UniCa UniCa News Notizie Giacomo Cao, nel Comitato nazionale Space Economy 2014/2020

Giacomo Cao, nel Comitato nazionale Space Economy 2014/2020

Indicato dalla Regione, il direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali approda nell'organismo che fa capo al Ministero dello sviluppo economico
17 ottobre 2017
Giacomo Cao inserito nel Comitato di sorveglianza del Piano “Space Economy 2014-2020

Giacomo Cao, nel Comitato nazionale Space economy 2014/20

Il direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali dell’Università di Cagliari, approda all’organismo istituito dal ministero dell’Economia su indicazione dell’assessore regionale all’Industria, Maria Grazia Piras, e con il beneplacito del presidente e del vice della Giunta, Francesco Pigliaru e Raffaele Paci. “La nomina riconosce le attività del Dass” dice il docente. “La Regione mette in campo grandi risorse” spiega l’assessore


Cagliari, 17 ottobre 2017
Mario Frongia

 

Università&Regione. Ordinario di Ingegneria chimica, direttore del Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali, Giacomo Cao è stato inserito dal Mise (Ministero dello sviluppo economico - direzione generale per la politica industriale, la competitività e le Pmi) nel Comitato di sorveglianza del Piano “Space Economy 2014-2020”. Il professor Cao è stato designato dall’assessore regionale all’Industria, Maria Grazia Piras, con il beneplacito del presidente e del vice della Giunta, Francesco Pigliaru e Raffaele Paci.

Accreditamento e reputazione per l’ateneo. Il decreto del dirigente generale del Mise, Stefano Firpo, numero 0435460 del 5 ottobre scorso, indica il professore dell’ateneo cagliaritano quale componente supplente (il titolare è Guido Fabiani, già rettore dell’Università Roma Tre e attuale assessore Sviluppo economico e attività produttive della Regione Lazio) in rappresentanza dell’insieme delle Regioni che partecipano finanziariamente all’attuazione del Piano. Giacomo Cao, da anni in prima fila per le ricerche e i brevetti inerenti i viaggi, le produzioni, il sostentamento e in genere, le tematiche aerospaziali più avanzate, presiede il Dass, Distretto aerospaziale della Sardegna.

Maria Grazia Piras e Giacomo Cao. “Il fatto che la Sardegna sia rappresentata per la prima volta all’interno del Comitato di sorveglianza per il piano della Space Economy 2014-2020 da una figura di così alto livello e competenza è motivo di grande soddisfazione. Proprio nella Space Economy la Regione sta mettendo in campo risorse e investimenti importanti. Siamo convinti che il settore potrà generare innovazione e nuove opportunità di crescita” le parole dell’assessora regionale all’Industria, Maria Grazia Piras. “Ringrazio il presidente Pigliaru, e gli assessori Paci e Piras. Sono a disposizione per interpretare al meglio il ruolo da svolgere. La proposta e l’accoglimento - aggiunge Giacomo Cao - si può interpretare come un riconoscimento della proficua attività che il Distretto ha svolto nei soli quattro  anni dalla nascita con l’aiuto e la convinta partecipazione di tutti i soci, convinti di quanto sia fondamentale la crescita dell’aerospazio in Sardegna e nel Paese.

Maria Grazia Piras, Giacomo Cao, Raffaele Paci
Maria Grazia Piras, Giacomo Cao, Raffaele Paci

Allegati

Ultime notizie

07 maggio 2021

Parità di genere: in Ateneo due iniziative di formazione

I corsi, previsti dal Piano di uguaglianza di genere di ateneo, saranno utili ad approfondire i temi delle discriminazioni e degli stereotipi che possono condizionare i percorsi di carriera. Il primo corso è rivolto a studenti e studentesse di corsi di dottorato e specializzazione e a titolari di assegni e borse di ricerca e il secondo al personale tecnico, amministrativo e bibliotecario

04 maggio 2021

Indicazioni a seguito del passaggio della Sardegna in zona arancione

Messaggio del Rettore a seguito dell’ordinanza del Ministero della salute del 30.04.2021: le attività didattiche e i servizi agli studenti (segreterie studenti, orientamento e counseling psicologico, biblioteche e sale studio) riprenderanno a svolgersi con le stesse modalità adottate prima del passaggio in zona rossa. Le lezioni riprenderanno ad essere erogate in presenza (e contestualmente online) sulla base delle opzioni già acquisite a partire da lunedì 10 maggio secondo i calendari definiti a inizio semestre e consultabili nell’Agenda web studente. Il sistema di prenotazione del posto in aula sarà nuovamente attivo, per le studentesse e gli studenti già abilitati, a partire dal pomeriggio di lunedì 3 maggio.

03 maggio 2021

Open day e prorettori: oggi Francesco Mola presenta la due giorni di orientamento e i nove colleghi del pool di governo d’ateneo

Nel primo incontro con i media il rettore illustra in aula magna le novità su lauree triennali e magistrali a ciclo unico e le proposte didattiche per il 2021/22. Spazio anche alle aree dei professori Alessandra Carucci, Luciano Colombo, Paola Fadda,  Elisabetta Gola, Valentina Onnis, Giorgio La Nasa, Fabrizio Pilo, Ignazio Putzu, Ilenia Ruggiu e Ester Cois

Questionario e social

Condividi su: