UniCa UniCa News Notizie Finco: “Ruolo centrale per la facoltà di medicina di Cagliari"

Finco: “Ruolo centrale per la facoltà di medicina di Cagliari"

Nell’incontro tenuto in aula magna a Monserrato l’ateneo emerge quale riferimento strategico nelle scelte su formazione e territorio
15 febbraio 2017
“La facoltà di medicina dell’ateneo di Cagliari può e deve avere un ruolo centrale nello sviluppo e nelle strategie del sistema sanitario regionale”



L’intervento del presidente Gabriele Finco ai lavori di presentazione del Programma nazionale esiti. L’ateneo riferimento strategico nelle scelte su formazione e territorio. Per gli esperti dell’Agenas, in Sardegna è alto il ricorso ai cesarei ma l’ortopedia e brilla la cardiochirurgia. L’incontro si è tenuto nell’aula magna di medicina a Monserrato
 
Cagliari, 15 febbraio 2017
Mario Frongia
 
IL RUOLO DI MEDICINA. Una facoltà dinamica, al passo con i tempi, utile dal punto di vista strategico e operativo. “Il problemi per l’assessorato e il sistema sanitario della Sardegna non mancano e vanno affrontati nel breve periodo. Noi - spiega il professor Gabriele Finco, presidente della facoltà di Medicina (vedi videopitch) - possiamo contribuire sia con una formazione più efficace delle figure sanitarie, sia con indicazioni di carattere strategico”. Intanto, emergono luci e ombre dai dati del Programma nazionale esiti nella parte inerente la Sardegna. Tra, i grandi temi si evidenzia l’alto ricorso al parto cesareo, mentre migliorano i tempi di intervento per la frattura del femore, ed eccelle la cardiochirurgia.
 
AGENAS E MINISTERO. Il Programma nazionale esiti è sviluppato da Agenas per conto del ministero della Salute e fornisce a livello nazionale valutazioni comparative di efficacia, sicurezza, efficienza e qualità delle cure prodotte nell’ambito del servizio sanitario. Gli ambiti di valutazione sono, per quanto riguarda la funzione di produzione, le singole aziende ospedaliere/stabilimenti ospedalieri e, per quanto riguarda la funzione di tutela o committenza, le aziende sanitarie locali/province. Il quadro della situazione del sistema sanitario sardo - riferito al 2015 - è stato presentato nei giorni scorsi durante i lavori (link) tenutisi nell’aula magna della facoltà di Medicina, al Policlinico universitario “Duilio Casula” a Monserrato, e curati dall’assessorato regionale della Sanità.
 
RELATORI E AUTORITÀ. Tra i relatori i referenti Sistema monitoraggio Agenas e Pne, Mario Braga e Marina Davoli, Alice Basiglini, Giuseppe Sechi (d.g. Sanità), Federico Argiolas (Regione Sardegna), Nicola Orrù (d.s. Aou, Sassari). In platea, tra gli altri il presidente dell’Ordine dei medici di Cagliari, Raimondo Ibba, il direttore dell’Aou di Cagliari, Giorgio Sorrentino, il presidente della Commissione sanità in Consiglio regionale, Raimondo Perra, il presidente della Società italiana di pediatria-Sardegna, Giuseppe Masnata, il neo manager dell’Ats, Fulvio Moirano.

Ultime notizie

01 ottobre 2022

Sharper 2022, la festa della scienza e della ricerca all’Orto botanico

Una Notte speciale nel cuore di Cagliari. Oltre duemila presenze, 400 volontari, un centinaio di ricercatrici e ricercatori e una cinquantina di eventi. La divulgazione chiara e immediata tra salute, stili di vita, robotica, astrofisica, costruzione di strade e ponti con gli scarti, fascino della chimica e della matematica, riciclo, crisi idrica, droghe, mondo animale, farmaci antitumorali, preistoria, tecniche di indagine di Polizia e Carabinieri, impronte digitali, voce e visi contraffatti: ricerche e discipline raccontate nei talk, tra laboratori, esperimenti e giochi per i bimbi curati. Molto apprezzato anche l’angolo solidale per Giulio Regeni. La manifestazione ha colto una forte attenzione da comunità civile e sociale, giovani e associazioni. In chiusura la caccia al tesoro scientifica con il successo dei team “Spagna” e “Stati Uniti”. “La scienza è passione e lavoro. Siamo soddisfatti, l’Università punta a coinvolgere e includere le diverse fasce della popolazione” ha detto Luciano Colombo

29 settembre 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie