UniCa Ricerca Finanziamenti alla ricerca Contributi d'Ateneo Progetti biennali finanziati dalla Fondazione di Sardegna

Progetti biennali finanziati dalla Fondazione di Sardegna

Progetti biennali finanziati dalla Fondazione di Sardegna - Esercizio finanziario 2017

Con d.r. n 611 del 4 maggio 20178 è stato emanato un avviso per la presentazione di progetti di ricerca biennali nell’università di Cagliari, così come approvato dalle delibere di Senato accademico del 27.04.2017 e Consiglio di amministrazione del 28.04.2017, per il finanziamento di progetti di ricerca di base a valere sul contributo della Fondazione di Sardegna erogato in virtù della convenzione triennale siglata il 15 giugno 2015 con gli atenei sardi.

Data formale di avvio del progetto: 14 marzo 2018.

Tematiche di ricerca: qualunque tematica di ricerca di base.

Soggetti beneficiari: professori e ricercatori in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Essere strutturati all’università di Cagliari, anche con contratto a tempo determinato, purché non in scadenza nel 2017;
  2. Aver conferito alla Vqr 2011-14 il numero di prodotti attesi previsto, fatta salva la possibilità di partecipazione ai ricercatori a tempo determinato che non siano in possesso del requisito perché assunti successivamente al periodo considerato;
  3. Per i ricercatori che non hanno conferito alcun prodotto alla Vqr 2011-2014, aver pubblicato almeno due lavori scientifici ammissibili alla Vqr nell’ultimo biennio (2015-2016) e l’approvazione da parte del Consiglio di dipartimento;
  4. Non cessare dal servizio per raggiunti limiti di età nei successivi due anni rispetto alla data di pubblicazione del presente avviso;
  5. Non essere beneficiari, in qualità di Pi e di componenti dei gruppi di ricerca, dei progetti biennali finanziati nell’ambito del precedente avviso 2016.

Risorse disponibili: 1.551.000,00 euro divisi per aree scientifico-disciplinari.

Progetto

  • Costo del singolo progetto: variabile in relazione all’area scientifico disciplinare di appartenenza del Pi.
  • Modalità di finanziamento: 100 per cento dei costi ammissibili;
  • Durata del progetto: massimo due anni.

Procedura: si articola in due fasi.

  1. Fase preselettiva, che condurrà all’individuazione di un numero di proposte doppio rispetto a quelle finanziabili, imperniata sulla pesatura dei seguenti elementi autocertificati dai Pi:
    1. Pubblicazioni del Pi, alle quali viene attribuito un punteggio sulla base dei criteri individuati in uno specifico allegato tecnico;
    2. Presenza di coautoraggi internazionali nelle pubblicazioni del coordinatore;
    3. Numero dei componenti del gruppo di ricerca;
    4. Qualifica del Pi quale ricercatore a tempo determinato (di tipo A o B), che abbia acquisito l’abilitazione scientifica nazionale: 10 punti;
  1. Fase valutativa, che sarà affidata a referee esterni all’ateneo.

Modalità di presentazione: le domande di partecipazione alla fase preselettiva dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente i seguenti form:

  1. Parte A: che dovrà contenere un abstract del progetto di ricerca, l’indicazione dell’importo richiesto, il numero dei partecipanti e l’indicazione degli estremi utili all’individuazione delle pubblicazioni del Pi come riportato nell’allegato tecnico al presente avviso;
  2. Parte B: i nominativi e la qualifica di coloro che comporranno il gruppo di ricerca.

La domanda, parte A (in formato excel) e parte B (in formato pdf), congiuntamente agli eventuali allegati, dovrà essere trasmessa via protocollo alla direzione per la Ricerca e il territorio indicando nell’oggetto anche il nominativo del Pi.
A coloro che hanno trasmesso la domanda sarà inviata una e-mail di ricevuta da parte della direzione che indicherà l’effettiva presa in carico della stessa.

Scadenza: il termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla fase preselettiva è il 5 giugno 2017.


Contatti
per chiarimenti di tipo amministrativo


Nicola Ruju
Telefono +39 070 675.6527
Nives Bertarione
Telefono +39 070 675.6524
per chiarimenti via email relativi alla parte bibliometrica
Cristina Aresu - Sandra Angioni

Progetti biennali finanziati dalla Fondazione di Sardegna e dalla Ras - Esercizio finanziario 2016

Con decreto rettorale 731 del 10 giugno 2016 e decreto rettorale di rettifica 832 del 12 luglio 2016, è stato emanato un avviso per la presentazione di progetti di ricerca biennali nell’università di Cagliari, così come approvato dalle delibere di Senato accademico del 24.05.2016 e Consiglio di amministrazione del 27.05.2016, avente ad oggetto il finanziamento di progetti di ricerca di base a valere sul contributo della Fondazione di Sardegna erogato in virtù della convenzione triennale siglata il 15.06.2015 con gli atenei sardi.
Il 25 luglio 2016 la Ras ha integrato le risorse disponibili per il finanziamento dei progetti con 650mila euro a valere sulla l.r. 7/07. Con decreto rettorale 894 del 25.07.2016 le nuove risorse sono state suddivise fra le aree-scientifico disciplinari mantenendo le medesime proporzioni rispetto alla ripartizione prevista nell’avviso.

Data formale di decorrenza del progetto: 4 aprile 2017.

Tematiche di ricerca: qualunque tematica di ricerca di base.

Soggetti beneficiari: professori e ricercatori in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Essere strutturati nell’università di Cagliari, anche con contratto a tempo determinato;
  2. Essere ricercatori attivi ai sensi del bando Vqr 2011-2014, fatta salva la possibilità di partecipazione ai ricercatori a tempo determinato che non siano in possesso del requisito perché assunti successivamente al periodo considerato;
  3. Non cessare dal servizio per raggiunti limiti di età nei successivi due anni rispetto alla data di pubblicazione del presente avviso.

Risorse disponibili: 2.214.000,00 euro (1.564.000,00 erogati dalla Fondazione e 650.000,00 erogati dalla Ras) ripartiti per aree scientifico-disciplinari.

Progetto
• Costo del singolo progetto: variabile in relazione all’area scientifico disciplinare di appartenenza del P.I.;
• Modalità di finanziamento: 100% dei costi ammissibili;
• Durata:
massimo 2 anni.

Procedura: si articola in due fasi.

  1. Fase preselettiva, che condurrà all’individuazione di un numero di proposte doppio rispetto a quelle finanziabili, imperniata sulla pesatura dei seguenti elementi autocertificati dai P.I.:
    1. Pubblicazioni del P.I, alle quali viene attribuito un punteggio sulla base dei criteri individuati in uno specifico allegato tecnico;
    2. Presenza di coautoraggi internazionali nelle pubblicazioni del coordinatore;
    3. numero dei componenti del gruppo di ricerca.
  2. Fase valutativa, che sarà affidata a referee esterni all’ateneo.

Modalità di presentazione: le domande per la fase preselettiva dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente i seguenti form:

  1. Parte A: che dovrà contenere un abstract del progetto di ricerca, l’indicazione dell’importo richiesto, il numero dei partecipanti e l’indicazione degli estremi utili all’individuazione delle pubblicazioni del P.I. come riportato nell’allegato tecnico al presente avviso;
  2. Parte B: i nominativi e la qualifica di coloro che comporranno il gruppo di ricerca.

La domanda, parte A (in formato excel) e parte B (in formato pdf), congiuntamente agli eventuali allegati, dovrà essere trasmessa via protocollo alla Direzione per la ricerca e il territorio o via Email.

Scadenza: il termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla fase preselettiva è il 4 luglio 2016.

Contatti

per chiarimenti di tipo amministrativo
Nicola Ruju
telefono +39 070 675.6527 - fax +39 070 675.6525
Nives Bertarione
telefono. +39 070 675.6524 - fax +39 070 675.6525
per chiarimenti relativi alla parte bibliometrica
Cristina Aresu
telefono +39 070 675.6505 - fax +39 070 675.6525
Sandra Angioni
telefono +39 070 675.6516 - fax +39 070 675.6525

Questionario e social

Condividi su: