UniCa UniCa News Notizie Camilleri / il Mediterraneo: incroci di rotte e di narrazioni

Camilleri / il Mediterraneo: incroci di rotte e di narrazioni

Martedì 27 febbraio parte la VI edizione del seminario sull’opera di Camilleri, ideato e coordinato da Giuseppe Marci
25 febbraio 2018
Inizia la VI edizione del Seminario sull'opera di Andrea Camilleri

di Valeria Aresu

Cagliari, 21 febbraio 2018 - Martedì 27 febbraio, nell’Aula Magna del Campus Aresu alle 17 (Via San Giorgio 12), Giuseppe Marci, docente di Filologia della Letteratura Italiana, aprirà il seminario dal titolo “Camilleri / il Mediterraneo: incroci di rotte e di narrazioni” dedicato all’opera di Camilleri. 

Al primo incontro - coordinato da Duilio Caocci, docente di Letteratura Italiana - interverranno Ignazio Putzu, docente di Linguistica e Glottologia, Maria Elena Ruggerini, docente di Filologia Germanica e Paolo Lusci, presidente della Fondazione Dessì. La giornata sarà dedicata alla presentazione dei Quaderni camilleriani e del Camillerindex, durante la quale Giacomo Casti interpreterà brani tratti dalle opere di Andrea Camilleri con l’accompagnamento musicale di Francesco Medda “Arrogalla”.

L’iniziativa proseguirà mercoledì 28 febbraio, sempre nell’Aula Magna del Campus Aresu, a partire dalle 9. I lavori saranno introdotti da Giuseppe Marci e si concentreranno su due tematiche fondamentali: i problemi di traduzione delle opere di Camilleri ed i legami dei suoi romanzi con la letteratura mediterranea. All’iniziativa parteciperanno numerosi docenti ed esperti: Paolo Maninchedda, docente di Filologia e Linguistica Romanza, Simona Demontis, autrice di diversi saggi sull’opera di Camilleri, Luisanna Fodde e Caterina Cambosu, docenti di Lingua Inglese, Mauro Pala, docente di Letterature Post Coloniali, Giuseppe Fabiano, docente de La Sapienza di Roma e di Tor Vergata, Maura Tarquini,  docente di Lingua Araba, Filomena Anna D’Alessandro, docente dell’Università Telematica Giustino Fortunato,  Valentina Nesi, scrittrice, e Giovanni Caprara, docente dell’Università di Malaga.

Il seminario si chiuderà con una tavola rotonda e un dibattito a cui parteciperanno Aldo Accardo, Paolo Maninchedda, Giuseppe Marci, Franciscu Sedda.

RASSEGNA STAMPA

L'Unione Sarda  del 25/2/2018 
Cagliari, da martedì, capitale del “Camillerismo
Seminari All'Università: sesta edizione delle giornate di studio e confronto”

Cagliari, grazie al lavoro di Giuseppe Marci, già docente di Filologia italiana all'Università, è capitale degli studi sull'opera di Andrea Camilleri. Martedì, in occasione del sesto seminario dedicato al padre di Montalbano - che proseguirà mercoledì – saranno presentati i Quaderni camilleriani e il Camillerindex, pagina web che propone l'indice di nomi, toponimi ed espressioni che ricorrono nei titoli dell'autore.

MARTEDÌ 27 »ppuntamento alle 17 nell'Aula magna della facoltà di Studi umanistici, in via San Giorgio. L'apertura dei lavori sarà adata al professor Marci, primo studioso e anima dei progetti attorno allo scrittore siciliano. Seguiranno gli interventi di Ignazio Putzu, Maria Elena Ruggerini e Paolo Lusci, coordinati da Duilio Caocci. Durante la presentazione dei Quaderni e del Camillerindex Giacomo Casti, con l'accompagnamento musicale di Francesco Medda Arrogalla, interpreterà brani tratti dalle opere di Camilleri.
MERCOLEDÌ 28 Protagonisti della seconda giornata del seminario (l'inizio è fissato per le 9), saranno Paolo Maninchedda, Simona Demontis, Luisanna Fodde, Caterina Cambosu, Mauro Pala, Giuseppe Fabiano, Maura Tarquini, Filomena Anna D'Alessandro, Valentina Nesi e Giovanni Caprara. Docenti universitari e specialisti analizzeranno l'opera narrativa di Camilleri sotto dierenti prospettive. Si tratterà di aspetti lologici, linguistici, sociologici e problemi di traduzione. Si opererà inoltre il confronto tra l'opera dell'autore a cui è dedicato il seminario e le narrazioni dello scrittore marocchino Driss Chraïbi (1926-2007). I lavori riprenderanno nel pomeriggio. Alle 16 Maria Dolores Garcia Sanchez, Daiana Langone e Simona Cocco realizzeranno un focus sul poliziesco, con particolare attenzione al giallomediterraneo. Alle 17.30 Aldo Accardo, Paolo Manichedda, Giuseppe Marci e Franciscu Sedda saranno protagonisti della tavola rotonda “Le radici sommerse delle isole”. Il seminario , intitolato “Il Mediterraneo: incroci di rotte e di narrazioni”, chiuderà con il dibattito.

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Allegati

Link

Ultime notizie

24 settembre 2022

Consorzio Industriale della Gallura, intesa con il DICAAR

Un progetto di ricerca sotto la responsabilità di Roberto Ricciu, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura, che coordina un gruppo di ricerca di Fisica Tecnica Ambientale, ha mosso i primi passi nelle scorse settimane: l'obiettivo è studiare il fabbisogno di energia attuale e pianificare il futuro sviluppo socio economico del nord est della Sardegna provando a rispondere in modo opportuno ad alcune domande fondamentali per lo sviluppo

24 settembre 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

24 settembre 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

23 settembre 2022

Bullismo, sistema di videosorveglianza intelligente per segnalare episodi di violenza ideato dagli specialisti dell’Università di Cagliari

Dalle App per smartphone e pc agli studi avanzati sul rilevamento degli artefatti video utilizzati dai bulli per molestare e minacciare. Il team dell’Università di Cagliari guidato da Gian Luca Marcialis nel progetto BullyBuster con gli atenei di Foggia, Bari e Napoli Federico II. I lavori saranno presentati anche all’Orto botanico il 30 settembre per Sharper european researchers’ night 2022

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie