UniCa UniCa News Notizie Presepe e piante della Bibbia

Presepe e piante della Bibbia

All’Orto botanico la grotta di Gesu bambino tra le piante citate dalle Sacre scritture
12 dicembre 2006
Cagliari, 13 dicembre 2006  (unicaweb)
 
All’Orto botanico dell’Università di Cagliari, come ormai tradizione, anche quest’anno è stato allestito un suggestivo presepe, immerso nella foresta tropicale del parco di viale Sant’Ignazio.

Le statuine raffiguranti  Gesù bambino, la Madonna, San Giuseppe, il bue e l’asinello – tutte in terracotta sarda – sono un forte richiamo ai valori della vita e della natura. L’originalità dell’ambientazione nella Valle di Palabanda è anche un modo per rilanciare l’interesse verso la biologia vegetale. Attorno al presepe si possono inoltre ammirare moltissime delle diverse specie di piante tra quelle citate dalla Bibbia, dal comune Ficus ad altre meno conosciute o addirittura rare. Ad ognuna di queste piante sono associati simboli, immagini e valori delle civiltà e dei Paesi di provenienza, la cui lettura e interpretazione è facilitata da riferimenti didascalici e dagli stessi versetti contenuti nelle Sacre scritture.
 
L’iniziativa è inserita nel programma di attività socio-culturali del Dipartimento di Scienze botaniche del nostro ateneo. Durante le prossime settimane studenti, curiosi e appassionati potranno visitare il presepe e gli oltre 5 ettari del magnifico giardino fondato nel 1866 da Patrizio Gennari. La visita dell’Orto botanico di Cagliari si può comodamente fare anche da casa, via Internet. E’ infatti on line il sito web del Centro conservazione biodiversità (CCB) che ospita la sezione “Virtual Orto” all’indirizzo http://www.ccb-sardegna.it/virtual/virtualorto.html. Con il percorso "virtuale" i visitatori possono scoprire le principali caratteristiche e gli esemplari più significativi delle tante specie vegetali, potendone apprezzare anche gli aspetti storici e archeologici oltrechè botanici.
 
presepe all’orto botanico - foto: F.Cogotti
foto: Francesco Cogotti
il presepe 2006 all’orto botanico

 

Ultime notizie

01 ottobre 2022

Sharper 2022, la festa della scienza e della ricerca all’Orto botanico

Una Notte speciale nel cuore di Cagliari. Oltre duemila presenze, 400 volontari, un centinaio di ricercatrici e ricercatori e una cinquantina di eventi. La divulgazione chiara e immediata tra salute, stili di vita, robotica, astrofisica, costruzione di strade e ponti con gli scarti, fascino della chimica e della matematica, riciclo, crisi idrica, droghe, mondo animale, farmaci antitumorali, preistoria, tecniche di indagine di Polizia e Carabinieri, impronte digitali, voce e visi contraffatti: ricerche e discipline raccontate nei talk, tra laboratori, esperimenti e giochi per i bimbi curati. Molto apprezzato anche l’angolo solidale per Giulio Regeni. La manifestazione ha colto una forte attenzione da comunità civile e sociale, giovani e associazioni. In chiusura la caccia al tesoro scientifica con il successo dei team “Spagna” e “Stati Uniti”. “La scienza è passione e lavoro. Siamo soddisfatti, l’Università punta a coinvolgere e includere le diverse fasce della popolazione” ha detto Luciano Colombo

29 settembre 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie