UniCa UniCa News Notizie Le lezioni dell’Università di Berkeley anche su internet

Le lezioni dell’Università di Berkeley anche su internet

La prestigiosa Università californiana ha messo in rete i suoi corsi: &è; il “coursecasting”. Il tutto &è; scaricabile gratuitamente. Agli internauti sembra piacere l’iniziativa
09 novembre 2006

La prestigiosa Università californiana ha messo in rete i suoi corsi: è il “coursecasting”. Il tutto è scaricabile gratuitamente. Agli internauti sembra piacere l’iniziativa. E anche Berkeley diventa di dominio pubblico.
 
di Luigi Mariano Guzzo
 
vedi news di www.unica.it del 2 ottobre 2006La prestigiosa Università californiana ha messo in rete i suoi corsi: è il “coursecasting”. Il tutto è scaricabile gratuitamente. Agli internauti sembra piacere l’iniziativa. E anche Barkeley diventa di dominio pubblico.
Si chiama “coursecasting”. E’ l’ultima trovata americana. Californiana per la precisione. La prestigiosa università di Berkeley ha messo in rete le sue lezioni attraverso il canale Google Video.
Attenzione però: non è una laurea on line e non ha niente a che vedere con i costosi tutor telematici. L’ateneo di Berkeley offre solo corsi e dibattiti accessibili a tutti, ma - e qui viene il bello - completamente gratuiti da scaricare.
In rete sono disponibili già nozioni di informatica, biologia, chimica, fisica e scienze politiche e anche incontri con vari poeti, scrittori e registi. Per un totale di duecentocinquanta ore di lezione, poco o niente per quanto può realmente offrire l’università californiana. Ma è già un inizio.
E l’idea sembra piacere per davvero. Le visite virtuali sono migliaia. Ad entrare nel sito iscritti e non all’ateneo di Berkeley. Infatti la “pacchia” per i giovani laureandi è appena iniziata. Addio ad appunti confusi e poco chiari su block notes strausati e pieni di fogli volanti. Tanto ora la lezione è su internet. Almeno per chi padroneggia l’inglese. Ma comunque già si sta pensando ai sottotitoli. E per quanto riguarda i miracoli, scolastici s’intende, si stanno attrezzando. E in parte ci sono quasi arrivati. Perché il prestigioso ateneo ora diventa di dominio pubblico (prima era riservato a pochi “eletti”).
Berkley non è nuovo ad idee innovative. Dal 2001 aveva già messo in rete sul proprio sito le lezioni più richieste. E anche in questo caso il successo dell’iniziativa non si era fatto attendere.
Certo l’immagine è un tantino granulata. La voce metallica. I movimenti un po’ lenti. Ma non vi preoccupate studenti internauti. E’ sempre lui. Il vostro professore.
 
 
Fonte: http://www2.tecnicadellascuola.it
  


 
In Rete: news di www.unica.it  del 2 ottobre 2006

 

 

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

08 agosto 2022

Comunicazione, cinque corsi di laurea tra territorio, tecnologie e il fascino del Poetto

In onda domani stasera l’approfondimento tv sul successo della festosa e inedita presentazione nel Lungomare. "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. Alle 21 su "Panorama sardo - speciale estate"

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie