UniCa UniCa News Notizie La tutela della biodiversità e la gestione delle specie ittiche invasive: le esperienze di conservazione della trota mediterranea

La tutela della biodiversità e la gestione delle specie ittiche invasive: le esperienze di conservazione della trota mediterranea

Il 7 dicembre alle 10 in Aula corpo aggiunto del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, via Tommaso Fiorelli 1, si discuterà delle strategie ed azioni concrete messe in campo dal progetto Life+ Trota per garantire la conservazione della specie. Interverranno Anna Maria Fadda e Andrea Sabatini di UniCa
05 dicembre 2017
Progetto Life+ Trota

di Rossana Orrù

Cagliari, 1 dicembre 2017 - Il 7 Dicembre alle 10 in Aula corpo aggiunto del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, via Tommaso Fiorelli 1, si terrà il convegno “La tutela della biodiversità e la gestione delle specie ittiche invasive: le esperienze di conservazione della trota mediterranea” organizzato nell’ambito del progetto Life+ Trota.

Introdurrà la giornata, tra gli altri, Anna Maria Fadda, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente (DiSVA). Durante l’incontro i partner del progetto Life si confronteranno con gli attori della regione Sardegna che negli scorsi anni hanno portato avanti un progetto di ricostituzione delle popolazioni di trota sarda per discutere sulle strategie ed azioni concrete messe in campo per garantire la conservazione di questa specie, l'unica originaria dell'Italia centro-meridionale. Andrea Sabatini, docente di Anatomia comparata e Citologia dell’Università degli Studi di Cagliari e partner del progetto Life, discuterà della trota sarda, un endemismo da tutelare.

Il progetto, che terminerà nei primi mesi del 2018, mira a contribuire al  necessario coinvolgimento degli attori  istituzionali, tecnici e politici, nell’implementazione della gestione delle specie alloctone, migliorando  lo  stato  di  conservazione delle specie a rischio nei siti Natura 2000. 
In questi ultimi 4 anni ha portato avanti importanti azioni di conservazione delle popolazioni esistenti di  trota mediterranea (Salmo  cettii  ex  macrostigma) in  alcuni  bacini idrografici dell’Appennino centrale.

Il prof. Andrea Sabatini
Il prof. Andrea Sabatini

Allegati

Ultime notizie

03 dicembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

03 dicembre 2021

Cinema in Sardegna, una tavola rotonda per fare il punto

Una tavola rotonda con i registi Salvatore Mereu, Gianfranco Cabiddu, Enrico Pau e Mario Piredda concluderà oggi alle 17.20 nell’Aula Magna Motzo (Sa Duchessa, via Is Mirrionis) le giornate di studio su “Cinema ed economia del territorio”, organizzate dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e dal Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità (CELCAM) dell’Università degli Studi di Cagliari. RASSEGNA STAMPA

02 dicembre 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

02 dicembre 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA. Venerdì 3 dicembre, dalle 10,30, seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Coordina il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari. Nel team anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia)

Questionario e social

Condividi su: