UniCa UniCa News Notizie CAREER DAY 2023, numeri raddoppiati e trend positivo

CAREER DAY 2023, numeri raddoppiati e trend positivo

ORIENTAMENTO AL LAVORO E PLACEMENT. Oggi la conclusione delle due giornate di incontri nel Centro congressi della Fiera, tra imprese, studenti e laureati, organizzate da UniCa, con l’Aspal e il patrocinio della Regione. Cresce l’offerta per lavori di alto profilo. Ottimo il consuntivo della manifestazione, rispetto alla prima edizione. Raddoppiate le giornate, aggiunte nuove iniziative e 34 società partecipanti in più (84 in totale). Ben oltre il migliaio i giovani presenti a seminari e workshop, 630 candidati hanno sostenuto i colloqui di selezione e a loro va aggiunto il dato, diverse centinaia, dei giovani che si sono presentati alle postazioni informative oppure che hanno semplicemente consegnato il loro curriculum agli stand delle singole imprese
13 gennaio 2023
Giovedì 12 e venerdì 13 gennaio l'evento organizzato dall'Ateneo con la Regione e l'Aspal

In chiusura, come da programma, la conclusione dei lavori, alla presenza dell'assessore regionale al Lavoro, Ada Lai, coordinata dal prorettore all’innovazione e al territorio, Fabrizio Pilo, con la premiazione dei vincitori della sfida lanciata dalla società Jobiri, impresa partner dell’ateneo per il career service e specializzata nella consulenza digitale (basata sull’intelligenza artificiale) per chi cerca lavoro. Ad aggiudicarsi il premio, una consulenza personalizzata del valore di 300 euro nell’azienda fondata e guidata da Claudio Sponchioni, è stato il gruppo di giovani composto da Arianna Cattalini (24 anni, di Narcao, studentessa in Innovazione sociale e comunicazione), Giordano Pisu (21 anni, di Carbonia, studente in Economia e gestione dei servizi turistici), Silvia Talana (24 anni, di Narcao, studentessa in Economia e gestione dei servizi turistici). Menzioni e attestati agli altri partecipanti al contest: Angelica Arcieri, Adriana Morabito e Simone Sund (sfida T-Hotel); Mersia Carboni (già vincitrice della quinta edizione del Contamination Lab) e Mauro Loche (ancora per la sfida Jobiri).

Pilo: "I nostri giovani hanno mostrato alle aziende le loro competenze e capacità". Ada Lai: "Determinante proseguire la collaborazione tra Regione e Università, la più importante agenzia di alta formazione"

La sintesi finale del professor Pilo: “Centinaia di ragazze e ragazze hanno effettuato fra ieri e oggi numerosi colloqui di lavoro e ogni desk è stato continuamente popolato da giovani che hanno mostrato alle aziende presenti le loro competenze e le loro capacità. In contemporanea, si sono svolti seminari molto interessanti. Oggi li abbiamo avuti sul settore dell’ICT e delle nuove competenze digitali, mentre ieri ci siamo concentrati sui green job e sulle opportunità offerte dall’ecologia e dalla transizione ecologica. Insomma, abbiamo trattato davvero il futuro del mondo del lavoro in modo molto approfondito”.

"Il Career day che organizza l’Università con la Regione Sardegna e l’Aspal è un importante momento di confronto per i giovani, che hanno partecipato all’evento con grande entusiasmo - ha affermato Ada Lai - ma anche un’occasione di approccio concreto  al mondo del lavoro. Le opportunità in Sardegna ci sono, e soprattutto nei settori della digitalizzazione e della sostenibilità ambientale. Durante l’evento i nostri giovani hanno avuto l’opportunità di sperimentare e di incontrare grandi imprese che hanno bisogno delle loro competenze. L’occupazione sta crescendo, e se noi diamo la percezione che l’economia sta risalendo, anche le imprese investiranno nelle risorse umane. Un’occasione di speranza per i nostri giovani che devono rimanere in Sardegna per far fruttare i loro talenti nelle loro terra. Determinante sarà la prosecuzione del rapporto di collaborazione tra la Regione e l’Università, la più importante agenzia di alta formazione".

 

L'assessore Ada Lai e il prorettore Fabrizio Pilo alla chiusura della due giorni. In alto a sinistra la studentessa Silvia Talana, che ha ritirato il premio del gruppo vincitore della sfida Jobiri
L'assessore Ada Lai e il prorettore Fabrizio Pilo alla chiusura della due giorni. In alto a sinistra la studentessa Silvia Talana, che ha ritirato il premio del gruppo vincitore della sfida Jobiri

Un successo organizzativo e un record di partecipazioni

All’evento hanno partecipato 84 imprese che operano in Sardegna, tra cui diverse anche su scala nazionale e internazionale, interessate a potenziare i loro organici con giovani formati a livello universitario e idonei per un prossimo inserimento nei quadri aziendali. Altri dati sono forniti dalla dottoressa Anna Cotza, responsabile del Settore Orientamento al lavoro di UniCa (Direzione per la ricerca e il territorio): “Tra ieri e oggi hanno partecipato a workshop e seminari oltre 1100 giovani, circa 550 iscritti per ciascuna giornata. In totale si sono presentati ai colloqui di selezione ben 630 candidati, tra studenti, laureati e dottorandi dell’Università di Cagliari. A loro va aggiunto il numero, diverse centinaia, di giovani che si sono presentati alle postazioni informative dell’ateneo e dell’Aspal, oppure che hanno semplicemente consegnato il loro curriculum agli stand delle singole imprese”.

Due commenti, di una studentessa e di un laureato, raccolti durante il Career Day:

Nella mia esperienza, quello che conta è prepararsi al colloquio e mostrarsi sicuri delle proprie competenze”. Francesca Sanna, venticinquenne di Carbonia, ha partecipato ai Career Day incontrando cinque aziende. Francesca è una studentessa della laurea magistrale in Innovazione sociale e comunicazione ed è tornata a studiare all’università dopo alcune esperienze lavorative. “Ho lavorato come social media manager sia nel pubblico che nel privato e ora sono tornata alla formazione, in questo nuovo corso che approfondisce esattamente quelle tematiche su cui ho già maturato esperienza professionale. Quello che ho apprezzato di più di queste due giornate è stata l’attitudine delle imprese: molti non sono alla ricerca solo di competenze, ma anche delle cosiddette ‘soft skill’, ovvero di quelle capacità attitudinali fondamentali anche per lavorare in gruppo”.

Anche quando non si trova subito lavoro, partecipare a eventi come questo apre sempre delle possibilità”, racconta Alberto Pusceddu, ventiseienne di Quartucciu laureato in Filologia moderna e con un tirocinio alle spalle nel settore della comunicazione. Alberto ha partecipato a quattro colloqui: “Parlare con le aziende è importante, insegna a esporsi e, soprattutto, consente di capire meglio quegli aspetti che nelle offerte di lavoro rimangono talvolta troppo vaghe. Ai Career Day ho trovato persone davvero amichevoli, che hanno valutato con cura il mio curriculum. Ho apprezzato in particolare un’azienda che, anche se al momento non è alla ricerca di una figura come la mia, mi ha fatto tanti complimenti per il mio percorso formativo e ci ha tenuto a chiedermi i contatti. Spero davvero di essere richiamato se dovessero cercare qualcuno con le mie caratteristiche”.



 
Servizio:
Ivo Cabiddu / Carlo Contu





 


 

L’Università di Cagliari con imprese, Regione e Aspal per favorire l’incontro tra domanda e offerta di impiego qualificato

SEGUI L'EVENTO SUI SOCIAL D'ATENEO


10/01/2023 (IC)
 

Orientamento, job placement e politiche di lavoro illustrate in conferenza stampa dal prorettore Fabrizio Pilo, con l’assessore regionale Ada Lai e la direttrice dell’Aspal, Maika Aversano. All’evento in Fiera, incentrato su transizione ecologica e digitale, presenti più di ottanta aziende. In programma workshop, seminari e talk con imprenditori ed esperti. È possibile presentarsi agli stand per informazioni o presentare il proprio curriculum vitae anche per chi non si è registrato per i colloqui di selezione

Alla seconda edizione del Career Day (#incontrailtuofuturo) si parlerà, tra l’altro, di ricerca attiva di lavoro, nuove professioni, mobilità internazionale, web reputation e personal branding. Soprattutto sarà l’occasione per conoscere meglio i possibili sbocchi occupazioni in Sardegna, effettuare colloqui di selezione e presentare il proprio curriculum alle oltre 80 aziende presenti. Nelle due giornate saranno disponibili le postazioni informative dell’ateneo cagliaritano e dell’Aspal per illustrare i servizi e le opportunità offerte dal mondo del lavoro. La conclusione del 13 gennaio prevede l’inaugurazione dell’evento #UniCaGreen e la cerimonia di premiazione di studenti e laureati di UniCa vincitori/trici delle “sfide”, che si aggiudicheranno tirocini, percorsi di affiancamento e altre opportunità nelle diverse aziende.

Un momento della conferenza di presentazione in rettorato, nella sala del CdA dell'Università di Cagliari. Da sinistra: Ada Lai, Fabrizio Pilo e Maika Aversano
Un momento della conferenza di presentazione in rettorato, nella sala del CdA dell'Università di Cagliari. Da sinistra: Ada Lai, Fabrizio Pilo e Maika Aversano

La presentazione ufficiale del Career Day 2023 si è svolta il 10 gennaio, nella sala Consiglio del rettorato di Cagliari. All’incontro con i giornalisti il prorettore all’innovazione e al territorio di UniCa, Fabrizio Pilo, l’assessora regionale al lavoro, Ada Lai, e la direttrice generale Aspal, Maika Aversano.

Fabrizio Pilo: “I Career day sono l’occasione per fare incontrare i giovani dell’università di Cagliari con il tessuto produttivo del territorio. Sono un momento d’incontro e di dibattito per capire quali competenze possiamo dare ai giovani”. Il prorettore ha inoltre spiegato che “L’Università di Cagliari ha dipartimenti di eccellenza ed è in prima linea per frenare la fuga di cervelli. Dobbiamo costruire il contesto per farli restare e dire loro che l’alta formazione esiste anche nei settori più tradizionali. Il Career day serve proprio a questo: mettere in contatto domanda e offerta di lavoro per intercettare la ricerca di formazione. Siamo felici di collaborare in questo con le aziende, con l’Aspal e la Regione”.

Il professor Fabrizio Pilo, prorettore dell'Università di Cagliari con delega per l'innovazione e il territorio
Il professor Fabrizio Pilo, prorettore dell'Università di Cagliari con delega per l'innovazione e il territorio

In perfetta sintonia l’intervento dell’assessora regionale al lavoro, Ada Lai, che ha sottolineato l’importanza della sostenibilità, della transizione digitale e dell’alta formazione che garantisce l’università. “È questa la chiave per dare un futuro ai nostri giovani e per far tornare quelli che se ne sono andati. Le risorse ci sono, con il lavoro dell’Università, della Regione e dell’Aspal, domanda e offerta potranno davvero incontrarsi”. In conclusione un invito e un impegno diretto: “Ai giovani dico: restate in Sardegna. Siamo al lavoro per creare più opportunità e tutti i progetti che stiamo mettendo in campo daranno un futuro ai nostri ragazzi, che devono essere i protagonisti della nostra società”.

Cagliari, 10 gennaio 2023. In primo piano Ada Lai, assessore al lavoro della Regione Sardegna
Cagliari, 10 gennaio 2023. In primo piano Ada Lai, assessore al lavoro della Regione Sardegna

La direttrice generale dell’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro, Maika Aversano, ha confermato come il Career day sia l’occasione per creare forti sinergie con l’Università. “Insieme faremo grandi cose. L’iniziativa è importantissima. Tanti giovani che hanno investito nell’alta formazione oggi hanno profili elevati e attraverso questo evento riusciamo a farli incontrare con le imprese che hanno bisogno di personale qualificato. La Sardegna che produce ha necessità di innovare per creare e rendere competitive aziende sostenibili dal punto di vista economico e ambientale. I nostri centri per l’impiego contano figure specializzate in grado di supportare i laureati e orientarli ad una carriera professionale coerente con le competenze acquisiste”.

La dottoressa Maika Aversano, direttrice generale dell'Aspal
La dottoressa Maika Aversano, direttrice generale dell'Aspal

Scheda

QUANDO
giovedì 12 e venerdì 13 gennaio 2023, dalle 9:00 alle 18:00.

DOVE
Centro congressi della Fiera regionale della Sardegna, Cagliari.

ORGANIZZAZIONE
Università di Cagliari, con patrocinio della Regione Sardegna e in partenariato con l’Aspal - Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro.

COORDINAMENTO ORGANIZZATIVO
Settore Job Placement dell’Università di Cagliari

RESPONSABILE SCIENTIFICO
Professor Fabrizio Pilo, prorettore per il territorio e l’innovazione dell’Università di Cagliari

PARTECIPANTI
- 84 aziende operanti in ambito regionale, nazionale ed internazionale (tra queste: Banco di Sardegna, Lidl Italia, Telit, Abinsula, T-Hotel, Fratelli Ibba, Tiscali, Accenture…);
- studenti/esse e laureate/i di tutti i corsi di studio dell’ateneo di Cagliari;
- imprenditori, professionisti, docenti universitari, esperti del mondo del lavoro e orientatori professionali;
- referenti degli uffici dell’Università di Cagliari e dell’Aspal.

IN PROGRAMMA
- colloqui di selezione tra aziende e candidati;
- workshop, seminari e talk dedicati al mondo del lavoro, alle nuove competenze e alle nuove professioni. Focus sulle opportunità lavorative legate ai temi della transizione ecologica e digitale;
- postazioni informative Università di Cagliari e Aspal: sia il 12 che il 13 gennaio, saranno disponibili delle postazioni informative delle due Istituzioni, dedicate all’illustrazione di servizi e opportunità per l’inserimento nel mondo del lavoro. Le postazioni saranno al piano terra del Centro Congressi della Fiera;
- premiazione delle sfide: le idee e i progetti più innovativi proposti da studenti e laureati saranno premiati dalle aziende con tirocini, consulenze di orientamento ed altre opportunità;
- progetto “UniCa Green”: inaugurazione di due nuove aree verdi all’interno dell’Ateneo, realizzate grazie alle quote di partecipazione versate dalle aziende partecipanti al Career Day.

  

 

 
 

CAREER DAY 2023 (#incontrailtuofuturo). Workshop, orientamento al lavoro e selezioni aziendali

25/11/2022 - Ivo Cabiddu


Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati e idonei per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future.


 

Novità 2023 le “sfide” proposte dalle aziende Acciona, Jobiri, NurjanaTech, T Hotel e Tiscali. In palio tirocini, mentoring con referenti aziendali e altre opportunità nelle attività delle imprese proponenti
Novità 2023 le “sfide” proposte dalle aziende Acciona, Jobiri, NurjanaTech, T Hotel e Tiscali. In palio tirocini, mentoring con referenti aziendali e altre opportunità nelle attività delle imprese proponenti

L’edizione 2023 sarà dedicata ai temi della transizione ecologica e digitale, elementi portanti del PNRR

IL CAREER DAY. In programma numerosi appuntamenti e varie iniziative che caratterizzeranno entrambe le giornate, in cui, dalle 9 alle 17, sarà dato spazio alle aziende per i colloqui di selezione con i candidati, a workshop e laboratori di orientamento al lavoro e seminari di approfondimento su temi legati alla ricerca attiva del lavoro. Con il contributo di esperti del mondo del lavoro e degli alumni dell’Università di Cagliari, la giornata di giovedì 12 gennaio verterà in particolare sull’approfondimento di tematiche legate ai green jobs, mentre i contenuti di venerdì 13 gennaio saranno orientati alle competenze chiave richieste dalla transizione digitale.

LINK

Orientamento in uscita e placement
Orientamento in uscita e placement

Organizzazione di UniCa con il patrocinio della Regione e in partenariato con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal)

LE SFIDE. Una delle novità più interessanti del Career Day 2023 sono le sei “sfide”, proposte da 5 aziende - Acciona, Jobiri, NurjanaTech, T Hotel e Tiscali - per stimolare la creatività e mettere alla prova la preparazione di studenti e studentesse oppure neolaureati/e (negli ultimi due anni) dell’ateneo cagliaritano per presentare, singolarmente o in team, soluzioni o progetti innovativi. In palio importanti premi, quali tirocini curriculari o extracurriculari, in percorsi di mentoring con referenti aziendali o in altre opportunità legate alla tipologia di attività svolta dalle aziende proponenti.

LINK

Tutte le informazioni saranno via via aggiornate sulle pagine del portale web d'ateneo - careerday.unica.it - dedicate alla manifestazione
Tutte le informazioni saranno via via aggiornate sulle pagine del portale web d'ateneo - careerday.unica.it - dedicate alla manifestazione

La partecipazione alle sfide è riservata a studenti/studentesse e/o laureati/e dell’Università di Cagliari con conseguimento del titolo negli ultimi due anni

TERMINE ISCRIZIONI. La scadenza per la partecipazione alle sfide da parte di studenti e studentesse e laureati e laureate è il 28 dicembre 2022. Entro tale data, gli interessati dovranno inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica careerday@unica.it (a cui rivolgersi anche per informazioni), scrivendo nell’oggetto “SFIDE”. Nell’email dovranno essere specificati i nominativi dei partecipanti, il corso di studio frequentato e, per i laureati, il titolo di studio e la data di conseguimento. Dovranno essere inoltre allegati i file contenenti le proposte di soluzioni innovative e/o i progetti richiesti dalle aziende.

LINK

La seconda edizione a Cagliari, nel Centro Congressi della Fiera della Sardegna
La seconda edizione a Cagliari, nel Centro Congressi della Fiera della Sardegna

Incontri di presentazione del Career Day 2023 il 15 e il 16 dicembre

Negli incontri online (piattaforma Zoom), della durata massima di 20 minuti, illustrati agli interessati i contenuti, tutte le opportunità legate all'evento e le iniziative in programma nel Career Day 2023:

Aziende e Università di Cagliari unite per l’innovazione sostenibile e la competitività della Sardegna

Per le aziende è prevista una quota di partecipazione, pari a 50 euro, che sarà interamente utilizzata per un’iniziativa green. Servirà infatti per piantare degli alberi in uno spazio verde dell’ateneo e verrà realizzata una targa-ricordo, perché il contributo all’iniziativa possa rimanere nel tempo ed essere visibile a tutti.




venerdì 25/11/2022 - Ivo Cabiddu
ultimo aggiornamento: 13/01/2023

CAREER DAY 2023. Due giornate di incontri, approfondimenti e colloqui con le aziende. In più le "sfide" a premi proposte da Acciona, Jobiri, NurjanaTech, T Hotel e Tiscali
CAREER DAY 2023. Due giornate di incontri, approfondimenti e colloqui con le aziende. In più le "sfide" a premi proposte da Acciona, Jobiri, NurjanaTech, T Hotel e Tiscali

Link

Ultime notizie

31 gennaio 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali

30 gennaio 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione lunedì 30 al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. SERVIZIO E PHOTOGALLERY

27 gennaio 2023

Rita Levi-Montalcini e la sua lezione sulle donne di scienza

Venerdì 27 gennaio alle 17:30 il dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Cagliari ha ospitato Piera Levi-Montalcini, nipote del Premio Nobel Rita Levi-Montalcini, nell’ambito dell’incontro “In direzione ostinata e contraria. L’insegnamento di Rita Levi-Montalcini per la promozione dei percorsi femminili nelle aree STEAM.” L'evento trasmesso anche in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams.

26 gennaio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie