UniCa UniCa News Notizie Un defibrillatore in Cittadella in ricordo di Alberto Nori

Un defibrillatore in Cittadella in ricordo di Alberto Nori

UniCa sempre più cardioprotetta: il nuovo apparecchio è stato installato nella Cittadella di Monserrato alla presenza del Rettore Maria Del Zompo, dei familiari del docente scomparso un anno fa e di una rappresentanza degli studenti. Il dispositivo è stato donato da un'azienda privata in collaborazione con le associazioni studentesche Reset UniCa e Farmacia politica. GUARDA I VIDEO DELLA CERIMONIA E LA RASSEGNA STAMPA
22 gennaio 2021
Il Rettore Maria Del Zompo con la famiglia di Alberto Nori e una rappresentanza delle associazioni studentesche Reset UniCa e Farmacia Politica

Nelle parole del Rettore Maria Del Zompo il ricordo di Alberto Nori, in occasione dell'installazione di un defibrillatore nella Cittadella di Monserrato

Roberto Ibba

Cagliari, 22 gennaio 2021 - “Dovete essere orgogliosi di avere avuto un figlio così. Non lo conoscevo personalmente, ma chi lo ha conosciuto ne parla come di una persona vivace, che amava la vita ed era appassionato all’insegnamento. Gli studenti volevano davvero bene a vostro figlio, e noi lo ricorderemo sempre, anche in questo modo”. Così Maria Del Zompo, Rettore di Unica, si è rivolta ai familiari di Alberto Nori, il docente di Logopedia scomparso improvvisamente un anno fa a seguito di un malore poco dopo aver tenuto una lezione all’Università di Cagliari.

L’occasione dell’incontro tra la prof.ssa Del Zompo e i genitori del docente, Antonio e Angela, la moglie Marianna, la sorella Marianna e altri parenti, è stata l’installazione di un defibrillatore accanto all’Aula rossa della Cittadella universitaria di Monserrato.

Il Rettore Maria Del Zompo con la famiglia di Alberto Nori
Il Rettore Maria Del Zompo con la famiglia di Alberto Nori
Le parole del Rettore Maria Del Zompo alla famiglia e agli studenti

Il macchinario donato dalla DAB in collaborazione con le associazioni studentesche Reset UniCa e Farmacia Politica. Si aggiunge ai dispositivi donati dai Rotary Club

L’apparecchio è stato donato dalla DAB con la collaborazione delle associazioni studentesche Reset UniCa e Farmacia politica, che avevano avviato una raccolta fondi per arrivare a questo risultato. Al breve ricordo di questa mattina erano presenti anche i loro rappresentanti, e Sara Usai, rappresentante degli studenti in Senato Accademico. Per l'Ateneo - con il Rettore - ha partecipato Alessandra Orrù, responsabile del Settore Politiche strategiche e rapporti istituzionali.

Il defibrillatore attivato in memoria del professor Nori si aggiunge agli otto donati a settembre del 2020 dal Rotary Club Cagliari e dal Rotary Club Cagliari Anfiteatro, e agli altri già presenti nei corridoi e nelle aule di tutte le facoltà dell’ateneo. “Dobbiamo fare di tutto per prevenire – per quanto possibile - queste morti improvvise – ha aggiunto la prof.ssa Del Zompo, ricordando l’impegno per la cardioprotezione per chiunque frequenti l’ateneo cagliaritano - perché il valore della vita è fuori discussione”

I segnalibri realizzati dalla famiglia Nori in memoria di Alberto
I segnalibri realizzati dalla famiglia Nori in memoria di Alberto
Sara Usai, rappresentante degli studenti in Senato Accademico

Un docente appassionato e ben voluto da colleghi e studenti

Alberto Nori, docente nel corso di laurea in Logopedia, è morto il 24 gennaio 2020 a soli 39 anni, dopo aver tenuto una lezione nella cittadella universitaria di Monserrato.

Nori ha frequentato l'Università di Sassari dove si è laureato a pieni voti in logopedia, successivamente si è specializzato negli atenei di Cagliari, Sassari, Pisa, Roma e Bologna. Ha iniziato a lavorare al CTR di Alghero e Villacidro, dopodichè ha vinto il concorso in Ats nel 2014 nel centro di logopedia di Assemini. Inoltre continuato l'attività accademica prima da tutor poi da docente nel corso di laurea in Logopedia. 

Originario di Alghero, era molto conosciuto e apprezzato per le sue doti umane e professionali. Gli studenti e i colleghi lo ricordano come una persona professionale e sorridente, sempre pronto a scambiare una battuta. Amante della natura, insegnava logopedia e aveva instaurato un rapporto speciale con i suoi allievi. Era anche un grande appassionato di ciclismo e nuoto e partecipava a gare di triathlon e appuntamenti sportivi organizzati dalla Rari Nantes.

Alberto Nori
Alberto Nori

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 23 gennaio 2021

Cagliari - pagina 19

Ieri alla Cittadella la cerimonia con i familiari

Il giovane prof muore di infarto: un defibrillatore dai suoi studenti

Alberto Nori era un docente a contratto nel corso di laurea in Logopedia dell'università. È morto il 24 gennaio dello scorso anno a soli 39 anni, aveva appena finito di tenere una lezione nel blocco DE nella Cittadella universitaria di Monserrato.
Un gruppo di studentesse e studenti aveva cercato di rianimarlo senza successo. Poco tempo dopo una di loro, Irene Melis, aveva pensato di avviare una petizione on line perché si installassero defibrillatori in tutto l'ateneo. Il Rotary club Cagliari e il Rotary club Cagliari Anfiteatro avevano intercettato l'esigenza e nel settembre scorso avevano donato otto apparecchi. Ne mancava uno del blocco DE dove è morto il docente.
Nei giorni scorsi, grazie a una raccolta fondi avviata dagli studenti e alla generosità di un'azienda privata, la Dab, il defibrillatore è stato installato e ieri è stato inaugurato con con una breve cerimonia alla quale hanno partecipato i genitori del docente, Antonio e Angela, la moglie e la sorella che si chiamano entrambe Marianna e gli studenti che generosamente si sono spesi per la causa: Irene Melis, Sara Usai, Francesco Piseddu e Fabio Vitiello, rispettivamente coordinatore e presidente di Reset UniCa e Farmacia politica. Con loro la rettrice Maria Del Zompo.
«È stato emozionante incontrare i genitori del professore e poter assistere al commosso ricordo di loro figlio», ha commentato Usai, senatrice accademica. «Quanto è successo l'anno scorso ha risvegliato nelle studentesse e negli studenti una nuova consapevolezza dell'importanza della cardioprotezione. La Cittadella universitaria è uno dei poli più frequentati del nostro ateneo, così abbiamo voluto far partire una raccolta fondi che ha coinvolto l'intera compagine studentesca e che ha portato infine alla giornata di oggi. Dedicarlo al professor Nori è stato un atto dovuto».
«Dovete essere orgogliosi di aver avuto un figlio così», ha detto Del Zompo ai genitori di Nori.

L'articolo su L'Unione Sarde del 23 gennaio 2021 a pagina 19
L'articolo su L'Unione Sarde del 23 gennaio 2021 a pagina 19

Link

Ultime notizie

04 marzo 2021

Inaugurazione dell'Anno Accademico, cerimonia il 4 marzo

Si svolgerà alle 10.30 la cerimonia di inaugurazione dell'Anno Accademico 2020/2021. La prolusione affidata ad Alberto Mantovani, immunologo e oncologo di fama mondiale, avrà come tema "Immunità, dal cancro a COVID-19: sogni e sfide". Dopo gli interventi istituzionali e la relazione del Rettore Maria Del Zompo, sarà scoperta una targa commemorativa per i 400 anni dal Regio Privilegio di Fondazione del 1620. DIRETTA STREAMING della cerimonia sul sito e sui canali social di UniCa

27 febbraio 2021

Ingegneria per l’ambiente e il territorio, festa per i primi double degree

Si tratta del secondo percorso di doppio titolo attivato dall’Università di Cagliari che arriva alle prime lauree dopo la laurea triennale in Economia e Gestione Aziendale con la University of Applied Sciences di Bielefeld, Germania. La soddisfazione di Alessandra Carucci, Prorettore per l’Internazionalizzazione: “Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, gli studenti sono arrivati alla conclusione del percorso con successo”. Riccardo Ledda, Lukasz Bartocha e Mateusz Andrzej Frejda i primi laureati

25 febbraio 2021

APPesca, presentata l'applicazione

E' stata presentata, nella sede dell'AGCI a Cagliari, l'applicazione "APPesca - Riccio di mare" nata dalla collaborazione con i dipartimenti di Ingegneria Elettrica ed Elettronica (Diee) e Scienze della Vita e dell’Ambiente (Disva) del nostro Ateneo. I docenti Luigi Atzori e Andrea Sabatini hanno illustrato il funzionamento e le possibilità di sviluppo dell'applicativo che nei prossimi giorni sarà testato da un gruppo di pescatori

Questionario e social

Condividi su: