UniCa UniCa News Notizie FAMELAB, il 17 marzo parte da Cagliari il talent show scientifico

FAMELAB, il 17 marzo parte da Cagliari il talent show scientifico

Si apre in Sardegna la selezione riservata ai futuri Einstein. Tre minuti per raccontare alla giuria la propria passione per la scienza
22 febbraio 2017

iscriviti!
SCIENZA: CACCIA AI TALENTI. IL 17 MARZO SELEZIONI A CAGLIARI. Per la prima volta a Cagliari le selezioni di FameLab, la competizione che vede giovani amanti della scienza raccontare in tre minuti la propria passione a una giuria con rappresentanti del mondo scientifico e della comunicazione.

 
Si apre in Sardegna la selezione riservata ai futuri Einstein. I partecipanti hanno tre minuti per raccontare alla giuria la loro passione per la scienza
 
Cagliari, 22 febbraio 2017
Mario Frongia

 
Venerdì 17 marzo alle 16, l’auditorium dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari - via della Scienza n. 5, località Cuccuru Angius, Selargius - ospita le selezioni di “Famelab”, la competizione dedicata a quanti amano la scienza. La partecipazione è libera: occorre essere maggiorenni e non aver compiuto quarantuno anni al 30 aprile 2017. Per iscriversi si deve accedere al link https://goo.gl/PpFpQe.

www.famelab-italy.it  
 
www.famelab-italy.itCACCIA AI TALENTI
.
I partecipanti devono raccontare in tre minuti la propria passione per i temi della scienza a una giuria tecnica formata da esperti e rappresentanti del mondo scientifico e della comunicazione. “FameLab” approda per la prima volta a Cagliari. Con un obiettivo: contribuire alla ricerca di nuovi talenti in Sardegna. L’iniziativa è curata da Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn - sezione di Cagliari) e Istituto nazionale di astrofisica (Osservatorio astronomico di Cagliari (Inaf-Oac) - in collaborazione con l’Università del capoluogo e l’associazione Laboratorio scienza. Un pool di enti di pregio, credito e statura internazionale, impegnati da quest’anno in questo speciale progetto di divulgazione scientifica.
 
“FAMELAB”, DIVULGAZIONE E INCORAGGIAMENTO. L’evento nasce nel 2005 dal Cheltenham Science Festival, che si tiene nel Regno Unito e viene promosso in venticinque nazioni. “FameLab” arriva in Italia nel 2012 grazie all’organizzazione “Psiquadro-Perugia Science Fest”. L’idea è di far uscire la scienza dalle aule e renderla divertente, incoraggiando giovani ricercatori, studenti universitari e professionisti del settore, a condividere il loro interesse davanti a telecamere e pubblico. A seguire, le valutazioni della giuria. Oltre al coinvolgimento degli specialisti di Cagliari, “FameLab” Italia apre le selezioni anche ad Ancona, Catania, L’Aquila, Modena, Napoli, Padova, Perugia, Torino e Trieste. Da ciascuna città verranno selezionati due finalisti che parteciperanno alla “FameLab Masterclass”, workshop di formazione in comunicazione della scienza. Alla finale internazionale del concorso prenderà parte il vincitore italiano che si confronterà con gli altri concorrenti provenienti da ogni parte del mondo. La gara si svolgerà a giugno, a Cheltenham in Inghilterra.
 
IN RETE
www.famelab-italy.it

SOCIAL
@FameLabItalia
#famelab
#famelabitalia

INFO
Francesca Frau, ffrau@oa-cagliari.inaf.it, tel. 329 6603815 / 070 71180238

LOCANDINA ITALIANO                    clicca per ingrandire                    LOCANDINA INGLESEclicca per ingrandire    clicca per ingrandire

Tre minuti e una manciata di parole per comunicare al pubblico un argomento scientifico che ti appassiona. Se sei uno scienziato, un ricercatore o uno studente universitario e hai voglia di mettere alla prova il tuo talento di comunicatore, puoi partecipare a FameLab Italia. Come in ogni talent show, i partecipanti vengono giudicati da una giuria di esperti provenienti dal mondo della scienza e della comunicazione. I vincitori nazionali si confrontano con i vincitori della competizione in altri 28 paesi del mondo. La finale internazionale durante il Cheltenham Science Festival, nel Regno Unito.


 





 

 

 

(ic)

 

 

 

 

Ultime notizie

30 settembre 2022

Sharper 2022, la ricerca tra futuro del cibo e del clima, lauree in carcere, bullismo, fakenews, crisi idrica, farmaci anti cancro, scarti e materiali innovativi

Oggi l’Orto botanico ospita la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Stili di vita, robotica, astronomia, fascino della fisica e della matematica. Oltre cinquanta tra eventi, talk, esperimenti divulgativi e giochi per i bimbi curati da specialisti e partner dell’ateneo. Prevista anche una caccia al tesoro scientifica. Ieri a Massama il rettore Francesco Mola ha presenziato alla discussione della tesi in Scienze economiche di un detenuto

29 settembre 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie