UniCa UniCa News Notizie Blockchain, nasce l’infrastruttura italiana. UniCa in prima linea

Blockchain, nasce l’infrastruttura italiana. UniCa in prima linea

INNOVAZIONE. Importante lavoro del Gruppo Agile dell’Università di Cagliari, da gennaio nella cabina di regia per realizzare, sperimentare e gestire il sistema pubblico nazionale IBSI (Italian Blockchain Service Infrastructure) con la supervisione del professor Roberto Tonelli, del Dipartimento di matematica e informatica. OGGI MERCOLEDÌ 31 MARZO IN STREAMING, dalle 16, l’EVENTO APERTO A TUTTI per la presentazione del progetto
31 marzo 2021
Il nostro ateneo tra le uniche due università italiane che partecipano alla sperimentazione della rete pubblica nazionale di blockchain

Blockchain, Università di Cagliari e Politecnico di Milano nella rete utile per erogare servizi pubblici sicuri e certificati

Ivo Cabiddu
  

Insieme al Politecnico di Milano, l’Università di Cagliari è tra gli unici due atenei italiani che da gennaio 2021 partecipano alla gestione della rete sperimentale IBSI, la Italian Blockchain Service Infrastructure. Si tratta di un sistema di nodi diretto da enti pubblici italiani, con lo scopo di realizzare e mettere a punto il primo sistema italiano basata sulla blockchain per l’erogazione di servizi di interesse pubblico, sicuri e certificati.

Il progetto IBSI - promosso da Agenzia per l’Italia Digitale (AGiD), Cimea, Csi Piemonte, Enea, Inail, Infratel Italia, Inps, Politecnico di Milano, Poste Italiane, Rse, Gse, Sogei e Università di Cagliari - mira a sperimentare la progettazione e lo sviluppo di un ecosistema basato su tecnologie di tipo Registri Distribuiti (DLT), in linea con i principi di protezione, integrità, interoperabilità e condivisione delle informazioni e con la strategia europea che sta realizzando, con il contributo italiano, un’infrastruttura analoga nell’ambito della European Blockchain Partnership.

L'Università di Cagliari è tra le prime al mondo ad aver utilizzato la tecnologia blockchain per certificare i diplomi di laurea dei suoi laureati, e offre vari corsi sulla stessa tecnologia nell’ambito della laurea magistrale in Informatica
L'Università di Cagliari è tra le prime al mondo ad aver utilizzato la tecnologia blockchain per certificare i diplomi di laurea dei suoi laureati, e offre vari corsi sulla stessa tecnologia nell’ambito della laurea magistrale in Informatica

Gli studiosi di UniCa sono guidati da Roberto Tonelli, del DMI

L’ateneo cagliaritano gestisce uno dei nodi dell’infrastruttura, sotto la supervisione del professor Roberto Tonelli (Dipartimento di matematica e informatica), ricercatore dell'Agile Group in ingegneria del softwarecoordinato dal professor Michele Marchesi, che ha iniziato a lavorare sulla tecnologia blockchain sin dal 2015.

I temi della blockchain, dell’intelligenza artificiale e dell’IoT, sono all’ordine del giorno nell’agenda del Governo italiano, questo perchè la realizzazione di una rete nazionale di blockchain è essenziale e strategica per attuare e affermare una propositiva presenza italiana, in sinergia con l’analoga infrastruttura tecnologica europea.

I professori Michele Marchesi e Roberto Tonelli (Dipartimento di matematica e informatica di UniCA))
I professori Michele Marchesi e Roberto Tonelli (Dipartimento di matematica e informatica di UniCA))

Cittadini e imprese potranno fornire i propri dati solamente una volta quando interagiscono con le pubbliche amministrazioni

IBSI si propone di promuovere la digitalizzazione del nostro Paese e di realizzare attività di ricerca e sviluppo sulle caratteristiche distintive della tecnologia blockchain, per approfondirne le potenzialità, come ad esempio gestire i certificati pubblici in modo completamente digitale, tracciare la filiera del made in Italy, sviluppare modelli energeticamente sostenibili e rinnovabili. 

Nello specifico il progetto prevede l’analisi dei casi d’uso per la certificazione dei titoli di studio, lo scambio di token rappresentativi di altri beni fisici, digitali e di diritti, la tracciabilità delle filiere produttive e delle supply chain, ma anche prototipi e progetti pilota per l’erogazione di servizi di interesse nazionale ai cittadini.
 
In sintesi l’obiettivo di IBSI è quello di contribuire a migliorare il rapporto con gli utenti dei servizi e, nel caso della PA, ad incrementare la semplificazione, la trasparenza, la sicurezza e l’efficacia delle interlocuzioni e dei servizi resi, nel rispetto del principio del “una sola volta” (once only principle), ovvero di consentire a cittadini e imprese di fornire i propri dati solamente una volta quando interagiscono con le pubbliche amministrazioni.

Roberto Tonelli, responsabile del progetto per UniCA, ha ottenuto il premio per il TOP–Most influential papers for 2018 on Blockchain, che ha ritirato, invitato presso la Blockchain Connect Conference, a San Francisco nel gennaio 2019
Roberto Tonelli, responsabile del progetto per UniCA, ha ottenuto il premio per il TOP–Most influential papers for 2018 on Blockchain, che ha ritirato, invitato presso la Blockchain Connect Conference, a San Francisco nel gennaio 2019

L'evento di mercoledì 31 marzo ha l'obiettivo di presentare un'anteprima sulle principali caratteristiche della rete IBSI relative all'infrastruttura, alla governance e a tutte le possibili applicazioni pratiche

La presentazione pubblica nazionale del progetto, in streaming su http://live.associazioneblockchain.it, inizia alle ore 16 con la presenza di Pietro Marchionni, Emiliano Vernini, Monica Gabrielli, Stefano Cascone, Gennaro Niglio. Chairman dell’appuntamento online il presidente dell’Associazione Blockchain Italia, Francesco Rampone.

Il sistema blockchain garantisce un registro digitale di dati condivisi e immutabili, strutturato con blocchi concatenati in ordine cronologico e non modificabili
Il sistema blockchain garantisce un registro digitale di dati condivisi e immutabili, strutturato con blocchi concatenati in ordine cronologico e non modificabili

IC, 29.03.2021

Il gruppo di ricerca "Agile" realizza attività di sviluppo sulle caratteristiche distintive della tecnologia blockchain
Il gruppo di ricerca "Agile" realizza attività di sviluppo sulle caratteristiche distintive della tecnologia blockchain

Link

Ultime notizie

20 ottobre 2021

L’Università di Cagliari accoglie altri due studenti di origine eritrea

UNICORE 3.0. Tiegisti e Nahom sono arrivati dall’Etiopia per seguire i corsi di UniCA grazie al progetto «University Corridors for Refugees» promosso dall’Agenzia Onu UNHCR e sostenuto in città dalla Caritas diocesana e dal College universitario Sant’Efisio di Cagliari, che collaborano con il nostro ateneo. Ieri la conferenza stampa presieduta dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi, e dalla prorettrice all’internazionalizzazione, Alessandra Carucci

20 ottobre 2021

Giornate Deleddiane, al via la tre giorni di iniziative

Aperte con l'intervento del Rettore Francesco Mola le manifestazioni organizzate dall'Università degli Studi di Cagliari, l'Istituto Superiore Regionale Etnografico e l'Università di Sassari per celebrare la scrittrice premio Nobel a 150 anni dalla nascita. "È un’iniziativa importante, che coinvolge i due Atenei e le scuole. Portare l’università fuori dall’università vuol dire accogliere la più grande parte del sapere: è uno sforzo che dobbiamo e vogliamo fare anche con Università di Sassari, tanto più dopo l’esperienza drammatica che abbiamo vissuto" queste le parole del Magnifico

Questionario e social

Condividi su: