UniCa UniCa News Notizie Instrumenta VII. Testi e simboli di ambito cristiano su oggetti di uso comune

Instrumenta VII. Testi e simboli di ambito cristiano su oggetti di uso comune

Dal 9 all’11 ottobre in Cittadella dei Musei il Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio organizza un convegno di studi dedicato agli Instrumenta Inscripta
09 ottobre 2017
Instrumenta inscripta

di Sara Piras

Dal 9 e all’11 ottobre l’Aula Coroneo della Cittadella dei Musei ospiterà il Convegno di studi "Instrumenta VII. Testi e simboli di ambito cristiano su oggetti di uso comune”, organizzato dal Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio in collaborazione con le Università degli Studi di Barcellona, Macerata, Sassari e Verona, e con il patrocinio del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana in Roma.

L’iniziativa nasce dall’idea di dare un contributo significativo e costante allo studio di una classe di materiali epigrafici di carattere non monumentale come gli Instrumenta Inscripta, piccoli oggetti di uso comune con iscrizioni. Marchi e testi di varia natura impressi, incisi, intagliati, dipinti su di essi forniscono preziose e numerose informazioni sulle fasi di produzione e commercializzazione dei singoli oggetti, così come sui loro possessori e sul loro utilizzo.

Avviato nel 1991 a Pécs in Ungheria, il convegno si è svolto a Klagenfurt in Austria, a Macerata, a Barcellona, a Verona e ad Aquileia. L'appuntamento cagliaritano sarà incentrato sull’instrumentum che reca iscrizioni e simboli a connotazione cristiana in continuità o discontinuità con l’ambiente cosiddetto profano.

L’evento sarà aperto alle 15.30 del 9 ottobre dai saluti della presidente della Facoltà di Scienze Umanistiche Rossana Martorelli, del direttore del Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio Francesco Atzeni e dei professori Antonio M. Corda e Giulia Baratta del comitato scientifico, appartenenti alle Università di Cagliari e Macerata. Interpretazioni e reinterpretazioni semantiche e semiotiche di immagini, didascalie e decorazioni verranno illustrate da esperti nazionali e internazionali provenienti dalle Università di Lione, Pisa, Roma, Verona, Izmir, Udine e Macerata.

I lavori proseguiranno alle 9 del 10 ottobre, con ricercatori delle Università di Cordoba, Calabria, Roma, Palermo, Sassari, Graz, Campania, Cagliari, Barcellona, Milano, Alicante, Molise, Bergamo, Verona e Bologna. Nella sala delle mostre temporanee saranno inoltre esposti poster incentrati sul simbolismo cristiano.

L’11 ottobre sarà infine dedicato a una visita guidata al sito archeologico di Nora e alla città, con partenza alle 9 e rientro a Cagliari entro le 14.

Consulta il programma completo.

Guarda la locandina dell'evento
Guarda la locandina dell'evento

Ultime notizie

27 novembre 2021

Smart Grid Technologies, evento conclusivo del MOST project

Si svolgerà lunedì 13 dicembre alle 14 il webinar “The Smart Grid as Digital Superhero leading the Energy Transition", appuntamento conclusivo del master dedicato alla formazione di esperti ed esperte nella progettazione e gestione di tecnologie per le reti elettriche di nuova generazione. Il corso di alta formazione è coordinato dall'Università degli Studi di Cagliari e vede la partecipazione di atenei, enti di ricerca e imprese internazionali

27 novembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde

27 novembre 2021

Orto Botanico e Musei cittadini, verso il biglietto unico

Definito nei giorni scorsi un accordo che fa muovere i primi passi all'intesa firmata qualche settimana fa tra il Rettore Francesco Mola e il Sindaco Paolo Truzzu: Comune e Università favoriscono le visite ai beni culturali introducendo una speciale scontistica a favore di chi visita prima il polmone verde dell'Ateneo e poi i siti di proprietà del Comune, e viceversa. Cresce la sinergia a favore della cultura e della ricerca scientifica: la soddisfazione del Rettore, del Sindaco e dell'Assessora alla Cultura

26 novembre 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

Questionario e social

Condividi su: