UniCa UniCa News Notizie Scienze: i Lincei per una nuova didattica

Scienze: i Lincei per una nuova didattica

Il 22 gennaio, alle 16, in Aula Magna del Dipartimento di Matematica e Informatica, il Polo Sardo dell’Accademia organizza la terza giornata formativa per docenti. Con il prof. D'Amico si parlerà di infrastrutture astronomiche del futuro
19 gennaio 2018
Infrastrutture astronomiche del futuro

di Rossana Orrù

Cagliari, 18 gennaio 2018 - Il 22 gennaio, alle 16, in Aula Magna del Dipartimento di Matematica e Informatica, Nicolò D'Amico, docente ordinario di Astrofisica dell'Università di Cagliari e Presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), terrà una conferenza dal titolo "Infrastrutture astronomiche del futuro" organizzata dal Polo Sardo dell’Accademia dei Lincei che vede la collaborazione delle Università di Cagliari e Sassari, dell’Accademia Nazionale dei Lincei e dell’Ufficio Scolastico Regionale.

La conferenza sarà seguita da Demo illustrativi curati da due collaboratori del prof. D'Amico, su come funziona la rete europea di radiotelescopi e il ruolo di SRT (Sardinian Radio Telescope), sui principi di funzionamento di SKA (Square Kilometre Array, Progetto internazionale per costruire il più grande telescopio al mondo e sui principi di funzionamento delle ottiche adattive.

L’iniziativa rientra nella terza giornata formativa, sezione Scienze, del progetto “I Lincei per una nuova didattica”, corso organizzato dal Polo Sardo dell’Accademia che, attraverso delle conferenze, intende fornire ai  docenti delle scuole  secondarie di primo e secondo grado un’occasione per confrontarsi con esperti di scienze e di affrontare approfondimenti disciplinari che possano  fornire  nuovi  ed  interessanti  spunti,  così  da  poter  coinvolgere i propri  studenti  nella comprensione della scienza come base essenziale per capire la realtà.

Il prof. Nicolò D'Amico
Il prof. Nicolò D'Amico

Ultime notizie

22 maggio 2022

UniCa C’è a Monumenti Aperti

Si rinnova anche per l'edizione 2022 la collaborazione tra l'Università degli Studi di Cagliari e la manifestazione Monumenti Aperti, organizzata da Imago Mundi. Otto i siti dell'Ateneo aperti al pubblico nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio: il Palazzo del Rettorato, l'Archivio storico dell'Università, la Collezione Piloni, il MUACC, i giardini della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e sociali, l'Orto Botanico, la Cittadella dei Musei con le sue fortificazioni e il Trentapiedi dei Monumenti a Pirri, realizzato dal laboratorio Vestigia UniCa, coordinato da Fabio Calogero Pinna, docente di Archeologia pubblica

20 maggio 2022

Venerdì 27 maggio la presentazione del Rapporto CRENoS

A partire dalle 10 nell’Aula A della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche (in viale Sant'Ignazio n.76, Cagliari) la presentazione del 29mo Rapporto sull’economia della Sardegna che il CRENoS redige ogni anno per analizzare le tendenze economiche recenti e fornire alcune analisi della congiuntura. Dopo i saluti dei rettori dei due atenei sardi, a illustrare i dati sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari. Per accedere nell'aula sarà necessario indossare una mascherina FFP2. L'evento sarà trasmesso in streaming sul canale Youtube dell'Università di Cagliari e sulla pagina Facebook del CRENoS

20 maggio 2022

Ricerca, dal Fetal programming al come e al quando ci si potrà ammalare

“Dimmi che gestazione hai avuto e ti dirò se e di quali malattie potrai soffrire da adulto”. È stata questa, negli anni '80, l’intuizione dell’epidemiologo David Barker. L'ipotesi sostiene il lavoro, pubblicato dall'European review for medical and pharmacological sciences, curato dal team di specialisti dell’’Università di Cagliari e dell’Aou. La ricerca ha esplorato una casistica di pazienti che  hanno contratto il Covid-19

Questionario e social

Condividi su: