rimandano alla sorellanza con Maria Lai, ma che anche, allo stesso tempo, rendono esplicite la differenza tra le due artiste. Tra le installazioni, un posto privilegiato occupa l’opera intitolata “Orchestra”, costituita da diciassette leggii vuoti, esposta alla personale che Sonnino tenne a Cagliari, alla Galleria Duchamp, nel 1985, unico precedente in Sardegna di questo progetto”. Sono passati 50 anni dalla prima esposizione di Franca Sonnino, fu a Roma nel 1972 allo studio d’arte moderna SM13. Trentasette sono invece gli anni trascorsi dalla sua unica mostra sull’isola, alla Galleria Duchamp gestita da Angela Grilletti Migliavacca, recentemente scomparsa. In occasione di questo suo ritorno espositivo sull’isola, la Sonnino regala al MUACC una sua opera intitolata “Nero e Bianco”. Spiega Simona Campus: “L’opera donata all’Università di Cagliari in occasione della mostra appartiene al nucleo di lavori più rappresentativi realizzati da Franca Sonnino in anni recenti, caratterizzati da una rinnovata tensione espressiva. Il filo di cotone, serrato intorno ad un’anima di ferro, dà vita ad una composizione di raffinati equilibri: come nella pagina destrutturata di un libro, le forme s’intersecano armonicamente all’essenziale complementarità del bianco e del nero”.

Nero e bianco, l'opera donata da Franca Sonnino all'Università di Cagliari
Nero e bianco, l'opera donata da Franca Sonnino all'Università di Cagliari

Il MUACC, la sua mission

Il MUACC ha sede al Palazzo dei Marchesi di Quirra, in via Santa Croce 63. È stato inaugurato il 17 marzo 2021, appartiene alla Direzione per i Servizi Bibliotecari e Attività Museali (dirigente Roberto Alba).“La nascita di questa istituzione - afferma il rettore Francesco Mola - si inserisce nell’ambito di un importante lavoro che ci vede quotidianamente impegnati a considerare la nostra presenza sul territorio, rispondendo ad una concezione dell’Università che sia in misura sempre maggiore al servizio della comunità e del suo sviluppo sostenibile”. Rileva il referente scientifico Rita Pamela Ladogana: “Nella missione della nuova istituzione culturale cagliaritana le mostre temporanee ricoprono un ruolo fondamentale: rispondono anzitutto all’esigenza di mantenere alta e costante l’attenzione agli aspetti dello studio e della ricerca; sono volte all’approfondimento di contenuti che interagiscano con le collezione permanenti, intessendo rimandi e corrispondenze tra le opere e le esperienze degli artisti, col proposito di inglobarle in un discorso multidisciplinare sul contemporaneo; sono occasione fondamentale per rendere il museo un luogo dinamico di confronto, di scambio e di integrazione culturale in continua evoluzione”.

La mostra Franca Sonnino, Il filo, il segno, lo spazio, si inaugura mercoledì 12 ottobre alle ore 18, sarà visitabile nei seguenti giorni e orari: martedì, ore 10-14; mercoledì, ore 10-18; giovedì, ore 10-18; venerdì, ore 10-14; l’ingresso è sempre gratuito. Verranno organizzate un giovedì al mese visite guidate; sono previste iniziative collaterali in collaborazione con il Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali di UniCA, rivolte a scuole e associazioni del territorio. In contemporanea alla mostra di Franca Sonnino, il Museo universitario delle arti e delle culture contemporanee di Cagliari ripropone in veste rinnovata la collezione di Italo Antico: sculture, gioielli e manufatti tessili che l’artista nato a Cagliari nel ’34 donò all’Università di Cagliari nel febbraio del 2021.

(m.l.) 

Credits

FRANCA SONNINO. Il filo, il segno, lo spazio.

a cura di Simona Campus e Paolo Cortese

Un progetto di:

Università degli Studi di Cagliari – MUACC Museo universitario delle arti e delle culture contemporanee; Galleria Gramma Epsilon, Atene.

In collaborazione con: Repetto Gallery, Londra; Archivio Lettera E, Roma.

Catalogo Gli Ori, Editori Contemporanei, Pistoia

Testi di Simona Campus, Paolo Cortese, Tania Coen Uzzielli, Rita Pamela Ladogana, Agnieszka ?migiel. Presentazione di Francesco Mola, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Cagliari.

Link

Ultime notizie

27 gennaio 2023

Il Giorno della Memoria

Oggi, 27 gennaio, si celebra la Giornata della Memoria per ricordare le vittime dell'olocausto. Lunedì 30 l'ateneo ospita un convegno intitolato "La forza del ricordo come antidoto del male." Interverrà, tra gli altri, il direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari. L'evento sarà trasmesso in diretta streaming.

27 gennaio 2023

Rita Levi-Montalcini e la sua lezione sulle donne di scienza

Venerdì 27 gennaio alle 17:30 il dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Cagliari ospita Piera Levi-Montalcini, nipote del Premio Nobel Rita Levi-Montalcini, nell’ambito dell’incontro “In direzione ostinata e contraria. L’insegnamento di Rita Levi-Montalcini per la promozione dei percorsi femminili nelle aree STEAM.” L'evento sarà trasmesso anche in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams.

26 gennaio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

23 gennaio 2023

Primo incontro del ciclo “Nuove sfide per la medicina” in Cittadella

PTDA SEPSI IN REAL LIFE. Un'importante iniziativa di collaborazione e scambio di migliori pratiche tra reparti e strutture ospedaliere cagliaritane prende il via con un corso dedicato alla stesura e condivisione di un Ptda in base all’esperienza dell'Arnas Brotzu. L’evento è organizzato il 26 gennaio a Monserrato da Dipartimento Medico (associazione no profit impegnata nella formazione continua per le professioni medico-sanitarie) con il patrocinio dell'Università di Cagliari e il supporto del Brotzu e dell'Aou

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie