UniCa UniCa News Notizie Chimica Supramolecolare, così le ricercatrici fanno rete

Chimica Supramolecolare, così le ricercatrici fanno rete

Claudia Caltagirone nel Network delle donne fondato con Jennifer Hiscock (Università del Kent – UK), Anna McConnell (Università di Kiel – Germania), e Cally Haynes (University College London – UK). Il Rettore Maria Del Zompo: "Soddisfazione doppia per un'iniziativa che esalta il ruolo della donna e che nasce con una ricercatrice del nostro Ateneo"
25 ottobre 2019
Il logo del progetto, disegnato da Rosa Burton, e le ricercatrici che hanno dato vita al progetto: Claudia Caltagirone (UniCa), Jennifer Hiscock (Università del Kent), Anna McConnell (Università di Kiel), e Cally Haynes (University College London)

Tra le attività del Network c’è il workshop su “1st Women in Supramolecular Chemistry (WISC) workshop: an introduction to Supramolecular Chemistry techniques for early stage career researchers” che si terrà a Cagliari a settembre 2020

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 ottobre 2019 - Si chiama Network delle donne nella Chimica Supramolecolare (Women in Supramolecular Chemistry (WISC) Network), ed è stato fondato da Claudia Caltagirone (Università di Cagliari), Jennifer Hiscock (Università del Kent – UK), Anna McConnell (Università di Kiel – Germania), e Cally Haynes (University College London – UK). Tra le attività del Network c’è il workshop su “1st Women in Supramolecular Chemistry (WISC) workshop: an introduction to Supramolecular Chemistry techniques for early stage career researchers” che si terrà a Cagliari dal 7 al 9 settembre del prossimo anno.

L’obiettivo è incoraggiare e supportare la crescita delle donne in chimica attraverso un approccio specifico in questa aerea della disciplina. Studiando i dati forniti dalla Royal Society of Chemistry e i risultati preliminari di una ricerca portata avanti dal Network è stato identificato il bisogno, all’interno della comunità, di supportare le donne nel passaggio dalla posizione di dottoranda e di post-doc verso una carriera accademica indipendente. E’ infatti a questo punto della carriera che si perde il numero più elevato di donne in chimica.

Recenti studi dimostrano che il bisogno di far crescere il numero di donne all’interno del mondo accademico è fortemente sentito non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti

Le attività del Network - supportato dalla Royal Society of Chemistry attraverso l’Inclusion and Diversity Fund - includono lo sviluppo di un innovativo e specifico programma di mentoring che inizierà a partire da Gennaio 2020, l’organizzazione di workshop scientifici per favorire gli incontri tra le nuove generazioni di chimiche e chimici supramolecolari, l’organizzazione di panel di discussione durante le conferenze del settore per mostrare i progressi del network e le sfide da affrontare.

Recentemente è stato pubblicato un articolo (Inorg. Chem., 2019, vol. 58, pp. 12493-12496) sulla rivista Inorganic Chemistry della American Chemical Society intitolato: The Chemistry Women Mentorship Network (ChemWMN): A Tool for Creating Critical Mass in Academic Chemistry.

Anche la pubblicazione di questo studio dimostra che il bisogno di far crescere il numero di donne all’interno del mondo accademico è fortemente sentito non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti: “Per questo è per me motivo di orgoglio – dice la prof.ssa Caltagirone - rappresentare l’Università degli Studi di Cagliari all’interno del Network”. Soddisfazione è stata espressa dal Rettore Maria Del Zompo: “Si tratta di un’iniziativa molto bella e importante per sostenere il ruolo della donna nel mondo delle scienze “dure”, e ancor più importante è il fatto che con l’iniziativa della prof.ssa Caltagirone l’Ateneo sia rappresentato in un contesto internazionale di così alto rilievo”.

Ultime notizie

03 dicembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

03 dicembre 2021

Cinema in Sardegna, una tavola rotonda per fare il punto

Una tavola rotonda con i registi Salvatore Mereu, Gianfranco Cabiddu, Enrico Pau e Mario Piredda concluderà oggi alle 17.20 nell’Aula Magna Motzo (Sa Duchessa, via Is Mirrionis) le giornate di studio su “Cinema ed economia del territorio”, organizzate dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e dal Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità (CELCAM) dell’Università degli Studi di Cagliari. RASSEGNA STAMPA

02 dicembre 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

02 dicembre 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA. Venerdì 3 dicembre, dalle 10,30, seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Coordina il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari. Nel team anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia)

Questionario e social

Condividi su: