UniCa UniCa News Notizie Musiche e danze tradizionali, una giornata di studi

Musiche e danze tradizionali, una giornata di studi

Mercoledì 22 dicembre alle 9.15, nell'aula Specchi della Facoltà di Studi Umanistici, si svolgerà il convegno “S’incontru criadori intre musica e ballu” organizzato dai docenti Ignazio Macchiarella e Marco Lutzu con il Labimus, Laboratorio Interdisciplinare sulla Musica del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali dell’Università degli Studi di Cagliari, in collaborazione con Campos, il Coordinamento delle arti musicali e poetiche di tradizione orale della Sardegna, e l'ISRE. L'iniziativa è inserita all'interno del programma del festival Musas e Terras. RASSEGNA STAMPA
20 dicembre 2021
Il programma del convegno

Una giornata di studi su musiche e danze tradizionali organizzata dal Labimus all'interno del festival Musas e Terras

Cagliari, 20 dicembre 2021 - Mercoledì 22 dicembre alle 9.15, nell'aula Specchi della Facoltà di Studi Umanistici, si terrà il convegno "S’incontru criadori intre musica e ballu”, organizzato dal Labimus, Laboratorio Interdisciplinare sulla Musica del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali dell’Università degli Studi di Cagliari. L'iniziativa è inserita nel ricco programma di eventi della manifestazione Musas e Terras.

I lavori saranno aperti da Ignazio Macchiarella (direttore Labimus, vicedirettore Dipartimento Lettere, Lingue e Beni culturali), Paolo Zedda (presidente Campos) e Marcello Mele (direttore ISRE). La prima sessione sarà dedicata a "Musica e danza in Sardegna" e avrà tra i relatori Roberto Milleddu, Salvatorangelo Pisano e Marcello Marras. A seguire, interverranno Giuseppe Michele Gala, Alessandro Deiana e Marco Lutzu. Nel pomeriggio, dalle 15, spazio al tema "Musica e danza in Italia e nel mondo" con la partecipazione di Placido Staro, Stefano Bonanzinga, Vincenzo Santoro, Diego Pani e Deng Youling.

Ignazio Macchiarella, direttore del Labimus
Ignazio Macchiarella, direttore del Labimus

Etnomusicologia, antropologia culturale, etnocoreutica per studiare il ricco e variegato mondo della danza tradizionale in Sardegna

Il convegno nasce dalla collaborazione tra il Labimus e Campos, il Coordinamento delle arti musicali e poetiche di tradizione orale della Sardegna, che fin dalla prima edizione della manifestazione Musas e Terras, finanziata dall’Istituto Superiore Regionale Etnografico, ha affidato all’Università di Cagliari il compito di organizzare una giornata di studi sui temi affrontanti nelle diverse edizioni. Se negli anni passati l’attenzione è stata rivolta alla poesia improvvisata e agli strumenti musicali, per questa terza edizione è la volta delle interazioni tra musica e danza, con un confronto tra le tradizioni sarde e quelle di altre regioni d’Italia e del mondo.

Curata dagli etnomusicologi Ignazio Macchiarella e Marco Lutzu, la giornata di studi vedrà la partecipazione di studiosi di varie discipline (etnomusicologia, antropologia culturale, etnocoreutica) che hanno condotto studi sul ricco e variegato mondo della danza tradizionale in Sardegna. Una sessione sarà inoltre dedicata alla presentazione di altre realtà coreutiche nazionali e internazionali. In conclusione, uno spazio sarà riservato alle testimonianze di alcuni protagonisti del mondo del ballo sardo e a un dibattito al quale sono invitati i danzatori di tutta l’isola.

Marco Lutzu, docente di Etnomusicologia della Sardegna
Marco Lutzu, docente di Etnomusicologia della Sardegna

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 22 dicembre 2021

Agenda - pagina 21

Canti e balli sardi, esperti a confronto

Si terrà oggi a partire dalle 9.15, nell'aula Specchi a Sa Duchessa il convegno "S'incontru criadori intre musica e ballu", organizzato dal Labimus, Laboratorio Interdisciplinare sulla Musica del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali dell'Università. L'iniziativa è inserita nel ricco programma di eventi della manifestazione "Musas e Terras". I lavori saranno aperti da Ignazio Macchiarella (direttore Labimus, vicedirettore Dipartimento Lettere, Lingue e Beni culturali), Paolo Zedda (presidente Campos) e Marcello Mele (direttore ISRE). La prima sessione sarà dedicata a "Musica e danza in Sardegna" e avrà tra i relatori Roberto Milleddu, Salvatorangelo Pisano e Marcello Marras. A seguire, interverranno Giuseppe Michele Gala, Alessandro Deiana e Marco Lutzu. Nel pomeriggio, dalle 15, spazio al tema "Musica e danza in Italia e nel mondo" con la partecipazione di Placido Staro, Stefano Bonanzinga, Vincenzo Santoro, Diego Pani e Deng Youling. Il convegno nasce dalla collaborazione tra il Labimus e Campos, il Coordinamento delle arti musicali e poetiche di tradizione orale della Sardegna, che fin dalla prima edizione della manifestazione Musas e Terras, finanziata dall'Istituto Superiore Regionale Etnografico, ha affidato all'Università di Cagliari il compito di organizzare una giornata di studi sui temi affrontanti nelle diverse edizioni. Curata dagli etnomusicologi Ignazio Macchiarella e Marco Lutzu, la giornata di studi vedrà la partecipazione di studiosi di varie discipline (etnomusicologia, antropologia culturale, etnocoreutica) che hanno condotto studi sul ricco e variegato mondo della danza tradizionale in Sardegna. 

La notizia su L'Unione Sarda del 22 dicembre 2021 a pagina 21
La notizia su L'Unione Sarda del 22 dicembre 2021 a pagina 21

Link

Ultime notizie

20 gennaio 2022

Ricerca, tra sostenibilità, pratiche e materiali innovativi in edilizia

Domani pomeriggio, la quarta conferenza curata dai ricercatori del Dicaar inquadra le dinamiche inerenti il settore delle costruzioni. Dalla riduzione dei consumi ad approcci sistemici e multidisciplinari passando per modelli circolari ed emissioni climateranti. All’evento prendono parte specialisti ed esperti di atenei d’oltre Tirreno. I lavori si possono seguire in diretta streaming

20 gennaio 2022

Un accordo con l’Istituto Giua

Siglata dal Rettore Francesco Mola e dalla Dirigente Romina Lai una convenzione che punta a creare un rapporto di stabile collaborazione per costituire un polo strategico in grado di potenziare l’attività didattica, di formazione, orientamento e ricerca. Si rafforza il rapporto con il mondo dell’istruzione

20 gennaio 2022

Giustizia smart, in campo l’Università di Cagliari

Coinvolge i docenti di tre dipartimenti dell’Ateneo del capoluogo sardo uno dei sei macro-progetti ammessi al finanziamento dalla Direzione generale per il Coordinamento delle politiche di coesione del Ministero della Giustizia nell’ambito del bando per “la diffusione dell’Ufficio per il Processo e l’implementazione di modelli operativi innovativi negli uffici giudiziari per lo smaltimento dell’arretrato”. In campo Giurisprudenza, Scienze economiche e aziendali e Ingegneria elettrica ed elettronica

Questionario e social

Condividi su: