UniCa UniCa News Notizie UniCa per le pari opportunità nella fruizione turistica

UniCa per le pari opportunità nella fruizione turistica

In Aula Magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura docenti, istituzioni ed esperti si sono confrontati sul tema del turismo e della disabilità: l'obiettivo condiviso è arrivare alla piena accessibilità dei servizi. RESOCONTO e GALLERIA FOTOGRAFICA
13 dicembre 2017
Il tavolo dei relatori

di Rossana Orrù - foto Francesco Cogotti

Cagliari, 13 dicembre 2017 - In occasione dell’undicesimo anniversario dall’entrata in vigore della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità il SIA – Servizi per l’Inclusione e l’Apprendimento – e il Comitato Unico di Garanzia (CUG) hanno organizzato in Aula magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura, l’incontro “Sardegna per tutti. Turismo e totale fruibilità”.

L'mportanza della ricorrenza è stata rimarcata da Donatella Petretto, delegato del Rettore per le politiche sulla disabilità, i D.S.A. e i B.E.S. e membro del Comitato Unico di Garanzia: "Questa giornata - che ricade nell’anniversario del giorno in cui l’idea di disabilità come processo è stata riconosciuta a livello internazionale nell’ambito e nel contesto dei diritti umani -  è importante perché sottolinea come tutte le persone debbano sentirsi libere e autonome di poter approfondire e sviluppare tutti i domini della loro vita

“Se volessimo usare la Psicologia della disabilità, come cornice di questo evento un primo elemento su cui soffermare l'attenzione è il concetto della fruibilità ossia l'idea di ambienti che non siano disabilitanti, ma siano per tutti – ha proseguito la docente – Siamo in una fase culturale in cui non esiste un utente medio, ma una estrema variabilità delle persone che richiedono di usufruire di un certo servizio, in bilico tra una situazione in cui abbiamo sempre maggiore consapevolezza del fenomeno e una situazione in cui dobbiamo sempre più immaginare degli ambienti, dei processi e dei progetti che riguardino appunto un’utenza allargata

Nicola Melis, Donatella Petretto e Carmelo Addaris
Nicola Melis, Donatella Petretto e Carmelo Addaris

Nicola Melis, membro del Comitato Unico di Garanzia e docente del Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni, ha posto l’accento sulla dimensione culturale e sociale del fenomeno: "Nella Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità emerge il diritto delle pari opportunità, senza distinzioni di alcun tipo. In un mondo omologante e omologato in termini antropologici e di mercato in cui non si accetta la diversità, il turismo rappresenta uno dei settori maggiormente limitante – ha ribadito il docente - Un handicap diventa tale nel momento in cui ci si inserisce in una data società e cultura; si tratta di un costrutto sociale. Affrontare questi temi  significa superare la visione pietistica e caritatevole della persona che ha una sua specificità”.

Alfio Desogus, Nicola Melis e Barbara Argiolas
Alfio Desogus, Nicola Melis e Barbara Argiolas

Obiettivo dell’incontro è stato riflettere, in termini multi e pluridisciplinari, su concetti legati al tema del turismo e della piena fruibilità e, quindi, alla disabilità e alla piena accoglienza.

I coordinatori di alcuni corsi di laurea dell’Ateneo hanno rimarcato l’impegno nel formare personale specializzato per garantire la piena accessibilità ai servizi. "La classe delle Lauree in Scienze per i Beni culturali e lo Spettacolo è impegnata in una serie di iniziative volte alla promozione e alla preparazione degli operatori che intervengano nel settore per la fruizione ottimale del bene culturale e del turismo" - ha sottolineato Carlo Lugliè, docente di Preistoria e Protostoria, cui ha fatto eco Francesca Cabiddu coordinatrice del CdL Magistrale in Economia Manageriale - "Anni fa nell'ambito delle mie attività manageriali lavoravo a un progetto, Cagliari for all, con l'idea di rendere la città più accessibile. Oggi in questa sede ripenso al concetto in chiave turistica; si possono ottenere buoni risultati solo con la collaborazione".

Giuseppe Melis, docente dell’indirizzo in Economia e gestione dei Servizi Turistici del Cdl in Economia e gestione aziendale, dopo aver analizzato il fenomeno della piena fruizione di beni e servizi e della trasformazione della figura stessa del turista, da utente medio a utente che è al contempo autore e attore della propria esperienza di consumo, ha concluso: “Il problema dell’accessibilità è antico, seppure oggi lo avvertiamo con maggiore preoccupazione perché ci rendiamo conto che nonostante l’evoluzione tecnologica che stiamo vivendo e nonostante i grandi progressi che ci sono stati, per molti versi, le esclusioni stanno aumentando”.

Rappresentanti delle Istituzioni, della F.I.SH Onlus, del SIA e del CUG, del CIP Sardegane e docenti Unica
Rappresentanti delle Istituzioni, della F.I.SH Onlus, del SIA e del CUG, del CIP Sardegane e docenti Unica

L’incontro è proseguito con l’intervento di un ricco parterre di relatori concordi sul fatto che, a partire dalle istituzioni, occorrano interventi atti a  promuovere un modo diverso di concepire la nostra società, e creare le condizioni affinché tutti, a parità di diritti, possano fruire e partecipare attivamente alle attività culturali che la  Sardegna può offrire.

Nel pomeriggio si terranno quattro Workshop tematici multidisciplinari relativi al quadro normativo di riferimento, turismo ricettivo e fruibilità, centralità della persona nei percorsi turistici e culturali, psicologia della disabilità e design for all.

 

__________________________________________________

Alfio Desogus, Luigi Lotto e Barbara Argiolas
Alfio Desogus, Luigi Lotto e Barbara Argiolas

di Rossana Orrù

Cagliari, 06 dicembre 2017 - Il 13 dicembre alle 9, in Aula magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura, si terrà l’incontro “Sardegna per tutti. Turismo e totale fruibilità” organizzato dal Comitato Unico di Garanzia d'Ateneo (CUG), insieme al SIA  - Servizi per l'Inclusione e l'Apprendimento, in collaborazione con in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico della Sardegna (C.I.P. Sardegna), con la Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap (FISH Onlus) e con il Comitato Mondiale della Longevità.

La Giornata è programmata in occasione dell’undicesimo anniversario dall’entrata in vigore della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (ris. 3447/ONU), prendendo spunto dalla recente Legge regionale sul turismo (L.R. 28 Luglio 2017, n. 16).

Partendo dal presupposto che i diritti delle persone con disabilità (PcD) rientrano nell'ambito dei diritti umani e della loro universalità, l’obiettivo dichiarato dell’incontro è quello di consentire ai frequentanti (docenti, discenti, amministratori e operatori di settore) di riflettere, in termini multi e pluridisciplinari, su dei concetti legati al tema del turismo e della piena fruibilità e, quindi, alla disabilità e alla piena accoglienza. Tra gli altri bollino blu per le strutture adeguate, guide turistiche, prima accoglienza, piena fruibilità per tutte le persone, guida turistica rivolta a tutte le persone.

Introducono i lavori Donatella Petretto, delegato  del  Rettore  per  le  politiche  sulla  disabilità, i D.S.A. e i B.E.S. e membro del Comitato Unico di Garanzia e Nicola Melis membro del Comitato Unico di Garanzia e docente del Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni.  Dopo i saluti del presidente del Comitato Unico di Garanzia, Francesco Mola, e dei coordinatori di alcuni corsi di Laurea dell’Ateneo, interverranno alcuni docenti e un ricco parterre di relatori preparati in materia.

Il pomeriggio si terranno quattro Workshop tematici multidisciplinari relativi al quadro normativo di riferimento, turismo ricettivo e fruibilità, centralità della persona nei percorsi turistici e culturali, psicologia della disabilità e design for all.

È raccomandata l’iscrizione all’indirizzo siaeventi@gmail.com

La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità è stata adottata il 13 dicembre 2006 durante la sessantunesima sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione A/RES/61/106. La Convenzione e il suo Protocollo Opzionale sono stati aperti per la firma il 30 marzo 2007. Fino al 14 maggio 2007 ci sono state 92 firme alla Convenzione, 50 firme al Protocollo Opzionale e una ratifica alla Convenzione. È il primo grande trattato sui diritti umani del XXI secolo ed entrerà in vigore nel momento in cui riceverà venti ratifiche. (Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, Comitato Italiano per L’unicef – Onlus, Roma, 2007, p. 2)

 

Guarda la locandina dell'incontro
Guarda la locandina dell'incontro

Allegati

Ultime notizie

15 dicembre 2017

UniCa ospita Paolo Fabbri, uno dei padri e maestri della semiotica

Il semiologo italiano interviene al Campus Aresu ad una serie di appuntamenti del corso di laurea in Lingue e comunicazione sulla malalingua politica, il senso delle isole e il tatuaggio, semiotica e antropologia. RASSEGNA STAMPA con l'intervista con Manuela Arca su L'UNIONE SARDA

15 dicembre 2017

Le migrazioni: una prospettiva interculturale ed interdisciplinare

Ha inizio il 18 gennaio (alle 15 in Aula B della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche) il X corso di educazione alla solidarietà internazionale organizzato dall'Associazione Sucania, in collaborazione con il Centro Studi di Relazioni Industriali dell'Università di Cagliari e la Fondazione Anna Ruggiu onlus e con il sostegno della Fondazione di Sardegna

15 dicembre 2017

Bioedilizia, il futuro è adesso

Un Master di grande valore culturale e professionale organizzato con l’ASPAL e il Consorzio AUSI di Iglesias: bioarchitettura e rispetto dell’ambiente parole chiave per adeguarsi alle sfide di un mercato del lavoro che non aspetta. “La rete con le istituzioni e le imprese consente di costruire filiere di sicuro successo”, commenta il direttore Antonello Sanna. Qui le INTERVISTE, la FOTOGALLERY e i VIDEO dell'avvio del Master

Questionario e social

Condividi su: