UniCa UniCa News Notizie Al via le Giornate di Orientamento 2018

Al via le Giornate di Orientamento 2018

Alla Cittadella universitaria di Monserrato attesi 10mila studenti delle superiori di tutta la Sardegna per conoscere l'Università degli Studi di Cagliari, che si presenta con nuovi corsi di laurea e nuove opportunità. Il Rettore: "Puntiamo sulla motivazione dei ragazzi per capire il corso di laurea più adatto a ciascuno". Il Prorettore Putzu: "Politiche dell'orientamento realizzate in forte sinergia con le scuole". La Regione Sardegna: "Monitoriamo insieme l'andamento del percorso degli studenti e con UniCa verifichiamo le loro carenze". FOTO, VIDEO e RASSEGNA STAMPA con i servizi dei TG della RAI, di Sardegna 1 e di TCS
01 marzo 2018
Lo stand dell'accoglienza alle Giornate di Orientamento 2018

di Sergio Nuvoli (ha collaborato Valeria Aresu) - fotografie di Francesco Cogotti

Cagliari, 28 febbraio 2018 - Alla Cittadella universitaria di Monserrato sono attesi circa 10mila studenti provenienti da 98 istituti scolastici di tutta la Sardegna che parteciperanno da oggi al 2 marzo alle Giornate dell’Orientamento, organizzate dall’Università degli Studi di Cagliari e rivolte agli studenti del quarto e quinto anno della scuola superiore.

Per l’edizione 2018 dell’appuntamento, ormai divenuto imprescindibile per i ragazzi e le loro famiglie, l’Ateneo ha predisposto una fascia oraria continuativa delle attività dalle 8.30 fino alle 17 nei giorni del 28 febbraio e del 1 marzo, mentre nella giornata di venerdì 2 marzo le attività termineranno alle 14.

Gli iscritti all’Università di Cagliari sono oggi 26.069, i laureati nel 2017 sono stati 4010, gli studenti esonerati dal pagamento delle tasse sono passati dai 6063 dell’A.A.2017/18 ai 7500 del 2018/19 (quest’ultimo dato è ancora provvisorio).

La presentazione delle Giornate di Orientamento, questa mattina in Cittadella di Monserrato
La presentazione delle Giornate di Orientamento, questa mattina in Cittadella di Monserrato
Guarda il servizio di Maria Spigonardo andato in onda nel TG della RAI (Edizione 19.35)

"E' fondamentale agire sulla motivazione degli studenti - ha detto il Rettore - Aiutiamoli a scegliere il percorso più adatto a ciascuno in base alla passione che hanno"

Tra le tante novità delle Giornate di Orientamento 2018 presentate questa mattina dal Rettore Maria Del Zompo - affiancata dal Prorettore per la Didattica, Ignazio Putzu, dal Presidente della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche Stefano Usai, e dalla Dirigente della Direzione Didattica Pina Locci - c’è la partecipazione del Conservatorio di musica di Cagliari e dell’Istituto Superiore per Mediatori Linguistici, che presenteranno la propria offerta formativa e i propri servizi, nel quadro di collaborazione stabilito dall’Accordo di programma con la Regione Sardegna e l’Università degli Studi di Sassari, anch’essa presente con il Consorzio Uno di Oristano.

“Agiamo sulla molla della motivazione degli studenti sardi per aiutarli a scegliere un corso di laurea sulla base delle loro passioni, e non soltanto sui dati del mercato del lavoro – ha detto il Rettore Maria Del Zompo – Grazie al metodo imparato e alla cultura acquisita, un bravo laureato in Giurisprudenza deve poter sempre scegliere di fare, un domani, l’enologo, mentre una brava laureata in Medicina può decidere di fare la mamma”.

Il Presidente della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche Stefano Usai, il Rettore, il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu
Il Presidente della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche Stefano Usai, il Rettore, il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu
Guarda il servizio di Maria Spigonardo andato in onda nel TG della RAI (Edizione delle 14)

Il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu ha rimarcato la forte sinergia con le scuole per la realizzazione di politiche per l'orientamento più adeguate e moderne. Disco verde dalla Regione

“Per questo realizziamo le politiche dell’orientamento in forte sinergia con le scuole – le ha fatto eco il Prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu - per ridurre la dispersione scolastica e scoprire le singole attitudini degli studenti”.

Da segnalare la presenza della Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, che partecipa all’evento con l’Ufficio Centrale per le relazioni con il Pubblico ed il suo Centro Eurodesk. Durante la tre giorni monserratina, gli operatori del Centro Eurodesk forniscono una consulenza gratuita e personalizzata sulle opportunità di mobilità transnazionale riservate dalla Comunità europea ai giovani sardi e offrono la possibilità di assistere a seminari di approfondimento su “Le opportunità di mobilità per l’apprendimento per i giovani: lavoro, tirocini e volontariato in Europa”, offerte dal programma Erasmus+ (settore Gioventù) e da altri progetti e programmi sostenuti dall’Unione europea.

Alla conferenza stampa di presentazione è intervenuto Enrico Murgia, capo di gabinetto dell’assessore della Pubblica Istruzione della Regione Autonoma della Sardegna, Giuseppe Dessena, che ha sottolineato l’impegno della Regione contro la dispersione scolastica e ha richiamato la stretta connessione con il Progetto “Iscol@”. “La nostra priorità è quella di dare un servizio efficiente ai ragazzi e agli studenti – è la dichiarazione al riguardo dell’assessore Dessena - Orientarli alla scelta di un corso universitario che sia adatto alle loro caratteristiche e inclinazioni è fondamentale per le loro vite professionali future. In questo modo riusciamo anche a monitorare l’andamento scolastico e le eventuali carenze degli studenti. La Regione investe nel Progetto Orientamento  7milioni di euro, ripartiti tra i due Atenei sardi”.

Negli spazi della Cittadella anche il team guidato dal professor Sandro Demuro
Negli spazi della Cittadella anche il team guidato dal professor Sandro Demuro
Guarda un videopitch dell'intervento di Enrico Murgia, capo di gabinetto dell'assessore Dessena

Alle Giornate di Orientamento ci sono nuovi spazi e nuovi partner: focus sull'eccellenza della ricerca nei Dipartimenti, visite guidate e dimostrazioni pratiche

Durante l’edizione delle GO 2018 gli studenti hanno la possibilità di assistere alle presentazioni dei corsi di laurea e dei servizi dell’Ateneo, di partecipare a seminari che offrono una panoramica sulle eccellenze della ricerca dei Dipartimenti dell’Ateneo, sui potenziali sbocchi occupazionali e sulle figure professionali che i corsi di studi contribuiscono a formare, di ascoltare le testimonianze di studenti e neolaureati e di rappresentanti del mondo del lavoro e delle professioni.

Per tutta la durata della manifestazione gli studenti hanno, inoltre, la possibilità di effettuare visite guidate nei laboratori didattici di Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze Naturali e Spettroscopia e di essere coinvolti in diverse attività.

Uno spazio apposito è dedicato ai Servizi per l'inclusione e l'apprendimento: attraverso la realizzazione di laboratori e la proiezione di sequenze di film vengono testimoniate esperienze di vita e di apprendimento di persone con disabilità, dislessia e/o altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Ampio spazio è riservato alla mobilità studentesca per illustrare le opportunità offerte delle borse di studio per i programmi Erasmus + e Globus, nell’ambito di un’azione costante di sensibilizzazione degli studenti finalizzata al potenziamento della dimensione internazionale dell’Ateneo.

Esperti psicologi sono a disposizione degli studenti per i colloqui di counseling di orientamento alla scelta del corso di studi.

Maurizio Melis (tg di TCS) intervista il Rettore
Maurizio Melis (tg di TCS) intervista il Rettore
Guarda il servizio di Mario Tasca andato in onda sul TG di Sardegna Uno Televisione

Al via tre nuovi corsi di laurea magistrale: Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence, Scienze della produzione multimediale e Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche

LA NUOVA OFFERTA FORMATIVA
Anche per l’A.A. 2018/2019 l’offerta formativa dell’Ateneo cagliaritano appare diversificata, flessibile, costantemente aggiornata nei suoi diversi livelli. Alcune interessanti novità si registrano tra le lauree magistrali, sbocco naturale di molti percorsi triennali, con l’istituzione di tre nuovi corsi di studio.

Nell’ambito della Facoltà di Ingegneria e Architettura è prevista l’attivazione del corso di laurea Magistrale in Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence.

Nella Facoltà di Studi umanistici sarà attivato il corso di laurea Magistrale in Scienze della produzione multimediale, mentre in Facoltà di Medicina e Chirurgia è prevista l’attivazione del corso di laurea Magistrale in Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche.

Vengono inoltre riproposti nell’offerta formativa 2018/2019 i corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria e il corso di laurea in Educazione professionale i quali, pur non essendo corsi di nuova istituzione, non erano presenti nell’offerta formativa 2017/2018.

Complessivamente per l’A.A. 2018/2019 è prevista l’attivazione di 37 Corsi di Laurea, di 6 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico e di 38 Corsi di Laurea Magistrale.

GO2018, le dimostrazioni negli stand dell'iniziativa in Cittadella
GO2018, le dimostrazioni negli stand dell'iniziativa in Cittadella
Guarda il servizio di Maurizio Melis andato in onda nel Tg di TCS del 28 febbraio 2018

Viaggia a gonfie vele il Progetto Orientamento: l'iniziativa in Cittadella è soltanto la prima delle tante già programmate per il nuovo anno

Importanti le novità anche nell’ambito dell’orientamento: le Giornate di Orientamento 2018 sono soltanto la prima delle iniziative rivolte agli studenti delle scuole secondarie superiori inquadrate nel Progetto Orientamento dell’Ateneo, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna con i fondi del POR-FSE 2014-2020, a seguito della stipula dell’Accordo quadro trilaterale fra la Regione e gli Atenei sardi.

Grazie al Progetto Orientamento, saranno numerosi gli interventi e le attività indirizzate a orientare e supportare gli studenti nella scelta del percorso universitario, nel potenziamento delle conoscenze, competenze e abilità trasversali e nella preparazione ai test d’ingresso ai corsi universitari.

Seminari, laboratori, scuole estive, corsi di preparazione ai test d’ingresso, ma anche percorsi itineranti nel territorio con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale delle Reti di scuole, completano la ricca offerta di attività prevista dal Progetto.

GO2018, in Cittadella di Monserrato
GO2018, in Cittadella di Monserrato

RASSEGNA STAMPA

L'Unione Sarda del 1 marzo 2018
Lauree, la carica dei diecimila
Università: Alla Cittadella le giornate dell'orientamento in vista dell'iscrizione
Studenti da tutta l'Isola per scegliere uno degli 86 corsi

Cronaca di Cagliari - pag. 18

Tutt'altro che chiare, ma le idee ci sono: c'è chi vorrebbe fare il medico, come Sara Musiu, chi l'infermiera come Ilaria Floris, la top manager come Federica Tilocca, l'informatico come Andrea Angei. Cosa faranno da grandi è tutto da vedere, intanto però cercano di capire qual è la strada che più si avvicina alle loro aspirazioni. L'assalto alla Cittadella inizia di primo mattino con gli studenti che, come da copione, invadono gli spazi dell'Ateneo cagliaritano a Monserrato. La prima delle tre lunghissime giornate dell'orientamento, ieri dalle 8.30 alle 17, registra il tutto esaurito, con le quarte e quinte di 98 scuole superiori dell'Isola che girovagano tra aule e laboratori della cittadella universitaria. Vanno su e giù le ragazze del Grazia Deledda, Alessandra Lilliu, Giulia Coppo, Ilaria Floris e Laura Carboni, per loro l'esplorazione è a 360 gradi. «Infermieristica, Scienze motorie, Biologia, Informatica, Fisioterapia», è la lista con gli indirizzi già sondati. OFFERTA FORMATIVA Sono tanti, c'è l'imbarazzo della scelta di fronte agli 86 corsi che l'Ateneo propone per il prossimo anno. Le novità riguardano in particolare le lauree magistrali, sbocco naturale di molti percorsi triennali e sui quali l'Università sta investendo per evitare che i ragazzi vadano fuori a completare gli studi. Sono tre i nuovi corsi che saranno attivati dal prossimo anno: in Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche (Medicina e Chirurgia), in Computer engineering, cybersecurity and articial intelligence (Ingegneria e Architettura) e in Scienze della produzione multimediale (Studi umanistici). LE NOVITÀ L'iniziativa proseguirà anche oggi (mattina e sera) e domani (sino alle 14): in tutto si attendono tra i 10 e i 12mila studenti. Quest'anno il punto di partenza è il “Progetto orientamento” finanziato dalla Regione con 7 milioni (fondi europei Por-Fse 2014-2020) suddivisi tra le Università di Cagliari e Sassari. Inoltre alle tre giornate partecipano anche il Conservatorio di musica di Cagliari e l'Istituto per i mediatori linguistici. L'Ateneo di Cagliari, come conferma una valutazione nazionale, è tra quelli più solidali e che sta attivando servizi per l'inclusione e l'apprendimento di persone disabili o aetti da dislessia o altri disturbi. Tra le novità i “moduli estivi”, lezioni che si svolgeranno d'estate sulle diverse discipline per gli studenti delle terze superiori che vorranno parteciparvi per cominciare a capire quali sono le loro inclinazioni.
LE SCELTE Negli stand informativi e nei laboratori, oltre ai dipendenti degli uffici universitari, ci sono anche gli operatori regionali del centro Eurodesk, impegnato a dare informazioni su Erasmus e progetti europei. Piccola pausa su una panchina per Letizia Pili, studentessa del Convitto di Pirri. «Si viene qui con un'idea
e poi si rischia di cambiarla: io sono orientata sulla medicina ma voglio prima capire quali percorsi ci ore l'Ateneo». Non si finisce mai di imparare. In la c'è Rita Casu. «Perché sono qui a 50 anni? Sono una studentessa: mi voglio laureare in Scienze dell'alimentazione e della nutrizione. Sarà la mia terza laurea, dopo quella in Chimica e in Farmacia. Non riesco a staccarmi dai libri».
Carla Raggio

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

L’UNIONE SARDA del 1 marzo 2018
«Ragazzi, seguite le vostre passioni»
Il consiglio della rettrice e la sinergia con le superiori

Una macchina organizzativa già collaudata, sulle spalle di un'Università che conta oltre 26mila iscritti e che nel 2017 ha laureato quattromila studenti.
"Cronaca di Cagliari" pag. 18

«La strada che stiamo sviluppando», spiega la rettrice Maria Del Zompo, «è diretta a motivare sempre di più gli studenti per aiutarli a scegliere il corso di laurea: vogliamo che seguano le loro passioni e la loro creatività, non solo il mercato del lavoro». E lo ripete: un laureato in Giurisprudenza può diventare un enologo, così come una brava laureata in Medicina può decidere di fare la mamma. A raccontare le Giornate dell'orientamento, assieme alla Del Zompo, c'erano ieri la dirigente della direzione Didattica Pina Locci e il prorettore alla Didattica Ignazio Putzu che ha rimarcato la forte sinergia con le scuole. «L'obiettivo del progetto Orientamento - ha spiegato - è ridurre la dispersione scolastica e far sì che il livello dei laureati tra i 30 e 34 anni sia nel 2020 del 40 per cento, in sintonia con gli standard europei: ora siamo intorno al 19 per cento».
Numeri che confermano il gap della Sardegna, che si sta cercando di colmare con interventi mirati della Regione, come ha spiegato Enrico Murgia, capo di gabinetto dell'assessorato alla Pubblica istruzione, riferendosi al progetto “Iscol@”. Tutto parte dalle superiori, che l'Università non può ignorare. Perché chi non si diploma non si laurea.
Carla Raggia

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

VIDEOLINA Servizio TG - Edizione del 01-03-2018 ore 14:00
Monserrato, al via le Giornate dell'Orientamento all'Università
Hanno preso il via alla Cittadella universitaria di Monserrato le Giornate dell'Orientamento, organizzate dall’Università degli Studi di Cagliari e rivolte agli studenti degli ultimi due anni della scuola superiore. Il servizio è di Stefania De Michele

Il servizio del TG di Videolina
Il servizio del TG di Videolina

ANSA
Ateneo Cagliari orienta 12mila giovani
Spunta anche nuovo corso laurea su intelligenza artificiale

Dodicimila studenti da cento scuole superiori di tutta la Sardegna da oggi alle giornate dell'orientamento organizzate dall'Università di Cagliari. Tra le novità della edizione 2018 anche la partecipazione dell'istituto superiore per mediatori linguistici con la sua offerta formativa: un ulteriore segnale di avvicinamento alle nuove realtà multiculturali. C'è per la prima volta anche il Conservatorio di musica di Cagliari. Tutto questo nel quadro di collaborazione stabilito dall'accordo di programma con la Regione e l'Università di Sassari, presente alla manifestazione con il Consorzio Uno di Oristano.
Attenzione anche alla tecnologia: nella facoltà di ingegneria e architettura è prevista l'attivazione del corso di laurea magistrale in computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence. Sarà attivato il corso di laurea magistrale in scienze della produzione multimediale mentre in Medicina e chirurgia è prevista l'attivazione di scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche.
Alle giornate dell'orientamento, che continueranno sino al 2 marzo, è presente anche la Regione con l'Ufficio centrale per le relazioni con il pubblico e il suo centro Eurodesk. "Dai nostri dati emergono segnali molto importanti - ha detto la rettrice dell'Ateneo cagliaritano Maria Del Zompo - l'Università si conferma eccellenza a livello nazionale e si segnala sempre più come ascensore sociale: cresce il numero di studenti figli di non laureati che conseguono il titolo". Un consiglio: "i mestieri del futuro - ha aggiunto la rettrice - sono legati alla creatività. Quelli che non sono creativi possono essere sostituiti dai robot".
Del Zompo ha fornito rassicurazioni anche su diritto alla studio e borse per gli universitari. "Noi vorremmo arrivare all'esenzione totale - ha detto - fino alla soglia di 23mila euro". Durante l'edizione 2018 gli studenti hanno la possibilità di assistere alle presentazioni dei corsi di laurea e dei servizi dell'ateneo con una panoramica anche sui potenziali sblocchi occupazionali e di visitare i laboratori. Per il 2018-2019 è prevista l'attivazione di 37 corsi di laurea, 6 di laurea magistrale a ciclo unico e 38 di magistrale.

ANSA
ANSA

L’UNIONE SARDA online
Università, a Cagliari le giornate dell'orientamento
CRONACA » CAGLIARI

Sono attesi più di diecimila studenti delle superiori, tra oggi e venerdì, per le giornate di orientamento dell'Università di Cagliari, alla Cittadella di Monserrato.
Il rettore Maria Del Zompo ha inaugurato alle 10.30 la manifestazione con una conferenza stampa in cui ha illustrato l'offerta formativa per il prossimo anno accademico.
L'iniziativa si inserisce nel progetto Orientamento recentemente approvato dalla Regione con un finanziamento di 7 milioni di euro ripartiti tra i due atenei sardi.
Carla Raggia

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

CASTEDDUONLINE.IT
Università, le 43 strade per i giovani: “I mestieri del futuro? Quelli creativi”
Tre giorni per una scelta lunga dai 3 ai 5 anni: dodicimila giovani prendono d'assalto la Cittadella universitaria, tra laboratori e visite guidate. La rettrice Del Zompo: "Siamo eccellenza, sempre più gli studenti figli di non laureati che conseguono il titolo"

Di Paolo Rapeanu  28 febbraio 2018

Alla Cittadella universitaria di Monserrato sono circa 10mila gli studenti provenienti da 98 istituti sardi che partecipano, fino al 2 marzo prossimo, alle Giornate dell’orientamento organizzate dall’Università di Cagliari. Tra le novità la partecipazione del Conservatorio di musica di Cagliari e l’Istituto superiore per mediatori linguistici. C’è anche la Regione, con l’Ufficio centrale e l’Eurodesk. Dal 28 febbraio al due marzo gli studenti possono assistere alle presentazioni di tutti i corsi di laurea e dei servizi dell’Ateneo.
Possibile, inoltre, effettuare visite guidate nei laboratori didattici di Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze naturali e Spettroscopia. Tra le novità assolute dei corsi di laurea, quelle magistrali in Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence. C’è poi il ritorno di Odontoiatria e protesi dentaria e Tecniche della riabilitazione psichiatrica. “Aumentiamo la qualità delle lauree triennali, 43, e il numero di quelle magistrali, 38. Questo per tenere i nostri giovani nel territorio e possano trovare o creare lavoro nell’Isola. Siamo ancora un ascensore sociale d’eccellenza”, dice la rettrice Maria Del Zompo.

CASTEDDUONLINE.IT
CASTEDDUONLINE.IT

VISTANET.IT
Giornata di orientamento, 10mila studenti delle scuole superiori alla scoperta dell’Università di Cagliari

Alla Cittadella universitaria di Monserrato sono attesi circa 10mila studenti provenienti da 98 istituti scolastici di tutta la Sardegna che parteciperanno da oggi al 2 marzo alle Giornate dell’Orientamento, organizzate dall’Università degli Studi di Cagliari e rivolte agli studenti del quarto e quinto anno della scuola superiore.
Per l’edizione 2018 dell’appuntamento, ormai divenuto imprescindibile per i ragazzi e le loro famiglie, l’Ateneo ha predisposto una fascia oraria continuativa delle attività dalle 8.30 fino alle 17 nei giorni del 28 febbraio e del 1 marzo, mentre nella giornata di venerdì 2 marzo le attività termineranno alle 14.
Gli iscritti all’Università di Cagliari sono oggi 26.069, i laureati nel 2017 sono stati 4010, gli studenti esonerati dal pagamento delle tasse sono passati dai 6063 dell’A.A.2017/18 ai 7500 del 2018/19 (quest’ultimo dato è ancora provvisorio).
Tra le tante novità delle Giornate di Orientamento 2018 presentate questa mattina dal Rettore Maria Del Zompo – affiancata dal Prorettore per la Didattica, Ignazio Putzu, dal Presidente della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche Stefano Usai, e dalla Dirigente della Direzione Didattica Pina Locci – c’è la partecipazione del Conservatorio di musica di Cagliari e dell’Istituto Superiore per Mediatori Linguistici, che presenteranno la propria offerta formativa e i propri servizi, nel quadro di collaborazione stabilito dall’Accordo di programma con la Regione Sardegna e l’Università degli Studi di Sassari, anch’essa presente con il Consorzio Uno di Oristano.
Giornata orientamento
«Agiamo sulla molla della motivazione degli studenti sardi per aiutarli a scegliere un corso di laurea sulla base delle loro passioni, e non soltanto sui dati del mercato del lavoro – ha detto il Rettore Maria Del Zompo – Grazie al metodo imparato e alla cultura acquisita, un bravo laureato in Giurisprudenza deve poter sempre scegliere di fare, un domani, l’enologo, mentre una brava laureata in Medicina può decidere di fare la mamma».
«Per questo realizziamo le politiche dell’orientamento in forte sinergia con le scuole – le ha fatto eco il Prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu – per ridurre la dispersione scolastica e scoprire le singole attitudini degli studenti».
Da segnalare la presenza della Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, che partecipa all’evento con l’Ufficio Centrale per le relazioni con il Pubblico ed il suo Centro Eurodesk. Durante la tre giorni monserratina, gli operatori del Centro Eurodesk forniscono una consulenza gratuita e personalizzata sulle opportunità di mobilità transnazionale riservate dalla Comunità europea ai giovani sardi e offrono la possibilità di assistere a seminari di approfondimento su “Le opportunità di mobilità per l’apprendimento per i giovani: lavoro, tirocini e volontariato in Europa”, offerte dal programma Erasmus+ (settore Gioventù) e da altri progetti e programmi sostenuti dall’Unione europea.
Alla conferenza stampa di presentazione è intervenuto Enrico Murgia, capo di gabinetto dell’assessore della Pubblica Istruzione della Regione Autonoma della Sardegna, Giuseppe Dessena, che ha sottolineato l’impegno della Regione contro la dispersione scolastica e ha richiamato la stretta connessione con il Progetto “Iscol@”. “La nostra priorità è quella di dare un servizio efficiente ai ragazzi e agli studenti – è la dichiarazione al riguardo dell’assessore Dessena – Orientarli alla scelta di un corso universitario che sia adatto alle loro caratteristiche e inclinazioni è fondamentale per le loro vite professionali future. In questo modo riusciamo anche a monitorare l’andamento scolastico e le eventuali carenze degli studenti. La Regione investe nel Progetto Orientamento 7milioni di euro, ripartiti tra i due Atenei sardi”.

Durante l’edizione delle GO 2018 gli studenti hanno la possibilità di assistere alle presentazioni dei corsi di laurea e dei servizi dell’Ateneo, di partecipare a seminari che offrono una panoramica sulle eccellenze della ricerca dei Dipartimenti dell’Ateneo, sui potenziali sbocchi occupazionali e sulle figure professionali che i corsi di studi contribuiscono a formare, di ascoltare le testimonianze di studenti e neolaureati e di rappresentanti del mondo del lavoro e delle professioni.
Per tutta la durata della manifestazione gli studenti hanno, inoltre, la possibilità di effettuare visite guidate nei laboratori didattici di Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze Naturali e Spettroscopia e di essere coinvolti in diverse attività.
Uno spazio apposito è dedicato ai Servizi per l’inclusione e l’apprendimento: attraverso la realizzazione di laboratori e la proiezione di sequenze di film vengono testimoniate esperienze di vita e di apprendimento di persone con disabilità, dislessia e/o altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento.
Ampio spazio è riservato alla mobilità studentesca per illustrare le opportunità offerte delle borse di studio per i programmi Erasmus + e Globus, nell’ambito di un’azione costante di sensibilizzazione degli studenti finalizzata al potenziamento della dimensione internazionale dell’Ateneo.
Esperti psicologi sono a disposizione degli studenti per i colloqui di counseling di orientamento alla scelta del corso di studi.
LA NUOVA OFFERTA FORMATIVA
Anche per l’A.A. 2018/2019 l’offerta formativa dell’Ateneo cagliaritano appare diversificata, flessibile, costantemente aggiornata nei suoi diversi livelli. Alcune interessanti novità si registrano tra le lauree magistrali, sbocco naturale di molti percorsi triennali, con l’istituzione di tre nuovi corsi di studio.
Nell’ambito della Facoltà di Ingegneria e Architettura è prevista l’attivazione del corso di laurea Magistrale in Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence.
Nella Facoltà di Studi umanistici sarà attivato il corso di laurea Magistrale in Scienze della produzione multimediale, mentre in Facoltà di Medicina e Chirurgia è prevista l’attivazione del corso di laurea Magistrale in Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche.
Vengono inoltre riproposti nell’offerta formativa 2018/2019 i corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria e il corso di laurea in Educazione professionale i quali, pur non essendo corsi di nuova istituzione, non erano presenti nell’offerta formativa 2017/2018.
Complessivamente per l’A.A. 2018/2019 è prevista l’attivazione di 37 Corsi di Laurea, di 6 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico e di 38 Corsi di Laurea Magistrale.
Importanti le novità anche nell’ambito dell’orientamento: le Giornate di Orientamento 2018 sono soltanto la prima delle iniziative rivolte agli studenti delle scuole secondarie superiori inquadrate nel Progetto Orientamento dell’Ateneo, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna con i fondi del POR-FSE 2014-2020, a seguito della stipula dell’Accordo quadro trilaterale fra la Regione e gli Atenei sardi.
Grazie al Progetto Orientamento, saranno numerosi gli interventi e le attività indirizzate a orientare e supportare gli studenti nella scelta del percorso universitario, nel potenziamento delle conoscenze, competenze e abilità trasversali e nella preparazione ai test d’ingresso ai corsi universitari.
Seminari, laboratori, scuole estive, corsi di preparazione ai test d’ingresso, ma anche percorsi itineranti nel territorio con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale delle Reti di scuole, completano la ricca offerta di attività prevista dal Progetto.

VISTANET.IT
VISTANET.IT

CAGLIARIPAD.IT
Università: in 12mila a giornate orientamento a Cagliari
Spunta anche nuovo corso laurea su intelligenza artificiale

Dodicimila studenti da cento scuole superiori di tutta la Sardegna da oggi alle giornate dell’orientamento organizzate dall’Università di Cagliari. Tra le novità della edizione 2018 anche la partecipazione dell’istituto superiore per mediatori linguistici con la sua offerta formativa: un ulteriore segnale di avvicinamento alle nuove realtà multiculturali.
C’è per la prima volta anche il Conservatorio di musica di Cagliari. Tutto questo nel quadro di collaborazione stabilito dall’accordo di programma con la Regione e l’Università di Sassari, presente alla manifestazione con il Consorzio Uno di Oristano. Attenzione anche alla tecnologia: nella facoltà di ingegneria e architettura è prevista l’attivazione del corso di laurea magistrale in computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence. Sarà attivato il corso di laurea magistrale in scienze della produzione multimediale mentre in Medicina e chirurgia è prevista l’attivazione di scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche.
Alle giornate dell’orientamento, che continueranno sino al 2 marzo, è presente anche la Regione con l’Ufficio centrale per le relazioni con il pubblico e il suo centro Eurodesk. “Dai nostri dati emergono segnali molto importanti – ha detto la rettrice dell’Ateneo cagliaritano Maria Del Zompo – l’Università si conferma eccellenza a livello nazionale e si segnala sempre più come ascensore sociale: cresce il numero di studenti figli di non laureati che conseguono il titolo”. Un consiglio: “i mestieri del futuro – ha aggiunto la rettrice – sono legati alla creatività. Quelli che non sono creativi possono essere sostituiti dai robot”. Del Zompo ha fornito rassicurazioni anche su diritto alla studio e borse per gli universitari.
“Noi vorremmo arrivare all’esenzione totale – ha detto – fino alla soglia di 23mila euro”. Durante l’edizione 2018 gli studenti hanno la possibilità di assistere alle presentazioni dei corsi di laurea e dei servizi dell’ateneo con una panoramica anche sui potenziali sblocchi occupazionali e di visitare i laboratori. Per il 2018-2019 è prevista l’attivazione di 37 corsi di laurea, 6 di laurea magistrale a ciclo unico e 38 di magistrale.

CAGLIARIPAD.IT
CAGLIARIPAD.IT

SARDEGNAOGGI.IT
Università: 10mila studenti alle Giornate dell’Orientamento 2018
Arrivano le giornate di orientamento all’università di Cagliari.

Economia e Lavoro – mercoledì 28 febbraio 2018

Alla cittadella universitaria di Monserrato da oggi e fino al 2 marzo, 10mila studenti delle scuole superiori di tutta la Sardegna, partecipano alle giornate di orientamento 2018: disponibili nuovi servizi e nuove opportunità. Novità anche per il nuovo anno accademico: attivati tre nuovi corsi di laurea magistrale e al via anche il “progetto orientamento”.
Alla Cittadella Universitaria di Monserrato sono attesi circa 10mila studenti provenienti da 98 istituti scolastici di tutta la Sardegna che parteciperanno da oggi al 2 marzo alle Giornate dell’Orientamento, organizzate dall’Università degli Studi di Cagliari e rivolte agli studenti del quarto e quinto anno della scuola superiore.
Per l’edizione 2018 dell’appuntamento, ormai divenuto imprescindibile per i ragazzi e le loro famiglie, l’Ateneo ha predisposto una fascia oraria continuativa delle attività dalle 8.30 fino alle 17 nei giorni del 28 febbraio e del 1 marzo, mentre nella giornata di venerdì 2 marzo le attività termineranno alle 14.
Gli iscritti all’Università di Cagliari sono oggi 26.069, i laureati nel 2017 sono stati 4010, gli studenti esonerati dal pagamento delle tasse sono passati dai 6063 dell’A.A.2017/18 ai 7500 del 2018/19 (quest’ultimo dato è ancora provvisorio).
Tra le tante novità delle Giornate di Orientamento 2018 presentate questa mattina dal Rettore Maria Del Zompo - c’è la partecipazione del Conservatorio di musica di Cagliari e dell’Istituto Superiore per Mediatori Linguistici, che presenteranno la propria offerta formativa e i propri servizi, nel quadro di collaborazione stabilito dall’Accordo di programma con la Regione Sardegna e l’Università degli Studi di Sassari, anch’essa presente con il Consorzio Uno di Oristano.
Da segnalare la presenza della Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, che partecipa all’evento con l’Ufficio Centrale per le relazioni con il Pubblico ed il suo Centro Eurodesk. Durante la tre giorni monserratina, gli operatori del Centro Eurodesk forniscono una consulenza gratuita e personalizzata sulle opportunità di mobilità transnazionale riservate dalla Comunità europea ai giovani sardi e offrono la possibilità di assistere a seminari di approfondimento su “Le opportunità di mobilità per l’apprendimento per i giovani: lavoro, tirocini e volontariato in Europa”, offerte dal programma Erasmus+ (settore Gioventù) e da altri progetti e programmi sostenuti dall’Unione europea.
La Regione investe nel Progetto Orientamento  7milioni di euro, ripartiti tra i due Atenei sardi.
Durante l’edizione delle GO 2018 gli studenti hanno la possibilità di assistere alle presentazioni dei corsi di laurea e dei servizi dell’Ateneo, di partecipare a seminari che offrono una panoramica sulle eccellenze della ricerca dei Dipartimenti dell’Ateneo, sui potenziali sbocchi occupazionali e sulle figure professionali che i corsi di studi contribuiscono a formare, di ascoltare le testimonianze di studenti e neolaureati e di rappresentanti del mondo del lavoro e delle professioni.
“Agiamo sulla molla della motivazione degli studenti sardi per aiutarli a scegliere un corso di laurea sulla base delle loro passioni, e non soltanto sui dati del mercato del lavoro – ha detto il Rettore Maria Del Zompo – Grazie al metodo imparato e alla cultura acquisita, un bravo laureato in Giurisprudenza deve poter sempre scegliere di fare, un domani, l’enologo, mentre una brava laureata in Medicina può decidere di fare la mamma”.
Per tutta la durata della manifestazione gli studenti hanno, inoltre, la possibilità di effettuare visite guidate nei laboratori didattici di Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze Naturali e Spettroscopia e di essere coinvolti in diverse attività.

Uno spazio apposito è dedicato ai Servizi per l'inclusione e l'apprendimento: attraverso la realizzazione di laboratori e la proiezione di sequenze di film vengono testimoniate esperienze di vita e di apprendimento di persone con disabilità, dislessia e/o altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento.
Ampio spazio è riservato alla mobilità studentesca per illustrare le opportunità offerte delle borse di studio per i programmi Erasmus + e Globus, nell’ambito di un’azione costante di sensibilizzazione degli studenti finalizzata al potenziamento della dimensione internazionale dell’Ateneo.
Esperti psicologi sono a disposizione degli studenti per i colloqui di counseling di orientamento alla scelta del corso di studi.
Anche per l’A.A. 2018/2019 l’offerta formativa dell’Ateneo cagliaritano appare diversificata, flessibile, costantemente aggiornata nei suoi diversi livelli. Alcune interessanti novità si registrano tra le lauree magistrali, sbocco naturale di molti percorsi triennali, con l’istituzione di tre nuovi corsi di studio.
Nell’ambito della Facoltà di Ingegneria e Architettura è prevista l’attivazione del corso di laurea Magistrale in Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence.
Nella Facoltà di Studi umanistici sarà attivato il corso di laurea Magistrale in Scienze della produzione multimediale, mentre in Facoltà di Medicina e Chirurgia è prevista l’attivazione del corso di laurea Magistrale in Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche.
Vengono inoltre riproposti nell’offerta formativa 2018/2019 i corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria e il corso di laurea in Educazione professionale i quali, pur non essendo corsi di nuova istituzione, non erano presenti nell’offerta formativa 2017/2018.
Complessivamente per l’A.A. 2018/2019 è prevista l’attivazione di 37 Corsi di Laurea, di 6 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico e di 38 Corsi di Laurea Magistrale.
Importanti le novità anche nell’ambito dell’orientamento: le Giornate di Orientamento 2018 sono soltanto la prima delle iniziative rivolte agli studenti delle scuole secondarie superiori inquadrate nel Progetto Orientamento dell’Ateneo, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna con i fondi del POR-FSE 2014-2020, a seguito della stipula dell’Accordo quadro trilaterale fra la Regione e gli Atenei sardi.
Grazie al Progetto Orientamento, saranno numerosi gli interventi e le attività indirizzate a orientare e supportare gli studenti nella scelta del percorso universitario, nel potenziamento delle conoscenze, competenze e abilità trasversali e nella preparazione ai test d’ingresso ai corsi universitari.
Seminari, laboratori, scuole estive, corsi di preparazione ai test d’ingresso, ma anche percorsi itineranti nel territorio con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale delle Reti di scuole, completano la ricca offerta di attività prevista dal Progetto.

SARDEGNAOGGI.IT
SARDEGNAOGGI.IT

SARDEGNALIVE.NET
Cittadella universitaria, i segreti del mare e delle sabbie alle giornate di orientamento
Dalle spiagge ai fondali marini, questo il titolo dello spazio espositivo particolarmente frequentato dagli studenti

di Alessandro Congia

Grande interesse sta riscuotendo in queste ore – nell’ambito delle Giornate dell’Orientamento 2018 organizzate dall’Università di Cagliari, e che si concludono domani – lo stand del Coastal and Marine Geomorphology Group (CMGG).  
“Dalle spiagge ai fondali marini”: questo il titolo dello spazio espositivo particolarmente frequentato dagli studenti, curato nel piazzale della Cittadella universitaria di Monserrato dal professor Sandro Demuro, (in alto a sinistra, nella foto), docente di Morfodinamica e Conservazione dei Litorali, Angelo Ibba, Carla Buosi, Andrea Ruju, Marco Porta, Daniele Trogu, Marco Bachis, Myriam Stelletti, Carla Mercante e Manuela Biondo (CMGG).
Il team guidato da Demuro ha allestito due laboratori mobili di geomorfologia costiera e sottomarina, installati su due imbarcazioni, dotati di strumentazione da rilevamento di ultima generazione, adatti per lavorare con ogni condizione meteo sulle coste della Sardegna e del Mediterraneo. Con questi mezzi il gruppo di ricerca dell’Ateneo cagliaritano effettua durante tutto l’anno rilievi ecografici, correntometrici e campionamenti in ambiente marino costiero, su colonna d’acqua e sui fondali.
Si tratta infatti di due imbarcazioni, di lunghezza intorno ai sette metri, allestite per la ricerca scientifica, che sono arrivate in Cittadella trainate da un fuoristrada attrezzato con guscio abitabile per due persone (anch’esso utilizzato spesso dal team), in grado di essere trasportate rapidamente in aree di studio, anche remote, sempre pronte a muoversi in qualunque momento del giorno, anche per intervenire in situazioni di emergenza, come accaduto qualche anno fa per l’alluvione de La Cinta, o quando la magistratura ha affidato  al team di Demuro lo studio dell’Area G8 di La Maddalena. Durante l’anno le imbarcazioni di UniCa sono utilizzate per studi morfodinamici di spiagge e piattaforma continentale prossimale nell’ambito dei progetti di ricerca, alta formazione e orientamento condotti dal CMGG.
Lo stand del gruppo è in collegamento permanente con l’attività seminariale proposta durante le tre Giornate di Orientamento in un’aula del complesso di Monserrato, dove vengono realizzati i laboratori didattici – seguitissimi dagli studenti arrivati da tutta la Sardegna per conoscere l’Università di Cagliari - di Scienze Naturali e di Scienze e Tecnologia per l’Ambiente e la Natura, dal titolo “I segreti delle sabbie" e “Come stanno i nostri mari? Ce lo raccontano i sedimenti ed i foraminiferi al microscopio” a cura di Carla Buosi e Coastal and Marine Geomorphology Group (CMGG).
Al termine delle tre giornate saranno complessivamente più di 12mila gli studenti delle superiori che hanno visitato gli spazi allestiti nella Cittadella di Monserrato per conoscere i corsi di laurea e le opportunità offerte dall'Università di Cagliari: sono arrivati numerosissimi pullman con intere classi (quarte e quinte) accompagnate dai rispettivi insegnanti. Un attento servizio d'ordine ha eliminato qualunque disagio nella normale circolazione intorno alla Cittadella e verso il vicino Policlinico "Duilio Casula".

SARDEGNALIVE.NET
SARDEGNALIVE.NET

VISTANET.IT
Oltre 12mila gli studenti previsti alle Giornate di orientamento in Cittadella. Oggi tutti allo stand del team che studia i segreti del mare e delle sabbie  

I segreti del mare e delle sabbie svelati dall’Università di Cagliari: alle giornate di orientamento grande successo per lo stand allestito dal team che studia la geomorfologia costiera e sottomarina. In mostra anche due imbarcazioni che intervengono in caso di emergenza e durante tutto l’anno studiano il nostro mare.
Grande interesse sta riscuotendo in queste ore – nell’ambito delle Giornate dell’Orientamento 2018 organizzate dall’Università di Cagliari, e che si concludono domani – lo stand del Coastal and Marine Geomorphology Group (CMGG).  “Dalle spiagge ai fondali marini”: questo il titolo dello spazio espositivo particolarmente frequentato dagli studenti, curato nel piazzale della Cittadella universitaria di Monserrato dal professor Sandro Demuro, docente di Morfodinamica e Conservazione dei Litorali, Angelo Ibba, Carla Buosi, Andrea Ruju, Marco Porta, Daniele Trogu, Marco Bachis, Myriam Stelletti, Carla Mercante e Manuela Biondo (CMGG).
Il team guidato da Demuro ha allestito due laboratori mobili di geomorfologia costiera e sottomarina, installati su due imbarcazioni, dotati di strumentazione da rilevamento di ultima generazione, adatti per lavorare con ogni condizione meteo sulle coste della Sardegna e del Mediterraneo. Con questi mezzi il gruppo di ricerca dell’Ateneo cagliaritano effettua durante tutto l’anno rilievi ecografici, correntometrici e campionamenti in ambiente marino costiero, su colonna d’acqua e sui fondali.
Si tratta infatti di due imbarcazioni, di lunghezza intorno ai sette metri, allestite per la ricerca scientifica, che sono arrivate in Cittadella trainate da un fuoristrada attrezzato con guscio abitabile per due persone (anch’esso utilizzato spesso dal team), in grado di essere trasportate rapidamente in aree di studio, anche remote, sempre pronte a muoversi in qualunque momento del giorno, anche per intervenire in situazioni di emergenza, come accaduto qualche anno fa per l’alluvione de La Cinta, o quando la magistratura ha affidato  al team di Demuro lo studio dell’Area G8 di La Maddalena. Durante l’anno le imbarcazioni di UniCa sono utilizzate per studi morfodinamici di spiagge e piattaforma continentale prossimale nell’ambito dei progetti di ricerca, alta formazione e orientamento condotti dal CMGG.
Lo stand del gruppo è in collegamento permanente con l’attività seminariale proposta durante le tre Giornate di Orientamento in un’aula del complesso di Monserrato, dove vengono realizzati i laboratori didattici – seguitissimi dagli studenti arrivati da tutta la Sardegna per conoscere l’Università di Cagliari – di Scienze Naturali e di Scienze e Tecnologia per l’Ambiente e la Natura, dal titolo “I segreti delle sabbie” e “Come stanno i nostri mari? Ce lo raccontano i sedimenti ed i foraminiferi al microscopio” a cura di Carla Buosi e Coastal and Marine Geomorphology Group (CMGG).
Al termine delle tre giornate saranno complessivamente più di 12mila gli studenti delle superiori che hanno visitato gli spazi allestiti nella Cittadella di Monserrato per conoscere i corsi di laurea e le opportunità offerte dall’Università di Cagliari: sono arrivati numerosissimi pullman con intere classi (quarte e quinte) accompagnate dai rispettivi insegnanti. Un attento servizio d’ordine ha eliminato qualunque disagio nella normale circolazione intorno alla Cittadella e verso il vicino Policlinico “Duilio Casula”.

VISTANET.IT
VISTANET.IT

CASTEDDUONLINE.IT
Orientamento: successo per lo stand della Geomorfologia costiera e marina
Grande interesse sta riscuotendo in queste ore lo stand del Coastal and Marine Geomorphology Group

Grande interesse sta riscuotendo in queste ore – nell’ambito delle Giornate dell’Orientamento 2018 organizzate dall’Università di Cagliari, e che si concludono domani – lo stand del Coastal and Marine Geomorphology Group (CMGG).  “Dalle spiagge ai fondali marini”: questo il titolo dello spazio espositivo particolarmente frequentato dagli studenti, curato nel piazzale della Cittadella universitaria di Monserrato dal professor Sandro Demuro, docente di Morfodinamica e Conservazione dei Litorali, Angelo Ibba, Carla Buosi, Andrea Ruju, Marco Porta, Daniele Trogu, Marco Bachis, Myriam Stelletti, Carla Mercante e Manuela Biondo (CMGG).
Il team guidato da Demuro ha allestito due laboratori mobili di geomorfologia costiera e sottomarina, installati su due imbarcazioni, dotati di strumentazione da rilevamento di ultima generazione, adatti per lavorare con ogni condizione meteo sulle coste della Sardegna e del Mediterraneo.
Con questi mezzi il gruppo di ricerca dell’Ateneo cagliaritano effettua durante tutto l’anno rilievi ecografici, correntometrici e campionamenti in ambiente marino costiero, su colonna d’acqua e sui fondali.
Si tratta infatti di due imbarcazioni, di lunghezza intorno ai sette metri, allestite per la ricerca scientifica, che sono arrivate in Cittadella trainate da un fuoristrada attrezzato con guscio abitabile per due persone (anch’esso utilizzato spesso dal team), in grado di essere trasportate rapidamente in aree di studio, anche remote, sempre pronte a muoversi in qualunque momento del giorno, anche per intervenire in situazioni di emergenza, come accaduto qualche anno fa per l’alluvione de La Cinta, o quando la magistratura ha affidato  al team di Demuro lo studio dell’Area G8 di La Maddalena.
Durante l’anno le imbarcazioni di UniCa sono utilizzate per studi morfodinamici di spiagge e piattaforma continentale prossimale nell’ambito dei progetti di ricerca, alta formazione e orientamento condotti dal CMGG.
Lo stand del gruppo è in collegamento permanente con l’attività seminariale proposta durante le tre Giornate di Orientamento in un’aula del complesso di Monserrato, dove vengono realizzati i laboratori didattici – seguitissimi dagli studenti arrivati da tutta la Sardegna per conoscere l’Università di Cagliari – di Scienze Naturali e di Scienze e Tecnologia per l’Ambiente e la Natura, dal titolo “I segreti delle sabbie” e “Come stanno i nostri mari? Ce lo raccontano i sedimenti ed i foraminiferi al microscopio” a cura di Carla Buosi e Coastal and Marine Geomorphology Group (CMGG).
Al termine delle tre giornate saranno complessivamente più di 12mila gli studenti delle superiori che hanno visitato gli spazi allestiti nella Cittadella di Monserrato per conoscere i corsi di laurea e le opportunità offerte dall’Università di Cagliari: sono arrivati numerosissimi pullman con intere classi (quarte e quinte) accompagnate dai rispettivi insegnanti. Un attento servizio d’ordine ha eliminato qualunque disagio nella normale circolazione intorno alla Cittadella e verso il vicino Policlinico “Duilio Casula”.

CASTEDDUONLINE.IT
CASTEDDUONLINE.IT

CAGLIARIPOST.COM
Cala il sipario sulle Giornate dell’Orientamento 2018 con numeri da record
marzo 3, 2018

Si è conclusa ieri  l’iniziativa dedicata ai ragazzi delle scuole superiori per l’orientamento universitario, cominciata il 28 febbraio. Tre giornate ricche di presentazioni, seminari e attività volte ad indirizzare gli studenti verso il percorso più adatto alle loro attitudini e passioni.  Hanno partecipato all’iniziativa più di 12mila  studenti provenienti da più di cento scuole di tutta l’isola, alla ricerca di preziose informazioni sui corsi di laurea dell’Università di Cagliari. Per conoscere il mondo universitario più da vicino, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di visitare i laboratori didattici di Geologia, Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze Naturali e Spettroscopia e di essere coinvolti in diverse attività proposte dalle tantissime persone – docenti, ricercatori, personale ma anche numerosi studenti e studentesse – che lo staff della Direzione Didattica guidata da Pina Locci ha saputo coinvolgere. Una macchina organizzativa perfettamente oliata in ogni meccanismo, che ha messo a punto un’edizione particolarmente impegnativa, perchè anticipata rispetto alle tempistiche tradizionali, ma ugualmente precisa, puntuale e ricca di spunti e di novità, come quelle raccontate mercoledì ai giornalisti in occasione dell’avvio della manifestazione. Alla fine, come dimostrano le immagini che proponiamo, tantissimi sorrisi, soddisfazione per le informazioni ricevute e le immancabili foto ricordo con il Rettore che tanti gruppi hanno voluto portare con sè.
Diversificate e di pregio le collaborazioni che hanno reso UniCa anche questa edizione: dal Conservatorio di Musica all’Esercito, presenti con loro specifici spazi, passando per il Consorzio Uno e l’Università di Sassari.
Tra le novità di quest’anno, anche le visite guidate al Centro di Simulazione Medica Avanzata della Facoltà di Medicina e chirurgia, in cui gli studenti hanno potuto assistere a simulazioni di rianimazione su manichino computerizzato. Nell’iniziativa sono stati coinvolti gli specializzandi di Anestesia e il personale della Facoltà.
“Seguite le vostre passioni”, è il monito che il Rettore, Maria del Zompo, ha lanciato ai ragazzi di tutta la Sardegna, che anche ieri ha fatto  visita agli studenti tra gli stand e i laboratori della Cittadella universitaria di Monserrato, insieme a Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica, e alla stessa dott.ssa Locci.

CAGLIARIPOST.COM
CAGLIARIPOST.COM

Link

Ultime notizie

06 dicembre 2021

A Marco Deligios il Premio Socialis

Dottore magistrale in Economia manageriale, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento con la tesi di laurea intitolata “Performance Measurement in ambito pubblico. La “Balanced Scorecard” come strumento per la Misurazione e Valutazione delle Performance”, discussa con il suo relatore Patrizio Monfardini. Prosegue l'autorevole tradizione scientifica e culturale del nostro Ateneo sul tema della Responsabilità Sociale d’Impresa e dello Sviluppo Sostenibile

06 dicembre 2021

International Smart Cities School 2021

Si concluderà domenica 12 dicembre alle 18, con una tavola rotonda finale, la scuola di formazione dedicata al tema “Le città nell’era del ‘new normal’ post-pandemico”. La manifestazione, in corso dal 3 dicembre, è organizzata dal Tomorrow's cities lab, coordinato da Luigi Mundula, in collaborazione con la Fondazione di Sardegna. Gli incontri con esperti e specialisti si stanno svolgendo nell'aula virtuale dedicata e i webinar sono trasmessi sui canali social del laboratorio

05 dicembre 2021

Smart Grid Technologies, evento conclusivo del MOST project

Si svolgerà lunedì 13 dicembre alle 14 il webinar “The Smart Grid as Digital Superhero leading the Energy Transition", appuntamento conclusivo del master dedicato alla formazione di esperti ed esperte nella progettazione e gestione di tecnologie per le reti elettriche di nuova generazione. Il corso di alta formazione è coordinato dall'Università degli Studi di Cagliari e vede la partecipazione di atenei, enti di ricerca e imprese internazionali

03 dicembre 2021

Cinema in Sardegna, una tavola rotonda per fare il punto

Una tavola rotonda con i registi Salvatore Mereu, Gianfranco Cabiddu, Enrico Pau e Mario Piredda concluderà oggi alle 17.20 nell’Aula Magna Motzo (Sa Duchessa, via Is Mirrionis) le giornate di studio su “Cinema ed economia del territorio”, organizzate dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e dal Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità (CELCAM) dell’Università degli Studi di Cagliari. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: