UniCa UniCa News Notizie Attivati tirocini curricolari alla Corte dei Conti

Attivati tirocini curricolari alla Corte dei Conti

DISPONIBILE IL BANDO ON LINE. Frutto di una convenzione quadro firmata nei giorni scorsi dal Rettore Francesco Mola e dal Procuratore Regionale della Corte dei Conti Sardegna, Bruno Tridico. Nella comune finalità di sviluppare e far crescere la cultura della legalità, l'obiettivo è consentire alle studentesse e agli studenti di acquisire gli strumenti fondamentali per riconoscere i fenomeni illeciti e le metodologie che l’ordinamento adotta per affrontarli. RASSEGNA STAMPA
30 novembre 2021
Il logo della Corte dei Conti

L’accordo è espressione dei protocolli di intesa siglati in ambito nazionale tra il Ministero dell’Università e della Ricerca e la Corte dei Conti per favorire il miglioramento della qualità dei processi formativi attraverso percorsi multidisciplinari


AGGIORNAMENTO DEL 1 DICEMBRE 2021: A FONDO PAGINA SCARICA IL BANDO COMPLETO


Sergio Nuvoli

Cagliari, 22 novembre 2021 - E’ stata firmata nei giorni scorsi una convenzione quadro finalizzata a promuovere l’attivazione di tirocini curriculari a favore di studentesse e studenti frequentanti i corsi di laurea, master, corsi di dottorato di ricerca, e scuole di specializzazione dell’Università di Cagliari. Ad apporre la sigla a Palazzo Belgrano sono stati il Procuratore Regionale della Corte dei Conti Sardegna, Presidente Bruno Tridico e il Magnifico Rettore dell'Università di Cagliari, prof. Francesco Mola.

L’accordo è espressione dei protocolli di intesa siglati in ambito nazionale tra il Ministero dell’Università e della Ricerca e la Corte dei Conti per favorire il miglioramento della qualità dei processi formativi attraverso percorsi multidisciplinari di educazione alla legalità, di diffusione della sensibilità verso le istituzioni pubbliche e di agevolazione nelle scelte professionali degli allievi dell'Università secondo lo schema dell’alternanza scuola – lavoro.

La sede della Procura Regionale della Corte dei Conti, in via Angius
La sede della Procura Regionale della Corte dei Conti, in via Angius

E ' una occasione di confronto tra giovani, Università e la Procura regionale della Corte dei conti, che consentirà ai tirocinanti di acquisire gli strumenti fondamentali per riconoscere i fenomeni illeciti e le metodologie dell'ordinamento

Si tratta, quindi, di una occasione di confronto tra giovani, Università e la Procura regionale della Corte dei conti, che consentirà ai tirocinanti, nella comune finalità di sviluppare e far crescere la cultura della legalità, di acquisire gli strumenti fondamentali per riconoscere i fenomeni illeciti e le metodologie che l’ordinamento adotta per affrontarli.

La Corte dei conti ha sempre ritenuto di prioritario interesse promuovere la conoscenza e la diffusione delle tematiche sulle quali quotidianamente è chiamata ad operare a salvaguardia dei principi di sana e corretta amministrazione.

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 23 novembre 2021

Agenda - pagina 21

Università . Siglata una convenzione

Corte dei conti, tirocini per studenti

Gli studenti dell'università di Cagliari potranno effettuare i tirocini alla Corte dei conti. Nei giorni scorsi è stata siglata una convenzione quadro finalizzata a promuovere l'attivazione di tirocini curriculari a favore di studentesse e studenti che frequentano i corsi di laurea, master, corsi di dottorato di ricerca, e scuole di specializzazione dell'Università. Ad apporre la sigla a Palazzo Belgrano sono stati il procuratore regionale della Corte dei Conti Sardegna, Bruno Tridico, e il rettore dell'Università Francesco Mola. Educazione alla legalità L'accordo è espressione dei protocolli di intesa siglati in ambito nazionale tra il ministero dell'Università e della Ricerca e la Corte dei Conti per favorire il miglioramento della qualità dei processi formativi attraverso percorsi multidisciplinari di educazione alla legalità, di diffusione della sensibilità verso le istituzioni pubbliche e di agevolazione nelle scelte professionali degli allievi dell'Università secondo lo schema dell'alternanza scuola – lavoro. Si tratta, quindi, di una occasione di confronto tra giovani, Università e la Procura regionale della Corte dei conti, che consentirà ai tirocinanti, nella comune finalità di sviluppare e far crescere la cultura della legalità, di acquisire gli strumenti fondamentali per riconoscere i fenomeni illeciti e le metodologie che l'ordinamento adotta per affrontarli. La Corte dei conti ha sempre ritenuto di prioritario interesse promuovere la conoscenza e la diffusione delle tematiche sulle quali quotidianamente è chiamata ad operare a salvaguardia dei principi di sana e corretta amministrazione.

La notizia su L'Unione Sarda del 23 novembre 2021 a pagina 21
La notizia su L'Unione Sarda del 23 novembre 2021 a pagina 21

Allegati

Link

Ultime notizie

04 luglio 2022

UniCa4Ukraine, conclusi i corsi di italiano

Venti cittadine ucraine hanno seguito le lezioni tenute da studentesse e studenti dei corsi di laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed americane, Traduzione specialistica dei testi e in Filologie e letterature classiche e moderne. Nei giorni scorsi la consegna degli attestati di partecipazione

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

Questionario e social

Condividi su: