Bandi




Fondazione cassa di risparmio di Trento e Rovereto - Bando scienza umanistiche, giuridiche e sociali

La Fondazione Cassa di risparmio di Trento e Rovereto, bandisce una serie di concorsi per progetti di ricerca scientifica, con il coinvolgimento di giovani ricercatori, nell’ambito della ricerca scientifica di base e applicata anche di natura multidisciplinare volti a promuovere le conoscenze nei settori delle scienze biomolecolari e delle scienze biomediche. La Caritro intende stimolare la realizzazione di progetti di ricerca presentati da istituzioni qualificate e i cui contenuti siano di potenziale interesse conoscitivo o applicativo anche per il contesto biomedico trentino; incentivare sinergie e collaborazioni tra istituzioni di ricerca locali e altre istituzioni di ricerca che operano a livello nazionale o internazionale per una proficua condivisione di obiettivi, conoscenze, piattaforme tecnologiche, risorse strumentali e risorse umane; favorire la realizzazione di progetti che prevedano il coinvolgimento di giovani ricercatori e adeguate forme di valorizzazione dei risultati delle attività di ricerca; stimolare il trasferimento delle conoscenze e delle metodologie tra le istituzioni di ricerca e l’ambito medico.

Data pubblicazione: 15 aprile 2013

Bando ricerca finalizzata 2013

Il ministero della Salute ha emanato un bando per agevolazioni a favore di progetti di ricerca clinico assistenziale e biomedica, prevalentemente traslazionale, che si articola in due procedure distinte: Ricerca finalizzata e Giovani ricercatori (con meno di 40 anni alla data di scadenza del presente bando).

Budget complessivo: € 76.580.813,00.

Tematiche:

  1. dismetabolismo e patologie cardiovascolari;
  2. patologie neurologiche;
  3. oncologia;
  4. infezioni ed immunità;
  5. nuove biotecnologie;
  6. sicurezza alimentare e benessere animale;
  7. patologie di origine ambientale, sicurezza negli ambienti di lavoro e patologie occupazionali.

Nonché, problematiche metodologiche, epidemiologiche, socio-economiche, organizzative e gestionali emergenti di rilevanza sanitaria connesse alle predette tematiche. 

Destinatari: Operatori del Servizio sanitario nazionale la cui afferenza a una struttura del Ssn venga garantita da un Destinatario istituzionale (Di) che diverrà il presentatore ufficiale. Per Operatore del Servizio sanitario nazionale s’intende una persona dipendente del Ssn, o dipendente da ente esterno distaccato in strutture del Ssn, che svolga la propria attività lavorativa prevalente (per soggetti inseriti in atti di convenzionamento tra istituzioni e strutture del Ssn minimo 16 ore settimanali, per le altre fattispecie 30 ore settimanali), stabilmente in strutture del Ssn, a seguito di specifico accordo convenzionale tra l’ente di appartenenza e l’istituzione del Ssn. Detto obbligo non riguarda chi sottomette nella sezione Giovani ricercatori. Per i ricercatori che applicano alla sezione Giovani ricercatori e che non hanno un rapporto di lavoro stabile, l’obbligo di diventare Operatore Ssn si applica solo nel caso risultasse vincitore, e si dovrà attuare attraverso uno specifico atto convenzionale tra il ricercatore e il Destinatario istituzionale prescelto al momento del convenzionamento per i progetti finanziabili.

Per Di s’intendono regioni e province autonome, Istituto superiore di sanità, Istituto nazionale per l’assicurazione sul lavoro, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pubblici e privati, istituti zooprofilattici sperimentali.

Ogni ricercatore può presentare un solo progetto all’interno del bando. Non vi è alcun limite al numero dei progetti presentabili da parte dei Destinatari istituzionali (Di).

Sono contemplate cinque tipologie di progetto:

  1. Ordinari di Ricerca finalizzata (Rf);
  2. Ordinari presentati da Giovani ricercatori (Gr);
  3. Programmi di rete (Pr), programmi di ricerca svolti da ricercatori appartenenti a un’istituzione (Di) che intenda attivare Reti di ricerca traslazionale e clinica a elevato impatto per il Ssn;
  4. Progetti presentati da ricercatori italiani (Progetto estero-Pe)che prevedono la collaborazione con ricercatori di nazionalità italiana stabilmente residenti e operanti all’estero da almeno tre anni;
  5. Progetti cofinanziati (Pc), presentati da ricercatori, appartenenti al Ssn, aventi un cofinanziamento privato garantito da aziende con attività in Italia al fine di garantire sviluppi di idee o prodotti. Sono progetti fatti in collaborazione con aziende di diritto pubblico o privato che s’impegnano a cofinanziare, in risorse finanziarie, per una quota almeno pari al finanziamento richiesto al ministero. Per i progetti clinico assistenziali è necessario acquisire il parere favorevole della Regione dove verrà svolta l’attività. Sarà titolo preferenziale la presenza di un eventuale cofinanziamento regionale.

Scadenza
La procedura di presentazione del progetto si svilupperà in cinque momenti distinti:

  1. accreditamento dei ricercatori: scadenza alle 12 del 2 luglio 2014;
  2. presentazione della lettera d’intenti: scadenza alle 12 dell’11 luglio 2014;
  3. accettazione dei progetti da parte del Di: scadenza alle 17 del 25 luglio 2014;
  4. Invio del progetto completo al Di: scadenza alle 17 del 12 settembre 2014;
  5. approvazione del progetto completo da parte del Di e invio al ministero: entro le 17 del 24 settembre 2014.

Modalità di presentazione
L’accreditamento dei candidati ricercatori è preliminare alla presentazione del progetto, ed è consentito solo via web.

Informazioni: sito ministeriale.
Si possono richiedere informazioni e chiarimenti inviare le richieste attraverso l’HelpDesk del sistema di presentazione.

Contatti: dir.ricter@amm.unica.it
Nicola Ruju
Nives Bertarione

Data pubblicazione: 09 gennaio 2013

Bando scienze sociali, umanistiche e giuridiche. Fondazione cassa di risparmio di Trento e Rovereto

Si segnala che la Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto ha emanato un bando per agevolazioni a favore di progetti di ricerca scientifica nell’ambito delle scienze sociali, umanistiche e giuridiche che dimostrino potenziali ricadute tangibili per il territorio.
Soggetti beneficiari: enti, dipartimenti universitari, istituti e centri di ricerca capofila che operano con sede in provincia di Trento o a livello nazionale. In quest’ultimo caso, almeno un partner del progetto deve avere sede sul territorio trentino.
Risorse disponibili: il budget complessivo è di 450.000 euro.
Progetto:
cofinanziamento richiedibile alla Fondazione: non potrà superare il 50 per cento del costo complessivo previsto per la realizzazione dell’intera iniziativa;
importo massimo concesso: 50.000 euro;
durata del progetto: biennale.
Il bando integrale e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet della Fondazione.

Contatti:
dir.ricter@amm.unica.it


Nicola Ruju
Nives Bertarione

Data pubblicazione: 15 gennaio 2011 - Data scadenza: 31 agosto 2011

Premio 2010 a ricercatori nel settore dell'oncologia e dell'AIDS

La Fondazione Andrea e Libi Lorini ha bandito un concorso per l’assegnazione di un premio di 30mila euro a ricercatori i cui studi nel campo delle neoplasie e delle affezioni da Hiv/Aids abbiano portato a nuove conoscenze che potranno essere utili per lo sviluppo di approcci terapeutici e diagnostici innovativi.

Possono partecipare ricercatori, di età non superiore a 40 anni, che abbiano conseguito la laurea in Medicina e chirurgia, Biotecnologie mediche, Scienze biologiche, Scienze farmaceutiche e farmacologiche in una università italiana, pubblica o privata.

Data pubblicazione: 15 febbraio 2010 - Data scadenza: 15 febbraio 2011

Bando ricerca finalizzata 2010

Il ministero della Salute ha emanato un bando per agevolazioni a favore di progetti di ricerca clinico assistenziale e biomedica, prevalentemente traslazionale, che si articola in due procedure distinte: Ricerca finalizzata e Giovani ricercatori (meno di 40 anni alla data di scadenza del presente bando).

Ogni ricercatore può presentare un solo progetto all'interno del bando.

Destinatari: ricercatori la cui afferenza a una struttura del Ssn venga garantita da un Destinatario istituzionale (D.I.) che diverrà il presentatore ufficiale. Per D.I. s’intendono regioni e province autonome, Istituto superiore di sanità, Istituto nazionale per l'assicurazione sul lavoro, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pubblici e privati, istituti zooprofilattici sperimentali.

A titolo sperimentale, per il bando 2010, sono introdotte oltre ai classici progetti di ricerca, biomedici e clinico-assistenziali, due nuove tipologie di progetto:

  • progetti presentati da ricercatori, appartenenti al Ssn, con ricercatori di nazionalità italiana residenti e operanti all’estero (Progetto estero);
  • progetti presentati da ricercatori, appartenenti al Ssn, aventi un cofinanziamento privato garantito da aziende con attività in Italia (Progetto cofinanziato) per garantire sviluppi di idee o prodotti.

Progetto:
costo del singolo progetto: non inferiore a 150mila euro e non superiore a 600mila euro complessivi;
durata del progetto: tre anni.
Budget totale: 83.127.000 euro.

Scadenza:
La procedura avverrà in quattro periodi distinti:
1. dalle 8 del 23 settembre 2011 alle 12 del 13 ottobre 2011 (20 giorni) il proponente deve presentare il progetto di ricerca in lingua inglese (Lettera d’ intenti - All 2).
2. dal 14 ottobre 2011 alle 17 del 28 ottobre 2011 (14 giorni) i Destinatari istituzionali (D.I.) potranno prendere visione dei proponenti e della lettera d’intenti e certificare l’effettiva appartenenza del presentatore del progetto all’istituzione indicata.
3. Scrittura del progetto completo da parte del proponente (30 giorni - progetto per esteso - All 1).
4. Pubblicazione definitiva del D.I. sul sito web del ministero alla scadenza del trentunesimo giorno.

Modalità di presentazione:
l’accreditamento dei candidati ricercatori è preliminare alla presentazione del progetto, ed è consentito solo via web al seguente indirizzo: http://ricerca.cbim.it/pub/home.

Informazioni:
Bando ricerca finalizzata 2010

Contatti: dir.ricter@amm.unica.it
Nicola Ruju
Nives Bertarione

Data pubblicazione: 15 gennaio 2010

Avvisi




Nessun contenuto trovato

Questionario e social

Condividi su: