UniCa UniCa News Notizie Svoltiamo, l'App del futuro per una mobilità intelligente e sostenibile

Svoltiamo, l'App del futuro per una mobilità intelligente e sostenibile

Ideata dai ricercatori del Crimm un’applicazione innovativa e gratuita per smartphone che verrà utilizzata per la prima volta a Cagliari. Il progetto Svolta ha coinvolto dal 2019 oltre undicimila cagliaritani. Alla conferenza stampa hanno preso parte, per l’Università di Cagliari, Gianni Fenu e Italo Meloni. Per la municipalità è intervenuto Alessio Mereu. Nutrita presenza di studenti e dottorandi, associazioni del mondo della bici e amici dell'ambiente
25 maggio 2022
Cagliari. Una fase della conferenza. Da destra, Eleonora Sottile, Alessio Mereu, Italo Meloni, Gianni Fenu e Francesco Piras

Confronto tecnici e amministratori sui trasporti a misura di ambiente, costi e comodità. Necessario un netto salto culturale

Mario Frongia

La qualità dell'ambiente, la salute individuale e collettiva, il risparmio, la riduzione degli incidenti, lo stress legato alla ricerca di un parcheggio, il poter godere al meglio i luoghi urbani. Questo e di più dietro la presentazione -  in aula magna della facoltà di Ingegneria e architettura - della App del progetto “Svoltiamo”. Nato dal programma “Svolta - Cagliari per una mobilità intelligente e sostenibile”, il percorso di ricerca e fidelizzazione è finanziato dal ministero dell'Ambiente nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile ed è sviluppato dal Comune di Cagliari e dal Crimm (Centro ricerche modelli di mobilità - 'Università di Cagliari), in partenariato con Regione, Ctm, Arst e Playcar. All’evento sono intervenuti Gianni Fenu (prorettore vicario ateneo del capoluogo), Italo Meloni (responsabile scientifico del progetto), Eleonora Sottile e Francesco Piras (ricercatori Crimm) e (sindaco di Cagliari) e Alessio Mereu (assessore comunale Mobilità). Al termine della conferenza gli intreventi di esponenti e rappresentanti del mondo della due ruote e della tutela dell'ambiente. "Ripartiamo dopo la pandemia da Covid-19. Abbiamo rimodulato il progetto Svolta. Nato per promuovere l’utilizzo di modi di trasporto sostenibili e attivi negli spostamenti casa-lavoro o casa-studio verso il Comune di Cagliari" ha spiegato il professor Meloni. il progetto ha ottenuto l’ampio riscontro dai cittadini. Circa 11.500 persone hanno mostrato interesse al programma. Tra questi, 5.001 hanno compilato il primo questionario sulle proprie abitudini di viaggio comprese tra novembre 2019 e gennaio 2020. "La bella notizia viene da un dato: il 31,4 oer cento degli interpellati ha l'intenzione di cambiare modalità di viaggio. Basti pensare che nei paesi anglossasoni, con cultura e tradizioni differenti, si arriva al 15". Sul progetto il docente e responsabile scientifico del progetto ha evidenziato il lavoro su due fronti: "La parte hard, con piste ciclabili, parcheggi coperti per bici, car sharing, velostazioni e altro. E la parte soft con politiche di coinvolgimento, integrazione individuale e collettiva. La persuasione dei messaggi inviati ai cittadini che partecipano al progetto è fondamentale".

Da sinistra, Francesco Piras, Gianni Fenu e Italo Meloni
Da sinistra, Francesco Piras, Gianni Fenu e Italo Meloni

Il Centro nazionale per la mobilità, le esperienze del nord Italia, le "resistenze" dei cagliaritani

  "L'accordo con il Centro nazionale per la mobilità dice chiaramente qual è il nostro bersaglio. L'Università di Cagliari è in prima fila con la ricerca su questi temi. E lo staff di Italo Meloni è un fiore all'occhiello. Siamo in perfetta sintonia con le amministrazioni della città metropolitana e pronti a fare la nostra parte. A partire dal risparmio economico, il minore inquinamento, l'ottimizzazione dei tempi di viaggio. Pensiamo e siamo attenti - ha puntualizzato il professor Fenu - al singolo e al territorio". Intanto, è emerso che solo l'ateneo del capoluogo con l'Enel hanno stilato il Piano casa-lavoro. Insomma, il motto "Svolta, guarda avanti, cambia mezzo" è cifra culturale ancora prima che tecnica. "A Bolzano hanno impiegato vent'anni prima di mettere a regime modalità di trasporti meno impattanti e convenienti. Sulle piste ciclabili - ha spiegato l'asessore Mereu - mi hanno chiesto ragione di progetti che sono stati guidati e voluti dalla precedente amministrazione. Ad esempio, quella di via della Pineta non l'avrei fatta".  

La torta elaborata dallo staff di professor Meloni disegna il quanto e il come ci si sposti nel capoluogo regionale
La torta elaborata dallo staff di professor Meloni disegna il quanto e il come ci si sposti nel capoluogo regionale

Oltre centoventimila euro di Buoni mobilità dedicati ai cittadini virtuosi

I risultati e gli sviluppi futuri del progetto, con l'analisi degli stili di mobilità a Cagliari è stata presentata da Eleonora Sottile. L'ingegnere trasportista ha rimarcato l'importanza dei messaggi inviati ai partecipanti "fidelizzati". Un'operazione fondamentale: "La persuasione esercitata sugli utenti dai nostri messaggi diventa cruciale. Adesso, faremo due mesi di monitoraggio dei comportamenti di viaggio dei cittadini. Per farlo useremo un’applicazione innovativa e gratuita per smartphone". Una sfida aperta e a 360 gradi. Utile per coinvilgere e far lievitare il senso di responsabilità dei cittadini. "Offriamo alternative convincenti, meno inquinanti, più economiche e sicure dell'auto. La prossima messa a disposizione di settanta bici a pedlata assistita è un altro passo avanti" spiega la specialista.   
 

Studenti, dottorandi e specializzandi, ambientalisti e imprenditori hanno partecipato alla presentazione della App
Studenti, dottorandi e specializzandi, ambientalisti e imprenditori hanno partecipato alla presentazione della App

Oltre centoventimila euro di premi per chi effettua le migliori performance

Battezzata Svoltiamo, la App è stata ideata dal Crimm per il progetto che è rimane pionieristico ed è sperimentale. La app sarà utilizzata per la prima volta a Cagliari. "L'abbiamo chiamata Svoltiamo. Permetterà di guadagnare punti per ogni km effettuato con una modalità di trasporto sostenibile. Gli utilizzatori potranno usufruire dei Buoni mobilità, spendibili in varie forme: abbonamenti ai mezzi pubblici, acquisto di bici, monopattini eccetera" ha spiegato l'ingegner Piras. La App è semplice e intuitiva da usare. La realizzazione del Piano personalizzato del cittadino-utente, che avrà a disposizione una serie di alternative sostenibili, sarà non solo più semplice e performante ma decisiva per  invogliare al cambio di modalità di spostamento. "Il tracciamento in tempo reale permette la ricognizione immediata dei benefici, dalle calorie consumate ai chilometri percorsi.  Il valore complessivo dei Buoni è di 122mila euro. "

Lo screenshot della App ideata al Cirem
Lo screenshot della App ideata al Cirem

Allegati

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: