UniCa UniCa News Notizie La cultura dell’informazione. Per conoscere e interpretare la realtà

La cultura dell’informazione. Per conoscere e interpretare la realtà

Giovedì 15 marzo gli studenti di UniCa incontrano GIULIAgiornaliste per discutere dei linguaggi mediatici e delle corrette forme di narrazione per una corretta rappresentazione del mondo e della società
12 marzo 2018
Il logo di GIULIAgiornaliste

di Valeria Aresu

Cagliari, 13 marzo 2018 - Nell’ambito dell’insegnamento di "Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico”, tenuto dal docente Pietro Picciau, gli studenti del Corso di Laurea in Beni Culturali e Spettacolo incontreranno GIULIAgiornaliste, rete nazionale delle giornaliste unite, libere e autonome,  per affrontare i nuovi temi della comunicazione, a cominciare dal linguaggio. L’incontro -  che si terrà giovedì 15 marzo alle 9, nell’Aula 3/A del Corpo Aggiunto della Facoltà di Studi Umanistici -  è un’occasione per proporre ai giovani, che si preparano a svolgere la professione del giornalista, un approccio pluridisciplinare sul piano dei linguaggi mediatici e sulle corrette forme della narrazione per garantire una rappresentazione coerente e specchiata della realtà, nel rispetto della dignità e dell’identità delle persone.

“Il giornalista è un professionista che deve aggiornarsi continuamente attraverso la formazione obbligatoria ma anche attraverso altri strumenti culturali per superare i vecchi modelli sociali infarciti di stereotipi, pregiudizi, discriminazioni che alimentano lo squilibrio di genere - sostiene Susi Ronchi, coordinatrice di GIULIA- deve aggiornarsi sui contenuti, essere sempre informato su ciò che accade intorno, e deve attualizzare il proprio linguaggio. Solo un giornalista ‘colto’ conosce la realtà e la sa interpretare”.

All’incontro di giovedì interverranno: Susi Ronchi, sul tema dell’aggiornamento degli strumenti di lavoro; Roberta Celot, sulle nuove frontiere del linguaggio: come abbattere le barriere tra i generi mantenendo la propria identità; Alessandra Addari, su donne e cucina tra luoghi comuni e prospettive future; Paola Cireddu, su "Il CIAK delle donne": tra brevi spezzoni cinematografici e interviste video un racconto a più voci sulla creatività e la dimensione autoriale al femminile nel cinema in Sardegna; Morena Deriu, sulla lettura delle dinamiche di genere tra Wonder Woman e il mito delle Amazzoni; Federica Ginesu, sulle narrazioni distorte che  creano stereotipi e accentuano le disparità di genere nello sport.

Tematiche: Studi umanistici

Ultime notizie

10 dicembre 2018

"Con l’Università di Cagliari per far conoscere il territorio"

Assegnato dal Comune di Fonni a Gianluigi Bacchetta il Premio “Puggioneddu de prata”. La sindaca Falconi: “Va a persone che si innamorano del nostro paese. Al professore e all’Ateneo chiediamo di aiutarci a far riscoprire l’immenso patrimonio ambientale e culturale di questa zona”. IMMAGINI e VIDEO con la RASSEGNA STAMPA

10 dicembre 2018

Alessandro Portelli all'Università di Cagliari

LA STORIA ORALE, seminario di studi promosso dal professor Claudio Natoli e dalla ricercatrice Maria Luisa Di Felice. A "Sa Duchessa", mercoledì 12 dicembre dalle 16 alle 19 nell’Aula 15 della Facoltà di Studi umanistici

10 dicembre 2018

Ingegneri chimici, occupazione immediata per tutti i laureati dell’ateneo di Cagliari

Impiego assicurato per gli specialisti formati nella facoltà di piazza D’Armi. “Hanno un domani certo costruito sulla professione per cui, con le proprie famiglie, hanno investito tempo e risorse” le parole dei docenti Corrado Zoppi, Giacomo Cao e Massimiliano Grosso. “Un percorso formativo appagante e proficuo” la considerazione di Francesco Feliziani. “Li aspettiamo a braccia aperte” l’auspicio di Francesco Marini. Sono oltre centoquaranta gli iscritti alla laurea triennale, una cinquantina quelli della magistrale

07 dicembre 2018

Docenti espulsi perché ebrei, il servizio della RAI

Il telegiornale ha realizzato un servizio approfondito sulla cerimonia organizzata dal nostro Ateneo, andato in onda all’interno di “Buongiorno Regione”, intervistando Francesco Atzeni, direttore del Dipartimento di Storia, beni culturali e territorio, e i figli di Alberto Pincherle. VIDEO

Questionario e social

Condividi su: