UniCa UniCa News Notizie Il futuro della rendita

Il futuro della rendita

Da giovedì 22 marzo il via al convegno dedicato alla gestione e "cattura" della rendita nelle trasformazioni urbane e territoriali, organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura e promosso dalla Società Italiana di Estimo e Valutazione (SIEV) con il patrocinio dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU)
19 marzo 2018
Convegno "Il futuro della rendita", giovedì 22 e venerdì 23 marzo nell'Aula Magna di Architettura

di Valeria Aresu

Cagliari, 6 marzo 2018- La Società Italiana di Estimo e Valutazione (SIEV) assieme al Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (DICAAR), con il patrocinio dell'Istituto Nazionale di Urbanistica (INU), promuovono il convegno – dedicato al tema attuale ed eterno  "il futuro della rendita" - che si svolgerà  nei giorni giovedì 22 e venerdì 23 marzo nell’Aula Magna della Facoltà di  Architettura (Via Corte d’Appello 87).

Al centro della discussione ci saranno le politiche, gli strumenti e le pratiche di gestione e cattura della rendita nelle trasformazioni urbane e territoriali. Il rapporto tra la proprietà privata e il governo pubblico del territorio è ancora oggi un tema attuale - insieme alla disciplina del paesaggio, alle questioni ambientali, alla gestione dei beni comuni, alla riqualificazione urbana e alla fiscalità locale – nella gestione del governo del territorio. Si tratta perciò di un’occasione di dibattito e confronto per studiosi di estimo, urbanisti, architetti, giuristi, storici, geografi e d economisti , che vogliono riflettere sul passato e ragionare sul futuro attorno alla questione della rendita urbana e dei regimi d’uso del suolo.

I lavori di giovedì 22 marzo - coordinati da Paolo Rosato, docente dell’Università di Trieste, e Rocco Curto, docente del Politecnico di Torino - inizieranno alle 11 e si  chiuderanno con la presentazione del  volume "Lo scandalo urbanistico 50 anni dopo. Sguardi e orizzonti sulla proposta di riforma di Fiorentino Sullo" curato da Ivan Blecic, docente del DICAAR.

La seconda e ultima giornata avrà inizio alle 9 e sarà suddivisa in due sessioni coordinate da Giulio Mondini, docente del Politecnico di Torino, e Stefano Stanghellini, docente dell’ Università  IUAV di Venezia. L’iniziativa terminerà con una tavola rotonda, coordinata da Ivan Blecic, a cui parteciperanno  Roberto Camagni, docente del Politecnico di Milano, Arnaldo Cecchini, docente dell’ateneo sassarese, Rocco Curto, Giuseppe Las Casas, docente dell’Università degli Studi della Basilicata, Ezio Micelli, dell’Università IUAV di Venenzia, Giulio Mondini, docente del Politecnico di Torino, Paolo Rosato, Stefano Stanghellini, Silvia Viviani, Presidente dell’INU.

 

Link

Ultime notizie

25 marzo 2019

Visual Thinking and Morphology

Secondo convegno organizzato da Laura Follesa, dottoressa di ricerca in Discipline Filosofiche a Cagliari, in collaborazione con Maria Francesca Crasta, docente di Storia della Filosofia, nell’ambito di un progetto finanziato dalla Commissione Europea con una Marie Sklodowska-Curie Individual Fellowship per il biennio 2017-2019

25 marzo 2019

Elezioni regionali e parità di genere

Incontro-dibattito in Aula Lai martedì 26 marzo a partire dalle 16. I lavori, che puntano a un primo bilancio delle nuove norme, saranno aperti dal Rettore Maria Del Zompo, introdotti da Andrea Deffenu, docente di Diritto pubblico, e conclusi da Pietro Ciarlo, Prorettore delegato per la semplificazione e l'innovazione amministrativa

25 marzo 2019

Dalla notizia ai grafici: comunicare con i numeri

Corso di laurea magistrale in Data Science, Business Analytics e Innovazione: dal 28 marzo al primo aprile al Campus Aresu un seminario tenuto da Carlo Figari, giornalista, docente universitario a contratto e scrittore

25 marzo 2019

Intraprendiamo, al via il progetto per la creazione d’impresa e l’avvio al lavoro autonomo

Promosso dal Crea di UniCa con l’incubatore The Net Value, è rivolto a disoccupati, inattivi, diplomati di cui almeno il 55 per cento donne. Possono partecipare anche possessori di partita Iva con reddito inferiore a 3.800 euro e dipendenti con reddito inferiore a 8.000 euro. Si stima possano essere avviate nell’isola circa 80 aziende nei settori dell’Agrifood e dell’Ict. Domani a Cagliari la presentazione

Questionario e social

Condividi su: