UniCa UniCa News Notizie 400 anni di storia guardando al futuro

400 anni di storia guardando al futuro

Il secondo appuntamento organizzato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia ha avuto come protagonista la storia degli studi in ambito medico nel nostro Ateneo. Le tre comunicazioni di Pietro Corsi, Alessandro Riva e Francesco Marongiu hanno ripercorso, da diverse angolature, le tappe principali della storia della facoltà e della nostra Università. GUARDA IL VIDEO DELL'INCONTRO
21 febbraio 2021
Un momento della relazione di Pietro Corsi

400 anni di storia della medicina da Cagliari all’Europa negli interventi del secondo incontro organizzato per celebrare l’anniversario dell’Ateneo

Roberto Ibba

Cagliari, 19 febbraio 2021 – “I grandi investimenti nella stampa dei libri di medicina con le illustrazioni e nella creazione delle cere anatomiche raccontano, non solo la storia della scienza, ma anche la storia sociale. Gli Stati attraverso, questi strumenti, hanno cercato di dare ordine alla professione medica per elevarla dalle pratiche di una pletora di personaggi che senza competenze davano assistenza alla popolazione”, è una delle riflessioni finali che Pietro Corsi, storico della Scienza e docente dell’Università di Oxford, ha espresso al termine della sua densa relazione che ha ricostruito la storia delle pubblicazioni mediche e delle cere anatomiche nell’Europa dell’Età moderna.

Quella di Corsi è stata la prima relazione del secondo appuntamento organizzato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia per celebrare i 400 anni dell’Università di Cagliari, che si è svolto il 19 febbraio. L’incontro è stato introdotto dalle parole di Gabriele Finco, Presidente della Facoltà, e di Andrea Figus, Coordinatore del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

Una diapositiva dell'intervento di Alessandro Riva
Una diapositiva dell'intervento di Alessandro Riva
GUARDA IL VIDEO DI MEDICINA PER UNICA 400

La collezione di cere anatomiche dell'Università e i principali protagonisti della disciplina a Cagliari negli interventi di Alessandro RIva e Francesco Marongiu

Il secondo intervento della giornata è stato quello di Alessandro Riva, già docente di Anatomia e storico della Scienza, che ha minuziosamente illustrato alcune delle cere della collezione Boi-Susini, realizzate nei primi anni del XIX secolo grazie all'importante contributo finanziario dell'allora vicerè Carlo Felice di Savoia. "La particolarità delle cere conservate a Cagliari è la loro attenzione alla disciplina medica e alla clinica. Furono realizzate per essere utilizzate dai medici nei loro studi", ha sottolineato Riva a proposito dei pregiati oggetti.

Infine, Francesco Marongiu, già Prorettore alle attività sanitarie di UniCa, ha offerto una rassegna esaustiva delle principali biografie scientifiche di coloro che si sono avvicendati alla guida delle diverse specializzazioni mediche nel nostro Ateneo. Un passaggio fondamentale per la facoltà, rilevato dal professore, è stata la costruzione della clinica universitaria nel 1953, grazie all'opera di Mario Aresu: "Nella struttura ogni medico aveva una corsia da seguire e un laboratorio in cui fare ricerca. L'edificio fu pensato come un luogo universitario utile ai medici e agli studenti". Marongiu ha poi chiuso guardando al futuro, sottolineando l'impegno del Rettore Maria Del Zompo per la Facoltà di Medicina e Chirurgia ed evidenziando l'incremento delle pubblicazioni e delle collaborazioni scientifiche registrato negli ultimi due anni.

La relazione di Francesco Marongiu
La relazione di Francesco Marongiu
GUARDA IL VIDEO DELL'INCONTRO

Ultime notizie

17 settembre 2021

Transizione energetica, la roadmap della Sardegna

Università di Cagliari, Sotacarbo ed Enea curano la due giorni sul tema chiave per lo sviluppo del sistema Italia. Tecnologie, scenari e politiche di riqualificazione, formazione e neutralità climatica al centro del dibattito con le massime cariche regionali e nazionali del comparto. Apertura dei lavori con i rettori Francesco Mola e Gavino Mariotti. Nel team organizzativo lo staff di Fabrizio Pilo, prorettore per Innovazione e territorio

17 settembre 2021

A Giacomo Cao il Premio Navicella Sardegna 2021

Il docente del Dipartimento di Ingegneria meccanica, chimica e dei materiali premiato nella sua qualità di scienziato con il prestigioso riconoscimento assegnato annualmente a personalità sarde, di nascita, di origine o di adozione, che abbiano dato lustro alla Sardegna a livello nazionale ed internazionale. Sabato 18 settembre alle 21 su Videolina uno speciale sul Premio

16 settembre 2021

Cagliari capitale mondiale delle scienze computazionali

Organizzata con successo dal DICAAR la ventunesima conferenza internazionale ICCSA su “Computational Science and its Applications”. Inaugurate il 13 settembre dal prorettore vicario Gianni Fenu, le quattro giornate di lavori in modalità mista, in presenza e online, ospitate dalla facoltà di Ingegneria di UniCa, contano oltre 400 partecipanti di ben 58 diverse nazioni. Oggi la conclusione e l’appuntamento in Spagna per la prossima edizione

16 settembre 2021

CyberChallenge 2021, i campioni premiati dal rettore

Stamani in aula magna i sei giovani vincitori e il team dell’Università di Cagliari che nell’ultima edizione ha superato la concorrenza di trentuno atenei e due scuole militari conquistando il titolo nazionale nelle sfide di difesa e attacco informatico. Francesco Mola: “Portiamo l’orientamento e la divulgazione nei singoli Comuni e in tutte le scuole”

Questionario e social

Condividi su: