UniCa UniCa News Notizie Un accordo con il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

Un accordo con il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

A siglarlo il Rettore Francesco Mola e il Direttore Francesco Muscolino: si rafforza la collaborazione tra i due enti con un’intesa di ampio respiro che consentirà la realizzazione di iniziative comuni nell’ambito della ricerca e della fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale. Il Magnifico: “Il supporto del mondo accademico sarà fondamentale e consentirà la giusta sinergia”. IMMAGINI e VIDEO. RASSEGNA STAMPA
09 febbraio 2022
La stretta di mano tra il Rettore Francesco Mola e il Direttore del Museo Francesco Muscolino

Grazie all’intesa raggiunta si rafforzerà la collaborazione tra il Museo Archeologico Nazionale e i musei, le raccolte e le sedi espositive universitarie, per iniziative comuni e favorire la reciproca conoscenza di studenti, cittadini e visitatori

Sergio Nuvoli

Cagliari, 9 febbraio 2022 - E’ stato firmato oggi un accordo di programma quadro tra l’Università degli Studi di Cagliari e il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari per la realizzazione di iniziative comuni nell’ambito della ricerca e della fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale. La sigla è stata apposta nella suggestiva cornice della Pinacoteca nazionale dal Rettore Francesco Mola e dal Direttore Francesco Muscolino.

Più nel dettaglio, grazie all’intesa raggiunta si rafforzerà la collaborazione tra il Museo Archeologico Nazionale e i musei, le raccolte e le sedi espositive universitarie, per iniziative espositive comuni, per favorire la reciproca conoscenza da parte degli studenti, dei cittadini e dei visitatori, mediante la creazione di itinerari, percorsi tematici, e l’adozione di reciproca scontistica nella bigliettazione.

“Oggi abbiamo firmato un accordo importante tra attori del territorio – ha detto il Rettore Mola - Servono investimenti, anche in risorse umane per proseguire sulla strada intrapresa per valorizzare il patrimonio storico, archeologico e culturale. Noi come Ateneo vogliamo lavorare per la cultura con i diversi attori presenti: da soli non si riesce, insieme si portano a casa risultati importanti. Il supporto del mondo accademico sarà fondamentale e consentirà la giusta sinergia”.

La firma nella suggestiva cornice della Pinacoteca Nazionale di Cagliari
La firma nella suggestiva cornice della Pinacoteca Nazionale di Cagliari
IL DIRETTORE DEL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI CAGLIARI INTERVISTATO DA UNICANEWS

Il commento del Direttore Muscolino: "Oltre alla vicinanza fisica nel prestigioso compendio architettonico della Cittadella dei Musei, l’Università e il Museo potranno condividere, in una ben definita cornice istituzionale, comuni progetti"

“La firma dell’Accordo di Programma Quadro tra l’Università degli Studi e il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari sottolinea la forte e reciproca volontà di collaborazione tra le due importanti istituzioni culturali – spiega il Direttore Muscolino - Il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari intende essere sempre di più un punto di riferimento anche per lo studio e la ricerca, grazie alle ampie possibilità operative offertegli dalla recente autonomia. Tale obiettivo, naturalmente, non può prescindere da un accordo con l’Università. Oltre alla vicinanza fisica nel prestigioso compendio architettonico della Cittadella dei Musei, infatti, l’Università e il Museo potranno condividere, in una ben definita cornice istituzionale, comuni progetti espositivi, culturali e scientifici, per sottolineare, nei rispettivi ambiti di competenza, la centralità culturale di entrambe le istituzioni”.

Alla firma dell’accordo – questa mattina alla Cittadella dei Musei – hanno partecipato il Prorettore vicario Gianni Fenu, il Direttore Generale di UniCa Aldo Urru, il capo di gabinetto del Rettore Alessandra Orrù, il Dirigente della Direzione Servizi Bibliotecari e attività museali Marco Maxia, l’archeologa e consigliera di amministrazione del Museo Maria Antonietta Mongiu e il funzionario architetto del Museo Alessandro Sitzia.

Università e Museo collaboreranno anche per promuovere e sostenere iniziative comuni volte all’elaborazione e attuazione di progetti formativi e di aggiornamento, e all’approfondimento della formazione specialistica, con particolare riferimento agli studenti e alle studentesse. I due enti uniranno le forze anche per collaborare per l’individuazione di risorse finanziarie regionali, statali, europee o di altre istituzioni per progettare e realizzare azioni per il recupero e la messa in valore del patrimonio culturale mobile e immobile.

Francesco Muscolino e Francesco Mola
Francesco Muscolino e Francesco Mola

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 10 febbraio 2022

Cagliari - pagina 19

L'accordo. Iniziative comuni nell'ambito della ricerca e della fruizione delle esposizioni

Patrimonio culturale, patto tra Università e Museo archeologico

L'Università continua la sua opera di raccordo e collaborazione con le istituzioni della città. Ieri è stato firmato un accordo di programma quadro con il Museo Archeologico Nazionale per la realizzazione di iniziative comuni nell'ambito della ricerca e della fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale. La sigla è stata apposta nella suggestiva cornice della Pinacoteca nazionale dal Rettore Francesco Mola e dal direttore Francesco Muscolino. La collaborazione riguarderà le raccolte e le sedi espositive universitarie, iniziative espositive comuni finalizzate a favorire la reciproca conoscenza da parte degli studenti, dei cittadini e dei visitatori, mediante la creazione di itinerari, percorsi tematici, e l'adozione di reciproca scontistica nella bigliettazione. «Servono investimenti, anche in risorse umane per proseguire sulla strada intrapresa per valorizzare il patrimonio storico, archeologico e culturale», ha detto Mola. «Noi come Ateneo vogliamo lavorare per la cultura con i diversi attori presenti: da soli non si riesce, insieme si portano a casa risultati importanti. Il supporto del mondo accademico sarà fondamentale e consentirà la giusta sinergia». Muscolino sottolinea «la forte e reciproca volontà di collaborazione tra le due importanti istituzioni culturali. Il Museo Archeologico Nazionale intende essere sempre di più un punto di riferimento anche per lo studio e la ricerca, grazie alle ampie possibilità operative offertegli dalla recente autonomia. Tale obiettivo», ha aggiunto, «non può prescindere da un accordo con l'Università. Oltre alla vicinanza fisica nel prestigioso compendio architettonico della Cittadella dei Musei, infatti, l'Università e il Museo potranno condividere comuni progetti espositivi, culturali e scientifici, per sottolineare, nei rispettivi ambiti di competenza, la centralità culturale di entrambe le istituzioni». Alla firma dell'accordo hanno partecipato il prorettore vicario Gianni Fenu, il direttore generale di UniCa Aldo Urru, il capo di gabinetto del Rettore Alessandra Orrù, il dirigente della direzione Servizi Bibliotecari e attività museali Marco Maxia, l'archeologa e consigliera di amministrazione del Museo Maria Antonietta Mongiu e il funzionario architetto del Museo Alessandro Sitzia. 

La notizia su L'Unione Sarda del 10 febbraio 2022 a pagina 19
La notizia su L'Unione Sarda del 10 febbraio 2022 a pagina 19

LA NUOVA SARDEGNA DEL 10 FEBBRAIO 2022

Sardegna - pagina 9

Protocollo d'intesa firmato dal rettore Mola e dal direttore del museo Muscolino

Accordo Università-Archeologico
 

CAGLIARI. E' stato firmato ieri un accordo di programma tra l'Università di Cagliari e il Museo Archeologico Nazionale per la realizzazione di iniziative comuni nell'ambito della ricerca e della fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale. La sigla è stata apposta nella cornice della Pinacoteca nazionale dal rettore Francesco Mola e dal direttore Francesco Muscolino. Più nel dettaglio, grazie all'intesa raggiunta si rafforzerà la collaborazione tra il Museo Archeologico Nazionale e i musei, le raccolte e le sedi espositive universitarie, per iniziative espositive comuni, per favorire la reciproca conoscenza da parte degli studenti, dei cittadini e dei visitatori, mediante la creazione di itinerari, percorsi tematici, e l'adozione di reciproca scontistica nella bigliettazione.«Abbiamo firmato un accordo importante tra attori del territorio - ha detto il Rettore Mola -. Servono investimenti, anche in risorse umane per proseguire sulla strada intrapresa per valorizzare il patrimonio storico, archeologico e culturale. Noi come Ateneo vogliamo lavorare per la cultura con i diversi attori presenti: da soli non si riesce, insieme si portano a casa risultati importanti. Il supporto del mondo accademico sarà fondamentale e consentirà la giusta sinergia».«La firma dell'accordo di programma tra l'Università degli Studi e il museo Archeologico Nazionale di Cagliari sottolinea la forte e reciproca volontà di collaborazione tra le due importanti istituzioni culturali - ha detto il direttore Muscolino - Il museo intende essere sempre di più un punto di riferimento anche per lo studio e la ricerca, grazie alle ampie possibilità operative offertegli dalla recente autonomia. Tale obiettivo, naturalmente, non può prescindere da un accordo con l'Università. Oltre alla vicinanza fisica nel prestigioso compendio architettonico della Cittadella dei Musei, infatti, l'Università e il Museo potranno condividere, in una ben definita cornice istituzionale, comuni progetti espositivi, culturali e scientifici, per sottolineare, nei rispettivi ambiti di competenza, la centralità culturale di entrambe le istituzioni".Università e Museo collaboreranno anche per promuovere e sostenere iniziative comuni volte all'elaborazione e attuazione di progetti formativi e di aggiornamento, e all'approfondimento della formazione specialistica, con particolare riferimento agli studenti e alle studentesse.

La notizia su La Nuova Sardegna del 10 febbraio 2022 a pagina 9
La notizia su La Nuova Sardegna del 10 febbraio 2022 a pagina 9

Link

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie