UniCa UniCa News Notizie Giacomo Cao, nel Comitato nazionale Space Economy 2014/2020

Giacomo Cao, nel Comitato nazionale Space Economy 2014/2020

Indicato dalla Regione, il direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali approda nell'organismo che fa capo al Ministero dello sviluppo economico
17 ottobre 2017
Giacomo Cao inserito nel Comitato di sorveglianza del Piano “Space Economy 2014-2020

Giacomo Cao, nel Comitato nazionale Space economy 2014/20

Il direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali dell’Università di Cagliari, approda all’organismo istituito dal ministero dell’Economia su indicazione dell’assessore regionale all’Industria, Maria Grazia Piras, e con il beneplacito del presidente e del vice della Giunta, Francesco Pigliaru e Raffaele Paci. “La nomina riconosce le attività del Dass” dice il docente. “La Regione mette in campo grandi risorse” spiega l’assessore


Cagliari, 17 ottobre 2017
Mario Frongia

 

Università&Regione. Ordinario di Ingegneria chimica, direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali, Giacomo Cao è stato inserito dal Mise (Ministero dello sviluppo economico - direzione generale per la politica industriale, la competitività e le Pmi) nel Comitato di sorveglianza del Piano “Space Economy 2014-2020”. Il professor Cao è stato designato dall’assessore regionale all’Industria, Maria Grazia Piras, con il beneplacito del presidente e del vice della Giunta, Francesco Pigliaru e Raffaele Paci.

Accreditamento e reputazione per l’ateneo. Il decreto del dirigente generale del Mise, Stefano Firpo, numero 0435460 del 5 ottobre scorso, indica il professore dell’ateneo cagliaritano quale componente supplente (il titolare è Guido Fabiani, già rettore dell’Università Roma Tre e attuale assessore Sviluppo economico e attività produttive della Regione Lazio) in rappresentanza dell’insieme delle Regioni che partecipano finanziariamente all’attuazione del Piano. Giacomo Cao, da anni in prima fila per le ricerche e i brevetti inerenti i viaggi, le produzioni, il sostentamento e in genere, le tematiche aerospaziali più avanzate, presiede il Dass, Distretto aerospaziale della Sardegna.

Maria Grazia Piras e Giacomo Cao. “Il fatto che la Sardegna sia rappresentata per la prima volta all’interno del Comitato di sorveglianza per il piano della Space Economy 2014-2020 da una figura di così alto livello e competenza è motivo di grande soddisfazione. Proprio nella Space Economy la Regione sta mettendo in campo risorse e investimenti importanti. Siamo convinti che il settore potrà generare innovazione e nuove opportunità di crescita” le parole dell’assessora regionale all’Industria, Maria Grazia Piras. “Ringrazio il presidente Pigliaru, e gli assessori Paci e Piras. Sono a disposizione per interpretare al meglio il ruolo da svolgere. La proposta e l’accoglimento - aggiunge Giacomo Cao - si può interpretare come un riconoscimento della proficua attività che il Distretto ha svolto nei soli quattro  anni dalla nascita con l’aiuto e la convinta partecipazione di tutti i soci, convinti di quanto sia fondamentale la crescita dell’aerospazio in Sardegna e nel Paese.

Maria Grazia Piras, Giacomo Cao, Raffaele Paci
Maria Grazia Piras, Giacomo Cao, Raffaele Paci

Allegati

Ultime notizie

14 dicembre 2018

Il presepe all’Orto Botanico

Nel polmone verde dell’Ateneo si rinnova il tradizionale appuntamento con la rappresentazione realizzata dai tecnici e dai giardinieri dell'Università di Cagliari: le statue in terracotta sono state posizionate tra le palme. Visitabile dal martedì alla domenica dalle 9 alle 16

13 dicembre 2018

Il futuro del San Giovanni di Dio

Accordo tra le tutte istituzioni coinvolte per garantire all’Ospedale civile una funzione sanitaria e socio-assistenziale. Il Rettore Maria Del Zompo: “Come presidio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria risponderà alle esigenze del territorio, del quartiere e della formazione di medici, infermieri e delle altre figure professionali che afferiscono alla Facoltà di Medicina e Chirurgia”

13 dicembre 2018

UniCa sul tetto del mondo

Grazie all'idea e alla ricerca scientifica di Luciano Burderi, docente al Dipartimento di Fisica, entra sempre più nel vivo il progetto HERMES-Scientific Pathfinder (SP), finanziato nel bando Horizon 2020 SPACE-20-SCI, coordinato da INAF con il supporto dell'Agenzia Spaziale Italiana. Darà vita ad una costellazione di nano-satelliti in grado di localizzare enormi esplosioni cosmiche con grande precisione: monitorando la volta celeste, risponderà ad un'esigenza molto sentita dalla comunità scientifica del pianeta. TUTTI I DETTAGLI e la RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: