UniCa UniCa News Notizie La cultura dell’informazione. Per conoscere e interpretare la realtà

La cultura dell’informazione. Per conoscere e interpretare la realtà

Giovedì 15 marzo gli studenti di UniCa incontrano GIULIAgiornaliste per discutere dei linguaggi mediatici e delle corrette forme di narrazione per una corretta rappresentazione del mondo e della società
12 marzo 2018
Il logo di GIULIAgiornaliste

di Valeria Aresu

Cagliari, 13 marzo 2018 - Nell’ambito dell’insegnamento di "Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico”, tenuto dal docente Pietro Picciau, gli studenti del Corso di Laurea in Beni Culturali e Spettacolo incontreranno GIULIAgiornaliste, rete nazionale delle giornaliste unite, libere e autonome,  per affrontare i nuovi temi della comunicazione, a cominciare dal linguaggio. L’incontro -  che si terrà giovedì 15 marzo alle 9, nell’Aula 3/A del Corpo Aggiunto della Facoltà di Studi Umanistici -  è un’occasione per proporre ai giovani, che si preparano a svolgere la professione del giornalista, un approccio pluridisciplinare sul piano dei linguaggi mediatici e sulle corrette forme della narrazione per garantire una rappresentazione coerente e specchiata della realtà, nel rispetto della dignità e dell’identità delle persone.

“Il giornalista è un professionista che deve aggiornarsi continuamente attraverso la formazione obbligatoria ma anche attraverso altri strumenti culturali per superare i vecchi modelli sociali infarciti di stereotipi, pregiudizi, discriminazioni che alimentano lo squilibrio di genere - sostiene Susi Ronchi, coordinatrice di GIULIA- deve aggiornarsi sui contenuti, essere sempre informato su ciò che accade intorno, e deve attualizzare il proprio linguaggio. Solo un giornalista ‘colto’ conosce la realtà e la sa interpretare”.

All’incontro di giovedì interverranno: Susi Ronchi, sul tema dell’aggiornamento degli strumenti di lavoro; Roberta Celot, sulle nuove frontiere del linguaggio: come abbattere le barriere tra i generi mantenendo la propria identità; Alessandra Addari, su donne e cucina tra luoghi comuni e prospettive future; Paola Cireddu, su "Il CIAK delle donne": tra brevi spezzoni cinematografici e interviste video un racconto a più voci sulla creatività e la dimensione autoriale al femminile nel cinema in Sardegna; Morena Deriu, sulla lettura delle dinamiche di genere tra Wonder Woman e il mito delle Amazzoni; Federica Ginesu, sulle narrazioni distorte che  creano stereotipi e accentuano le disparità di genere nello sport.

Tematiche: Studi umanistici

Ultime notizie

18 giugno 2018

UniCa&Imprese, sintonia con le imprese per lo sviluppo della Sardegna

Il Rettore Maria Del Zompo, il Prorettore all'Innovazione Maria Chiara Di Guardo e il Presidente di Confindustria Sardegna Alberto Scanu hanno presentato alla stampa l'iniziativa che favorisce l'incontro tra i ricercatori e le aziende, organizzata per la prima volta con l'Associazione degli industriali. L'appuntamento è per venerdì 22 giugno dalle 15.30 nei locali del CREA UniCa. RASSEGNA STAMPA con il SERVIZIO del TG della RAI

17 giugno 2018

UniCa&Imprese, un mondo prezioso in movimento

Il count down è in corso: il 22 giugno ateneo e aziende isolane si incontrano e rafforzano un percorso di alto profilo. L’intesa siglata dal Crea con Confindustria mette in gioco ricerca, servizi, opzioni occupazionali e di sviluppo al servizio del territorio. “Un evento che coniuga presente e futuro delle nuove generazioni” dice Maria Chiara Di Guardo. RASSEGNA STAMPA

16 giugno 2018

Human Rights and Social Inclusion

ISCRIZIONI CHIUSE: NUMERO MASSIMO RAGGIUNTO. A luglio il via alla Summer School multidisciplinare sull’inclusione sociale, organizzata dal Dipartimento di Giurisprudenza in collaborazione con la Facultad de Derecho de la Universidad Nacional de Mar del Plata (Argentina) e il SIA. Posti limitati, iscrizioni aperte fino al 27 giugno. RASSEGNA STAMPA

15 giugno 2018

Premio “Giovane Ricercatore” a Laura Pisanu

Specializzata in Igiene e Medicina preventiva, ha ottenuto il riconoscimento assegnato durante il XVI Congresso nazionale della Confederazione delle Associazioni Regionali dei Distretti – CARD. Premiato il suo studio su percezione e atteggiamenti della popolazione regionale e dei medici di medicina generale su antibiotici e antibiotico resistenza

Questionario e social

Condividi su: