UniCa UniCa News Notizie Corso internazionale di architettura all'Università di Cagliari

Corso internazionale di architettura all'Università di Cagliari

In città a settembre un laboratorio dell'Ecole Spéciale d'Architecture di Parigi in collaborazione con il DICAAR
06 luglio 2017

CLICCA PER INGRANDIRE
Parigi, 12 giugno 2017. Riunione giuria internazionale del laboratorio di Diploma Esa2016 su Delft. Da sinistra: Régis Guignard (Esa), Marta Mendonca (Esa), Carlo Pisano (Dicaar), Boris Bastianelli (Esa), Catherine Weinzaepflen (Esa), Annelaure Jourdheuil (Esa), Giorgio Peghin (Dicaar). 
 
In città a settembre un Laboratorio di Diploma dell’Ecole Spéciale d’Architecture di Parigi in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (DICAAR) dell’Università di Cagliari
 
Cagliari, 6 luglio 2017
Ivo Cabiddu

 
Lo scorso 12 giugno (foto in alto) il docente Giorgio Peghin e l’architetto Carlo Pisano, rispettivamente professore associato e assegnista di ricerca del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (DICAAR), hanno fatto parte della giuria internazionale del Laboratorio di Diploma 2016 dell’Ecole Spéciale d’Architecture (ESA) di Parigi. I due rappresentanti dell’Università di Cagliari sono stati inseriti nel corpo docente del Diplome de Licence 2018 dell’ESA ed invitati in giuria per le valutazioni intermedie e finali, mentre un altro architetto sardo, Sara Impera, è stato selezionato per svolgere attività didattica a Parigi, quale "Professeur inviteé". 
   
INCONTRI PREPARATORI A GIUGNO. L’Ecole Spéciale d’Architecture - il più antico istituto d’architettura in Francia - ogni anno organizza un laboratorio di diploma di laurea triennale su un caso di studio: nel 2015 riguardava Coimbra (Portogallo), nel 2016 Delft (Paesi Bassi) e per l’autunno è stata accettata la candidatura di Cagliari. Appunto in preparazione della nuova edizione di questo prestigioso laboratorio internazionale, dal 27 al 29 giugno il Dipartimento dell’ateneo cagliaritano ha ospitato in via Santa Croce (foto qui sotto) una delegazione di quattro esperti della prestigiosa Scuola transalpina. I siti selezionati per lo studio dei progetti riguardano piazza Palazzo, la Calata Sant’Agostino (tra il molo Sabaudo e Piazza Matteotti), piazza dei Centomila, e il vuoto urbano tra via Fara e via Santa Margherita.

CLICCA PER INGRANDIRE
Cagliari, 28 giugno 2017. Foto dei docenti dell’Ecole Spéciale d’Architecture e del DICAAR di UniCa in via Santa Croce 67. Da sinistra: Annelaure Jourdheuil (Esa), Alexandre Schrepfer (Esa), Giorgio Peghin (Dicaar), Carlo Pisano (Dicaar), Régis Guignard (Esa), Marta Mendonca (Esa), Giovanni Battista Cocco (Dicaar).

CORSO INTERNAZIONALE A SETTEMBRE. Dal 20 al 22 settembre arriveranno a Cagliari da Parigi oltre sessanta studenti, iscritti al Laboratorio di Diploma, accompagnati da una decina di docenti dell’Ecole Spéciale d’Architecture. Mercoledì 20 e giovedì 21 settembre sono in programma due giornate di seminari con i docenti del Dicaar e le visite ai siti di progetto. Venerdì 22 settembre è prevista una giornata di workshop in cui i sessanta studenti francesi, divisi in gruppi da quattro, saranno affiancati dagli studenti della scuola di Cagliari per sviluppare i primi ragionamenti sui siti di progetto, approfondirne le problematiche e le opportunità di soluzione. La sera del 22 sarà infine dedicata alla presentazione dei risultati del lavoro.
 
STRETTA COLLABORAZIONE CAGLIARI-PARIGI. Le attività si svolgeranno nell’ambito di un accordo quadro di cooperazione tra l’Università degli Studi di Cagliari e l’Ecole Spéciale d’Architecture di Parigi, in fase di stesura a cura del prorettore all’internazionalizzazione di UniCa Alessandra Carucci e del direttore dell’Esa François Bouvard. Quest’ultimo, insieme al direttore del DICAAR Antonello Sanna, firmerà inoltre uno specifico protocollo d’intesa sul progetto del Laboratorio di Diploma 2017 a Cagliari. Gli accordi riguarderanno anche il programma di scambi internazionali Erasmus+, per consentire periodi di studio all’estero agli studenti dei due atenei.
   
INFO: Arch. Carlo Pisano, pisano.carlo@gmail.com, carlo.pisano@unica.it
Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Ingegneria e Architettura
DICAAR Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura
Via Santa Croce 67, 09124 Cagliari - tel. 0039.070.675.5376 


 

Ultime notizie

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

27 settembre 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

27 settembre 2022

La Banca del Germoplasma compie 25 anni

La struttura ospitata all'interno del polmone verde del nostro Ateneo taglia un importante traguardo: giovedì 29 settembre iniziano le celebrazioni nell'Aula Eva Mameli Calvino. BG-SAR, con il suo scrigno di biodiversità a 25 gradi centigradi sotto zero, attualmente custodisce circa 3500 lotti di semi riferibili a circa 1500 taxa vegetali provenienti da numerosi territori del Mediterraneo, specialmente insulari. Una realtà importantissima per la nostra Isola, ma non solo, in cui si confrontano ogni giorno ricercatrici e ricercatori provenienti da tutto il mondo

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie