UniCa UniCa News Notizie Annalisa Bonfiglio tra le cento esperte del Paese

Annalisa Bonfiglio tra le cento esperte del Paese

La banca dati che punta ad abbattere stereotipi di genere e aumentare la visibilità delle scienziate italiane, ha inserito la docente del Diee tra il pool accademico, di ricerca e professionale più qualificato. Attualità scientifica, territorio e reperibilità sono tra i criteri di una selezione che in ambito regionale annovera anche Maria Del Zompo, Marta Burgay, Patrizia Manduchi e Giulia Manca
07 luglio 2020
Cagliari. Da sinistra, Maria Del Zompo e Annalisa Bonfiglio

Letteratura scientifica internazionale, produzione e studi di forte rilevanza e attualità

Mario Frongia

Annalisa Bonfiglio, classe ‘66, laurea in Fisica (Genova), dottorato in Bioingegneria (Politecnico Milano) è ordinario di Bioingegneria elettronica. Esperienze in Francia e Stati Uniti, docente al Diee (Dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica, facoltà Ingegneria e architettura dell’Università di Cagliari), già prorettore per Innovazione e territorio, è attualmente presidente del cda del Crs4. Dispositivi basati su semiconduttori organici per applicazioni in elettronica e sensoristica biomedicale, elettronica indossabile e applicazioni per il biomonitoraggio sono i campi di maggior interesse nei percorsi di ricerca, Coordinatrice di vari progetti internazionali, tra questi Proetex (2006-2010, 23 partner, oltre tredici milioni di euro di budget), è autrice di oltre 130 articoli, vari capitoli di libri, tre monografie.
 

Le immagini si riferiscono al recente studio - prodotto al Diee e firmato anche da Annalisa Bonfiglio - sulla pelle artificiale
Le immagini si riferiscono al recente studio - prodotto al Diee e firmato anche da Annalisa Bonfiglio - sulla pelle artificiale

Ricerca e competenze made in Sardinia declinate felicemente al femminile

"Un risultato che premia il lavoro delle le donne impegnate nel mondo della ricerca e promuove un'attenzione equilibrata verso la la divulgazione scientifica: la parola esperto declinata solo al maschile non aiuta la scienza e le fondamentali ricadute sulla collettività" dice la professoressa Bonfiglio. Detentrice di undici brevetti, la docente entra a far parte delle magnifiche cento per le conoscenze di bioelettronica, bioingegneria, nanotecnologie, e scienze biomediche. Per le competenze in ambito neuropsicofarmacologico, fa parte del team il rettore dell’ateneo di Cagliari, Maria Del Zompo, l’astrofisica Marta Burgay, l’esperta di fisica dei nuclei e delle particelle, Giulia Manca e la studiosa di Politica internazionale, Patrizia Manduchi.

 

Annalisa Bonfiglio, detiene undici brevetti ed è autrice di oltre centotrenta pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali
Annalisa Bonfiglio, detiene undici brevetti ed è autrice di oltre centotrenta pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali

Il mondo al femminile per un futuro più inclusivo e democratico

“Nei prossimi otto anni il Pil mondiale potrebbe aumentare più di due punti percentuali se il gap di partecipazione delle donne all'economia si dimezzasse, stima un rapporto dell'Ocse. Stereotipi, discriminazioni e pregiudizi sulle donne fanno pagare al mondo un significativo costo di mancata crescita. Valorizzare le competenze delle esperte è importante per uno sguardo lungimirante su un futuro più democratico e inclusivo, che possa garantire più ricchezza, per tutti”. Aumentare la visibilità delle scienziate italiane nei media è l'obiettivo del progetto “100 donne contro gli stereotipi”. Banca dati online, accessibile dal sito www.100esperte.it - attivo dal 2016, presentato al Festival della scienza di Genova, annovera esperte nelle aree Stem (Scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), Economia e finanza, Politica internazionale. Realizzata in collaborazione con Centro genders-Università Milano, Università Bocconi e Ispi (Istituto studi politica internazionale), prevede una selezione basata anche su criteri che privilegiano attualità scientifica, territorio, genere, reperibilità. Di alto profilo il Comitato scientifico: Alberto Quadrio Curzio, Silvia Bencivelli, Gilberto Corbellini, Daniela Falcinelli, Maria Cristina Messa, Telmo Pievani, Donatella Sciuto, Paola Profeta, Elena Casolari, Daniele Manca, Anna Maria Tarantola, Beatrice Covassi, Barbara Stefanelli e Paolo Magri. La classificazione ha seguito le linee guida dell’European research council. Il progetto è stato ideato e promosso da Osservatorio di Pavia, Giulia giornaliste, ha i patrocini di Rai, Consiglio nazionale ordine giornalisti, Consigliera di Parità (ministero Lavoro e politiche sociali), lo sviluppo di Fondazione Bracco e il sostegno della Commissione europea.

La banca dati è stata ideata e promossa da Giulia giornaliste e Osservatorio di Pavia
La banca dati è stata ideata e promossa da Giulia giornaliste e Osservatorio di Pavia

Ultime notizie

29 novembre 2020

EDUC, la presentazione dell'Alleanza tra atenei europei

Martedì 1 dicembre dalle 14 si svolgerà l'evento annuale di presentazione della rete EDUC, l'alleanza europea di università di cui fa parte il nostro Ateneo. Sarà l'occasione per illustrare le iniziative e le opportunità di studio e ricerca per studenti, studentesse, docenti. UniCa sarà rappresentata da Alessandra Carucci, Prorettore all'Internazionalizzazione. Recentemente il Rettore Maria Del Zompo ha presentato il progetto EDUC, a nome di tutta l'Alleanza, al primo meeting dei network universitari europei. IL LINK PER SEGUIRE L'EVENTO

28 novembre 2020

Maria Del Zompo su D di Repubblica

L’inserto del quotidiano nazionale dedica un lungo e dettagliato servizio di Gloria Riva alle donne che attualmente ricoprono la carica di rettore negli Atenei italiani. L’articolo – che indaga la scarsa presenza femminile nei posti di più alta responsabilità - si apre e si chiude con il vertice dell’Ateneo di Cagliari. Oggi, sabato 28 novembre, in tutte le edicole italiane

27 novembre 2020

La Notte europea dei ricercatori tra territorio e società civile

Undici dipartimenti e oltre settanta specialisti dell’ateneo coinvolti nell'evento Sharper2020. Il rettore Maria Del Zompo ha aperto l’evento on line e sul web c "Vi auguro di divertirvi e soddisfare la vostra sete di conoscenza. Colgo l'occasione per sottolineare la nostra attenzione e il nostro lavoro contro le discriminazioni e le violenze di genere". Una proficua maratona sulla scienza avvicinante, coinvolgente e spiegata alle nuove generazioni

27 novembre 2020

I 400 anni di UniCa colorano le notti di Cagliari

Fino al 30 novembre dalle 17.30 alle 23 è possibile ammirare sulla Torre dell'Elefante il logo ideato da Stefano Asili e scelto dall’Ateneo per celebrare i quattro secoli di vita. Un altro modo, innovativo e di grande impatto visivo, per dimostrare la vicinanza dell’Università ai cagliaritani e ai sardi in generale: “Uniti nel sapere da 400 anni”. Un simbolo fortissimo per tutti i cagliaritani illuminato nella felice ricorrenza della Notte dei Ricercatori. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: